Pugni di zolfo - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Scritto da  Domenica, 12 Novembre 2017 

Dall’8 al 12 novembre. Ispirato da una poesia di Ignazio Buttitta, poeta di Bagheria, "Pugni di zolfo", scritto, diretto e recitato in un siciliano comprensibilissimo da Maurizio Lombardi, è la storia della vita del pugile Vincenzo Barrisi che, dopo essere stato sconfitto da un americano, ci trascina con un incessante flusso di coscienza nel suo passato. Lo spettacolo è stato ospitato al Fringe Festival di Edimburgo nel 2013.

 

Produzione Zocotoco S.r.l. - Teatro Eliseo presenta
PUGNI DI ZOLFO
scritto, diretto e interpretato da Maurizio Lombardi

 

La scena è scarna: uno spartano tavolo di legno al centro del palco vive molteplici vite grazie alla splendida fisicità della recitazione di Maurizio Lombardi.

Funge da spogliatoio quando, dopo la pesante sconfitta ai mondiali con un pugile americano, Vincenzo torna dietro le quinte del ring, affaticato, demotivato e dolorante per i troppi pugni presi in pieno viso.

Diventa atrio della casa di famiglia, quando il pugile ricorda le dinamiche della sua famiglia in una Sicilia ottocentesca, dominate da una nonnina dal volto rigato dalle lacrime e dai pensieri, con lo sguardo sempre rivolto verso l’orizzonte su cui si stagliavano le miniere di zolfo, la nuova fonte di ricchezza per quei tempi.

Si trasforma in un letto al profumo di lavanda, un profumo che sa di casa, quello della nonna, sulle cui lenzuola tese era facile addormentarsi.

Si tramuta negli angusti e claustrofobici spazi delle miniere di zolfo, dove rivivere il ricordo, delicato e poetico, dell’ultimo giorno di vita dello zio Vito, assoldato, sin dalla più tenera età, al faticoso e pericoloso lavoro nelle zolfare.

E infine ritorna ad essere ring, campo di battaglia, dove ogni pugno è uno sfogo di rabbia verso una vita che non è stata giusta, da cui Vincenzo è dovuto scappare per riuscire a sopravvivere. Una vita che è rimasta indietro, come una nenia cantata a bassa voce fino a non capirne più le parole.

Profonda e toccante l’interpretazione di Lombardi, ormai maestro nell’utilizzare il proprio corpo come primario strumento narrativo: Maurizio trasporta ed appassiona il pubblico che lo segue con il fiato in gola, il sorriso in viso e le lacrime agli occhi.

Tanti applausi per lui.

 

Teatro Piccolo Eliseo - Via Nazionale 183, 00184 Roma 
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/83510216, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari spettacoli: dal martedì al sabato ore 20, domenica ore 17
Biglietti: posto unico € 20

Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Maria Letizia Maffei e Antonella Mucciaccio, Ufficio Stampa Teatro Eliseo
Sul web: www.teatroeliseo.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP