Provaci ancora, Sam - Play it again, Sam - Teatro Petrolini (Roma)

Scritto da  Mercoledì, 06 Maggio 2009 

Provaci ancora, Sam - Play it again, Sam - Teatro Petrolini (Roma)Dal 5 al 17 Maggio 2009. Chiude la stagione teatrale di quella fucina di talenti che è l'Anticamera del Vento, un testo discusso e  di difficile messa in scena, quel “Provaci ancora, Sam” che ha consacrato Woody Allen nell'olimpo del cinema.

 

 

 

Provaci ancora, Sam - Play it again, Sam

Commedia in due atti di Woody Allen - Teatro Petrolini, Roma

Dal 5 al 17 Maggio 2009

Teatro Petrolini - Roma

Cast tecnico e artistico

Interpreti: Gabriele Carbotti, Valentina Marziali, Adel Balhouri, Fernando Gatta, Maria Teresa Pascale, Giannina Raspini, Tamara Tassi, Sibilla Passi, Valeria Pistillo, Nicole Cimino e Leila Balhouri

Regia: Gianni Quinto

Aiuto Regia: Adel Balhouri - Assistenti alla regia: Francesca Del Vicario e Alessandro Pinzari - Scenografie e grafica: Turbolence Quiet - Costumi: Ilaria Fioravanti - Luci e suoni: Livio Spataro - Amministrazione: Ada Di Luca - Ufficio Stampa: Anticamera del Vento – Enrica Quaranta con Gabriele Trippini  e Giovanni Antonio Fois

 

 

Chiude la stagione teatrale di quella fucina di talenti che è l'Anticamera del Vento, un testo discusso e  di difficile messa in scena, quel "Provaci ancora, Sam" che ha consacrato Woody Allen nell'olimpo del cinema.

Una sfida che l'anticamera vince come sempre a mani basse.

Gabriele Carbotti si affida ancora una volta nelle mani della regia di Gianni Quinto che sposta la location dalla San Francisco del testo originale a Roma.

Attilio vive, male, la separazione da sua moglie Natalia. Un Humphrey Bogart come sempre fumoso e affabile,  è specchio riflesso dei suoi pensieri, del suo Io inconscio. I suoi due migliori amici, Dario e Linda, cercando di portargli conforto presentandogli e facendogli conoscere diverse donne. Ma l'amore, forse, è più vicino di quanto si creda.

Fedele al testo originale, la commedia si dipana tra un primo atto molto ritmato, veloce, a tratti dal sapore di una commedia musicale, ed un secondo atto più riflessivo, più incline al dipanarsi della trama.

Gli stilemi sono i classici della commedia Alleniana prima maniera, l'isteria psicologica, la fragilità emotiva intorno ad una trama nel complesso semplice ed accessibile. La logorrea che fa da ponte ad un punto di vista sempre fulgido e toccante sulle relazioni di coppia, da sempre tema portante dell'autore statunitense.

Carbotti veste un Allan Felix (qui Attilio) perfetto, privo di sbavature sebbene sia difficile reinventare  un personaggio plasmato sulla corporeità e soprattutto sull'atteggiamento pacato e sotto le righe di Allen. Attilio è un osservatore attento, semplice, mediocre e volutamente sottomesso. Un piccolo uomo che dice grandi verità e tanto sono più grandi, tanto più le dice con mestizia.

L'idea, vincente, di trarre ispirazione da un Troisi negli intercalari, nella fragilità e semplicità o un Totò in certe movenze, sviluppando quella parlata un po' irritante con un leggero accento fiorentino ma buttato là, strascicato, senza l'insopportabile enfasi a cui molti attori toscani ci hanno abituato, per non dire torturato.

Il resto del cast, di tutto rispetto, vede una felice interpretazione di Valentina Marziali nelle vesti di Linda e dello stesso Gianni Quinto in quello di Dario, con un personaggio isterico e irrisolto, ricco di sfumature come sempre la recitazione di Quinto è capace.

Bellissime le ragazze che girano intorno ad Attilio, per non sottolineare alcune scene piuttosto riuscite ed ardite (abituati come siamo ad una certa "sobrietà sessuale" da parte dell'Anticamera), come quella della ragazza sdraiata sul divano che ha letteralmente ammutolito la sala.

La chiusura della stagione teatrale dell'Anticamera del Vento avviene quindi con una commedia ben interpretata e messa in scena come sempre con semplicità e capacità.

 Dopo "Mama Affaire" la coppia Quinto-Carbotti mette a segno un altro colpo ben riuscito. In attesa della prossima stagione, in attesa di altre, belle e sincere, emozioni.

Caro lettore di SaltinAria.it, vai a teatro a vedere "Provaci ancora, Sam".

Fallo!

 

 

Provaci ancora, Sam – Play it again, Sam

Teatro Petrolini, Roma

Dal 5 al 17 Maggio 2009

ORARI: dal 5 al 17 marzo ore 21 (lunedì escluso per riposo settimanale), domenica ore 17,30

COSTO DEL BIGLIETTO 12 € intero e 10 € ridotto più 2 € per tessera associativa del teatro (valida per l’intera stagione)

Teatro Petrolini

Via Rubattino 5

Tel. 06 5757488

Infoline e prenotazioni: 06 5757488 –  339.5884750

 

 

Articolo di: Mario Fazio

Grazie a: Gabriele Carbotti, Ufficio Stampa Enrica Quaranta

Sul web: www.anticameradelvento.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP