PaGAGnini - Piccolo Teatro Strehler (Milano)

Scritto da  Sabato, 02 Giugno 2018 

Dal 22 maggio al 3 giugno al Teatro Strehler in “PaGAGnini” si incontrano musica classica, humor e virtuosismi, con quattro musicisti trasformati in scatenati showmen. Un divertente e sorprendente “Dis-Concerto” passa in rassegna alcuni dei momenti più alti nella storia della musica classica combinati ingegnosamente alla musica pop.

 

PaGAGnini
ideazione Yllana e Ara Malikian
regia David Ottone, Juan Francisco Ramos
direzione musicale Ara Malikian, assistente regia Ramón Sáez
arrangiamento musicale Ara Malikian, Eduardo Ortega, Gartxot Ortiz, Thomas Potiron
con Eduardo Ortega (violino), Thomas Potiron (violino), Fernando Clemente (violino), Jorge Fournadjiev (violoncello)
produzione Yllana e Ara Malikian
in collaborazione con il “Ministerio de Educación, Cultura y Deporte”
ATER - Associazione Teatrale Emilia Romagna

 

“PaGAGnini” è stato ideato nel 2007 dal violinista libanese Ara Malikian*, maestro della contaminazione musicale, e dal collettivo artistico spagnolo Yllana*, i cui ventisette spettacoli in ventisette anni di attività sono stati rappresentati in quarantaquattro Paesi e visti da oltre tre milioni di spettatori. Obiettivo dichiarato di questo spettacolo, che ha vinto il premio Best Show Award al Fringe Festival di Edimburgo 2008, è restituire la musica classica al grande pubblico, quello formato da grandi e piccini, neofiti del genere ed estimatori dei virtuosismi musicali, sposando la serietà tradizionale della musica classica a momenti di coinvolgente e dilagante umorismo.

La scena del Piccolo Teatro Strehler di Milano si trasforma così in quella di un serissimo teatro d’opera, con pesanti tendaggi di velluto rosso, candelabri e quattro sedute al centro della scena, su cui prenderanno posto i quattro musicisti protagonisti dello spettacolo: tre violinisti e un violoncellista molto composti e vestiti di tutto punto, con tanto di giacca a code e papillon. Non passa molto dall’inizio del primo brano in programma - la Fantasia sobre Carmen, op. 25, di Pablo Sarasate - però, che gli esecutori si lanciano in uno scatenato flamenco, che all’improvviso si trasforma in un tango e dà il via alla serie di digressioni volutamente non volute che dai più famosi brani della musica sinfonica europea sfociano nel pop, nelle danze folkloristiche e nella musica contemporanea. Così a de Falla, Boccherini, Pachelbel, Mozart e l’immancabile Paganini si associano gli U2, Shigeru Umebayashi e Serge Gainsbourg in un pot-pourri che ha dello sconvolgente per il suo senso logico e musicale.

Alla meravigliosa esecuzione dei brani si associano anche coreografie che dimostrano un certo atletismo e una certa fisicità da parte dei performer e gag che coinvolgono il pubblico e si fondano su un umorismo semplice e basilare, ma proprio per questo comprensibile e godibile appieno da tutti, fino al gran finale con una appassionata esecuzione dell’Estate di Antonio Vivaldi.

Oltre che al talento dei musicisti e alla loro grande ironia ed autoironia, il successo di “PaGAGnini” è senz’altro dovuto al sapiente arrangiamento musicale che mescola i vari generi e registri espressivi - d’altronde, Ara Malikian è maestro di quest’arte e ne ha fatto il suo punto di forza - senza che nessuno di questi superi o prevarichi l’altro. Il risultato di questo calderone musical-umoristico è una performance nuova e innovativa da cui traspira evidentissimo un grande amore per la musica, che non si avvale di parole o lingue specifiche per comunicare a tutti e con tutti, perché, parlando da cuore a cuore, non ne ha bisogno.

Forte della trascinante vitalità degli interpreti, “PaGAGnini” promette di coinvolgere ogni tipo di spettatore con la sua vibrante energia, appassionandolo come solo la musica riesce a fare.

Note:
Ara Malikian: Beirut, 1968. Violinista libanese di origini armene, direttore dell’Orchestra Sinfonica di Madrid. Il suo stile si basa sull’assemblaggio di musiche mediorientali, dell’Europa Centrale, argentine e spagnole con la grande tradizione dell’Europa classica creando un linguaggio personale e coinvolgente.
Yllana: Collettivo artistico nato a Madrid nel 1991 che si dedica alla produzione di spettacoli teatrali, eventi e prodotti audiovisivi.

 

Piccolo Teatro Strehler - Largo Greppi 2, Milano
Per informazioni e prenotazioni: servizio telefonico 848.800.304, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì e giovedì ore 19.30, mercoledì e venerdì ore 20.30, sabato ore 15 e 19.30, domenica ore 16
Biglietti: platea 40 euro, balconata 32 euro
Durata spettacolo: 75 minuti

Articolo di: Valentina Basso
Grazie a: Valentina Cravino e Edoardo Peri, Ufficio stampa Piccolo Teatro di Milano
Sul web: www.piccoloteatro.org

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP