Otto donne e un delitto - Teatro Litta (Milano)

Scritto da  Carla Veccia Venerdì, 19 Giugno 2009 

Dal 15 Giugno al 4 Luglio 2009. Prendete otto donne, chiudetele nella scatola nera del teatro, non dimenticate di riporre un cadavere nella botola del palco e di farne sparire la chiave...e si otterrà un rapido crescendo di esilaranti colpi di scena. Tutto questo è “Otto donne e un delitto” di Silvia Giulia Mendola in scena al teatro Litta di Milano.

 

 

 

Otto donne e un delitto

Dal 15/06/2009 al 04/07/2009

LITTA_produzioni

da 8 Donne di Robert Thomas

traduzione di Renato Cortese

In collaborazione con la Compagnia PianoinBilico

con Tamara Balducci, Anna Della Rosa, Silvia Ferretti, Linda Gennari, Silvia Giulia Mendola, Chiara Stoppa, Alessia Vicardi, Greta Zamparini

regia Silvia Giulia Mendola

assistente alla regia Alessandra Scotti

aiuto regia Patrizio Belloli e Iudita Stefan

musiche originali dal vivo di Michele Variale con testi di Paolo Andreoni

coreografie curate da  Helen Tunnok

scenografia ideata da Silvia Giulia Mendola

scenografia realizza da Daniel Tummolillo

per i costumi si ringrazia  Deidamia Salimbeni

si ringrazia Giovanni Scacchetti

 

        

Appassionante, ricco di suspance, misterioso fino all’epilogo… “Otto donne e un delitto” è un’avvincente spettacolo portato in scena da Silvia Giulia Mendola nella splendida cornice del Teatro Litta, il teatro più antico di Milano ancora in attività, con sede nel settecentesco palazzo nobiliare Arese Litta. La piece trae spunto da “Otto donne” del commediografo francese Robert Thomas, da cui nel 2002 è stata tratta una produzione cinematografica per la regia di Francois Ozon.

L’incipit è agghiacciante. Buio fitto. Poi lampi di luce indugiano sui volti delle otto protagoniste già in scena e d’improvviso un urlo squarciante “Il signore è morto!” Inizia così il confronto fra le otto donne, ognuna con un movente distinto ma comunque credibile, ognuna legata in modo diverso alla vittima, Marcello, padrone di un elegante villa borghese sperduta nelle campagne francesi. Troviamo l’avara suocera – Alessia Vicardi – la moglie snob - Greta Zamparini – la cognata tachicardica alla perenne ricerca dell’amore – Anna Della Rosa – la sorella vamp – Linda Gennari – le due figlie interpretate da Tamara Balducci e la stessa Silvia Mendola ed infine le due cameriere Chiara Stoppa e Silvia Ferretti.

I fili del telefono tagliati, le pessime condizioni atmosferiche (un’ampia coltre di neve circonda la casa), i cani avvelenati, la macchina fuori uso: tutti espedienti che contribuiscono a rendere l’idea dell’isolamento e a creare una scena ancora più claustrofobica, esasperando gli stati d’animo delle donne, ormai consapevoli che l’assassina si cela dietro una di loro.

Una gigantesca scala tridimensionale a due rampe costituisce l’unica scenografia presente sul palco, dove ogni gradino sembra rappresentare lo spazio intimo e privato di ognuna delle protagoniste. Perché più che il delitto sono i sentimenti delle attrici, i loro intrighi e i rapporti tra loro il vero fulcro della trama narrativa.

In un crescendo di nevrosi e isteria collettiva, scandito anche dal pianoforte suonato dal vivo e i colpi di piatto atti a sottolineare i colpi di scena, le donne esprimono le loro frustrazioni e i loro segreti più intimi, tanto che le verità di ciascuna protagonista, che emergono dai confronti e negli interrogatori reciproci, sembrano surclassare la verità più importante, ovvero il nome dell’assassina.

Le protagoniste esprimono sentimenti diversi e contrastanti cimentandosi non solo con la recitazione, talvolta densa di lirismo talaltra dai toni grotteschi, ma anche con il canto e il ballo. Le otto attrici si mettono dunque alla prova in diverse discipline dimostrando grande bravura e abilità.

Davvero uno spettacolo ben costruito e recitato, capace di tenere col fiato sospeso il pubblico fino all’ultima scena!

 

 

 

Sala Teatro Litta

Corso Magenta, 24 Milano

repliche dal lunedì al sabato alle 20.30 – domenica riposo

biglietti

lunedì/martedì/mercoledì/giovedì intero € 12 – ridotto € 9

venerdì/sabato intero € 18 – ridotti € 9/12

info e prenotazioni : tel. 0286454545 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Articolo di: Carla Veccia

Grazie a: Ufficio Stampa Cristina Pileggi

Sul web: www.teatrolitta.it

TOP