Orlando, furiosamente solo rotolando - Teatro Libero (Milano)

Scritto da  Chiara Zazzetta Martedì, 31 Marzo 2009 
orlando furiosamente solo rotolando

Sul palco del Teatro Libero di Milano è andato in scena, dal 26 al 30 marzo 2009, il monologo di Enrico Messina tratto da “Hruodlandus, libera rotolata medievale” (scritto dallo stesso Messina e da Alberto Nicolino), originale riscrittura dell’opera ariostesca, arricchita da riferimenti al “Cavaliere inesistente” di Italo Calvino.

 

 

Armamaxa Teatro presenta

Al Teatro Libero dal 26 al 30 marzo 2009

“ORLANDO” – furiosamente solo rotolando

Tratto da “Hruodlandus” di Enrico Messina e Alberto Nicolino

Messo in scena e raccontato da Enrico Messina

Collaborazione alla messa in scena di Micaela Sapienza       

Organizzazione di Massimo Momoli 

Artista coraggioso Enrico Messina, che sul palcoscenico del Teatro Libero di Milano affronta contemporanemente ben due sfide, in grado di impensierire se non spaventare attori ben più famosi: la recita di un monologo, in cui deve dar prova di tutte le sue capacità attoriali  (per compensare non solo l’assenza di coprotagonisti, ma anche la mancanza di scenografia, musica ed effetti speciali) e la ripresa di un’arte antica, dimenticata e considerata ormai priva di ogni attrattiva nel mondo multimediale di oggi, quella del “raccontare”, punto di forza nel passato dei cantastorie nelle piazze di paese, degli anziani davanti al focolare, dei genitori nella cameretta dei loro bimbi.

Sfide comunque splendidamente superate. Enrico Messina, attore pugliese, fondatore con Alberto Nicolino di “Armamaxa teatro” e da sempre interessato al recupero dell’oralità, della fabulazione e della tradizione in tutte le sue manifestazioni, riesce infatti ad intrattenere  ed a divertire gli spettatori, raccontando come fossero fumetti le avventure del valoroso paladino Orlando, della bellissima Angelica e degli altri leggendari personaggi legati all’epopea carolingia, rendendo le diversità linguistiche con l’uso sapiente dei dialetti ed inserendo pungenti riferimenti alla realtà di oggi.

Il desiderio espresso più volte da Messina è infatti quello di “raccontare la nostra tradizione ispirandomi ai griot dell' impero mandingo, come Balla Fasseké Kouyaté, già conosciuto in Burkina Faso (Repubblica dell'Alto Volta)” (nella cultura di alcuni popoli dell'Africa Occidentale, il griot è un poeta e cantore che ricopre il ruolo di conservatore della tradizione orale degli antenati e, in alcuni contesti storici pre-coloniali, quello di interprete ed ambasciatore).

E in questo spettacolo (tratto da “Hruodlandus” di Enrico Messina e Alberto Nicolino), originale riscrittura dell' Orlando Furioso che miscela stralci delle ottave originali (la morte di Isabella), con suggestioni de “Il cavaliere inesistente” di Calvino, il tutto interpretato in stile fumettistico, l’autore/attore riesce effettivamente a coniugare tradizione e fantasia, recitando su di uno sgabello posizionato al centro di un palco completamente spoglio, disegnando immagini e paesaggi con una gestualità totalmente coinvolgente, catturando l’attenzione del pubblico con il ritmo incalzante della narrazione, le pause sapienti , i mutevoli toni di voce, le espressioni talvolta grottesche del volto.

Una serata di teatro di narrazione molto “fisica” e molto coinvolgente, a dispetto di chi pensa che oggi sia impensabile una “comunicazione” priva di parole scritte e di immagini. Un omaggio a quella fantasia che è la ricchezza della mente umana ed un recupero di quell’ ”ascoltare insieme” che si è perso nello spirito individualistico dei nostri giorni.

 

Teatro Libero - Milano
Indirizzo: Via Savona, 10
Telefono: 02/8323126

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Orario spettacoli: mercoledì - lunedì ore 21.00, domenica ore 16.00

Biglietti: Intero 19,00 €, Ridotto giovani (under 26) 14,00 €, Ridotto anziani (over 60) 10,00 €

Orario biglietteria (Tel. 02/8323126): dal lunedì al venerdì 15.00 – 19.00, sabato 19.00 – 21.30, domenica 14.00 – 16.30

Biglietteria serale nei giorni di spettacolo:  19.00 – 21.30

Prenotazioni: è possibile prenotare nelle seguenti modalità:

- via e-mail scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

- online collegandosi al sito www.teatrolibero.it

- chiamando allo 02/8323126

 

Articolo di: Chiara Zazzetta

Grazie a: Ufficio Stampa Teatro Libero

Sul web: www.teatrolibero.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP