Odio Amleto - Teatro Sala Umberto (Roma)

Scritto da  Mercoledì, 04 Ottobre 2017 

Dal 3 al 15 ottobre. Ad aprire il cartellone del Teatro Sala Umberto di Roma è la commedia “Odio Amleto” di Paul Rudnick, diretta da Alessandro Benvenuti, che nella prossima stagione sarà in tournée anche a Torino, Milano e Napoli. Una storia di autostima e di crescita personale, coronata dalla bravura di un maestro del teatro come Ugo Pagliai.

 

Produzione Ares Film e Isola Trovata presenta
Gabriel Garko e Ugo Pagliai in
ODIO AMLETO
di Paul Rudnick
con Claudia Tosoni, Annalisa Favetti, Guglielmo Favilla
e con la partecipazione di Paola Gassman
scene e costumi Carlo de Marino
regia Alessandro Benvenuti

 

Si accalcano tra il pubblico i fotografi con i loro enormi flash: alla prima di questa sera, tanti sono i volti noti della tv e dello spettacolo che popolano la platea del Sala Umberto. D’altra parte c’era da aspettarselo, considerando il tenore degli attori in scena.

Sul palcoscenico la storia di Andrew Rally, un mediocre attoruncolo della tv che viene messo alla prova con la possibilità di impersonare per una sera, seppur in un palco all’aperto e per uno spettacolo non a pagamento, nientepopòdimenoche l’immortale Amleto di Shakespeare. Rally, il cui personaggio sembra essere cucito addosso al belloccio Gabriel Garko, in preda ad una vera e propria crisi di autostima e quanto mai spaventato dalla sfida, avrà bisogno dell’aiuto di John Barrymore, il cui spirito aleggia ancora nell’appartamento in cui viveva ed in cui la star della tv è in affitto, per affrontare il debutto sul palcoscenico. In una sorta di rapporto padre-figlio, l’artista defunto riuscirà ad insegnare e soprattutto a dare fiducia al novello interprete del principe di Danimarca, convincendolo ad abbandonare la strada della celebrità per inseguire quella della credibilità artistica.

Barrymore, attore realmente esistito e che ebbe un grande successo negli anni Venti interpretando proprio Amleto, è impersonato da un Pagliai in gran forma, ironico e piacevolmente disinvolto. La scorrevolezza della recitazione di Ugo Pagliai viene esaltata, volutamente, dalla pastosità, crudezza, dalle “e aperte” dell’interpretazione del tutto priva di teatralità di Garko, in un continuo scambio che rende lo spettacolo divertente ed incalzante.

Al margine, le due figure coinvolgenti dell’agente di Rally, interpretata da Paola Gassman, grazie alla quale tutto è possibile e che presto si rivelerà essere stata un’ amante del defunto attore, e dell’amico-produttore televisivo, il bravissimo Guglielmo Favilla, sempre sopra le righe ed esaltato dal denaro.

Un po' troppo caricaturali le figure delle due spalle femminili, Annalisa Favetti, l’agente immobiliare che procaccia l’appartamento a Rally, e Claudia Toson, la fidanzata morigerata con il mito dell’attore di teatro.

Uno spettacolo godibile, al di là di qualche scena retorica e troppo melò, che tiene alta l’attenzione e fa sorridere il numeroso pubblico.

 

Teatro Sala Umberto - via della Mercede 50, 00187 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/6794753, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì, giovedì e venerdì ore 21, mercoledì e domenica ore 17, sabato ore 17 e 21
Biglietti: balconata e galleria € 24, poltrona e poltronissima € 34

Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Silvia Signorelli e Monica Menna, Ufficio stampa Teatro Sala Umberto
Sul web: www.salaumberto.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP