Mentre rubavo la vita…! - Teatro Vittoria (Roma)

Scritto da  Giovedì, 16 Ottobre 2014 

Una performance a metà strada tra teatro e musica, che celebra ed omaggia la poesia di Alda Merini, scomparsa nel 2009 per un male incurabile, con uno spettacolo fatto di canzoni, musica dal vivo, memorie, aneddoti e proiezioni. In scena, un duo inedito: Monica Guerritore, attrice eclettica e carismatica, e il musicista Giovanni Nuti, storico amico e collaboratore della poetessa per 16 anni, supportati egregiamente da un’orchestra di sei elementi.

 

Sagapo' e TieffeTeatro presentano
MENTRE RUBAVO LA VITA…!
da un'idea di Rossella Martini
testi delle canzoni di Alda Merini
musiche di Giovanni Nuti
costumi Walter Azzini
disegno luci Mario Loprevite
fonica Max Capellini
regia Mimma Nocelli
The Band
Stefano Cisotto - direzione musicale e tastiere
Massimo Ciaccio - basso
Daniele Ferretti - pianoforte
Massimo Germini - chitarra
Sergio Pescara - batteria
Simone Rossetti Bazzaro - violino


Sarà in scena sino al 19 ottobre al Teatro Vittoria di Roma, uno spettacolo dalla struttura originale, che unisce in una voce unica Monica Guerritore e Giovanni Nuti, due artisti molto diversi tra loro eppure, per l’occasione, decisamente affiatati e ben amalgamati.

La scaletta del recital prevede una ventina di canzoni, con testi di Alda Merini, musicate da Giovanni Nuti e cantate, ora singolarmente ora a due voci, dai due protagonisti. L’intento è quello di portare al pubblico l’intenso messaggio di amore e di vita della grande poetessa Alda Merini, attraverso musica e parole, ma non soltanto. Infatti i due interpreti aggiungono al concerto ricordi, racconti, aneddoti di vita che lasciano meglio comprendere la complessità della straordinaria personalità della Merini, la sua ironica amarezza, le gioie, i dolori, le paure e le follie. Il racconto della sua vita, costellata di eventi non sempre piacevoli, sino all’internamento in manicomio per alcuni periodi più o meno lunghi, si sussegue attraverso brani melodicamente struggenti (tra le altre, particolarmente emozionanti sono "Il bacio" e "Quelle come me"), fatta eccezione per un paio di ballate più ritmiche ("La zanzara" e "Una piccola ape furibonda") che risultano le più coinvolgenti della serata.

I musicisti suonano dal vivo, e lo fanno molto bene, mentre alle loro spalle scorrono vorticosamente immagini e parole, in un crescendo spasmodico di figure evocative che rispecchiano l’anima tormentata della poetessa, le sue contraddizioni interiori e le sue grandi passioni, raccontate suggestivamente dal fumo di una sigaretta, che avvolge lo spettatore e cerca di trascinarlo in una realtà folle, sospesa, a tratti talmente surreale da apparire inquietante.

L’intento dello spettacolo è quello di far conoscere meglio la vita e le opere della poetessa al grande pubblico, ma forse tale obiettivo è centrato soltanto in parte; così come è necessariamente strutturato, ovvero sotto forma di spettacolo teatrale, lo show rischia di svuotare un po’ di significato le parole intense delle liriche, che meriterebbero un'attenzione più approfondita; a volte la musica - pur trattandosi di ottima musica - confonde e copre le parole, così come le proiezioni distolgono lo spettatore dall’ascolto puro. La sensazione, malgrado l’indiscussa bravura di tutti i protagonisti, è a tratti di confusione e francamente un po' ripetitiva negli arrangiamenti musicali dei brani, che da un certo punto in poi appaiono all'orecchio tutti molto simili tra loro.

Questo non toglie che Nuti sia un ottimo musicista ed interprete, grintoso e dalla voce molto particolare, e che la Guerritore si sia confermata ancora una volta come una delle nostre migliori attrici, mettendosi alla prova nella inedita veste di cantante; prova decisamente ben superata grazie ad un timbro di voce caldo e suadente, alle sue indiscusse capacità ed alla sua maestosa presenza scenica, che in ogni caso prevale sul resto e le consente di osare tutto.

Dopo le date romane, lo spettacolo seguirà la seguente tournèe:
24/10 - 2/11 2014 Milano - Teatro Menotti
4 novembre 2014 Genova - Teatro Politeama
9 novembre 2014 Rimini - Teatro Novelli
30 novembre 2014 Lugano - Palazzo dei Congressi

 

Teatro Vittoria - piazza di Santa Maria Liberatrice 10, 00153 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/5781960, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario botteghino: dal martedì al sabato ore 10.30/20; domenica e lunedì ore 10.30/13.30 e 16/19
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17.30 (martedì 14/10 ore 17)
Biglietti: platea 28,00 euro - galleria 22,00 euro

Articolo di: Stefania Ninetti
Grazie a: Michele Lella, Ufficio stampa Teatro Vittoria; Marta Falcon, Ufficio Stampa Parole & Dintorni
Sul web: www.teatrovittoria.it - www.mentrerubavolavita.it

TOP