Matteo 19,14 - Teatro Stanze Segrete (Roma)

Scritto da  Lunedì, 18 Novembre 2019 

Nel piccolo scrigno del teatro in miniatura Stanze Segrete è approdato un piccolo gioiello della drammaturgia contemporanea: "Matteo 19,14". Oppure "una gemma teatrale nascosta di quest'anno", come l'ha definita Tom King del Fringe di Edinburgo, dove questo spettacolo ha debuttato l'anno scorso, ottenendo un grande successo di pubblico e critica prima di spostarsi a Londra e tornare in Italia.

 

MATTEO 19,14
di Lorenzo Gioielli
con Jesus Emiliano Coltorti e Elisabetta Jane Rizzo
regia Elisabetta Jane Rizzo


Per i meno avvezzi alle questioni di dottrina, come il sottoscritto, nel verso della Bibbia rievocato dal titolo si legge: "Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli". E, in effetti, è proprio intorno ai bambini che gira intorno il testo scritto da Lorenzo Gioielli. O, meglio, all'amore assoluto e incondizionato di una madre verso suo figlio, e agli incredibili limiti che lei sarebbe pronta a superare pur di salvarlo.

La madre in questione è Maria (Elisabetta Jane Rizzo), una donna disperata per la malattia incurabile del suo figlio neonato Gabriele, che un giorno incontra, per caso o forse no, al tavolo di un bar un uomo (Jesus Emiliano Coltorti) che inaspettatamente si interessa alla sua storia dolorosa e riesce a conquistarne la fiducia, tanto da convincerla a confessarsi. Ma non vi aspettate una trama strappalacrime alla "Scelta di Sophie". Al contrario, "Matteo 19,14" è un testo ad alta tensione, un dialogo noir che non risparmia i momenti thrilling e soprattutto i colpi di scena, gli ultimi due dei quali ribalteranno completamente la vicenda conducendo al finale a sorpresa.

La sceneggiatura, vincitrice del premio Gran Giallo, è scritta con maestria, con un ritmo capace di mantenere costantemente desta l'attenzione del pubblico e persino con una durata sapientemente dosata per dipanare in modo compiuto l'intreccio senza però annoiare. Godibilissima, ma non per questo superficile o banale: anzi, lasciare allo spettatore spunti di riflessione dalle profonde implicazioni etiche e morali. Quanto all'interpretazione di Coltorti e Rizzo (anche regista e produttrice), questa è semplicemente impeccabile, intensa, emozionante e coinvolgente, piena di chimica e affiatamento reciproco, e rende pienamente merito ad uno spettacolo che ci auguriamo presto di veder calcare palchi ancora più importanti e prestigiosi.


Teatro Stanze Segrete - via della Penitenza 3, Roma
Orari spettacoli: dal 5 al 17 novembre 2019 dal martedì al sabato ore 21; domenica ore 19; sabato 9 e 16 ore 18:30 replica in inglese
Prezzi biglietti: 13-17 euro
Per info e prenotazioni: telefono 06/49772027; email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articolo di: Fabrizio Corgnati
Sul web: www.stanzesegrete.it - www.matthew1914.net

TOP