Marlene D. The Legend - Teatro Greco (Roma)

Scritto da  Antonella Vercesi Giovedì, 16 Aprile 2009 

marlene the legendDal 14 al 26 aprile 2009. L’unico attore sul palco nonché l’ideatore dell’opera biografica “Marlene Dietrich the Legend - il grande omaggio di Quince” è Riccardo Castagnari, sapiente trasformista, interpreta l’icona del cinema Tedesco anni Trenta sotto una luce magica, misteriosa, ironica.

 

 

 

 

Marlene D. The Legend

Dal 14 al 26 aprile 2009

Scritto e messo in scena da Riccardo Castagnari

Pianoforte Andrea Calvani

Costumi Stefano Cioncolini

Realizzazione abiti Sara Valenti

Realizzazione e produzione Claudio Perone e Silvia Pantano

 

Il fatto che sia un uomo a rappresentare la star è una questione di poco rilievo nella riuscita scenica  “alla Quince”, definizione di un nuovo genere teatrale creato dallo stesso Castagnari. Rifacendosi alla regola del teatro Elisabettiano dove i ruoli femminili erano calzati da giovani ragazzi, oggi, inaugura la perfetta commistione tra un principe (Prince) e una regina (Queen).

Sarebbe limitativo dire di trovarsi di fronte ad una drag-queen, il  lavoro minuzioso e la ricerca del dettaglio catapultano lo spettatore in un atmosfera visionaria, tipica degli anni che hanno caratterizzato l’ascesa della Dietrich, una rivoluzionaria, la prima nella storia del cinema a baciare una donna in pubblico e a vestire i panni di un uomo. Quince  e il mito, in questa occasione si scambiano i ruoli, lui diventa il suo alter ego che tramanda la grandiosa capacità dell’attrice, la quale ad un certo punto della carriera decise di intraprendere la strada del canto.

Sono diciotto i pezzi musicali realizzati al pianoforte da Andrea Calvani che accompagna Quince nelle magistrali interpretazioni in lingua originale di “La Vie en Rose”, “Jonny”, “Lili Marleen” e tantissimi altri successi resi nuovamente indimenticabili.

Lo spettacolo ripercorre le tappe artistiche e personali della Dietrich attraverso una sceneggiatura tagliente; i tanti amori della diva turbolenta che mantiene il suo charme impeccabile, trapassano senza lasciare sbavature la perfetta immedesimazione di Castagnari, tra vestiti che sembrano quadri luccicanti e piumaggi d’epoca. Si scopre così che la casa dell’attrice ospitava rifugiati di gran rispetto come Renoir, mentre la diva intesseva relazioni affettuose con Edith Piaf e per ogni suo spostamento necessitava di una suite aggiuntiva per incontri e vestiari, perché come lei stessa afferma al teatro Greco : “è Miss Dietrich che si muove, non certo la piccola fiammiferaia.” Odia le favole come Biancaneve perché “L’unica nella storia ad essere divina è la povera matrigna destinata ad invecchiare con troppe rughe”, cinica e divertente è capace di progettare il suo funerale che la vede protagonista come in una sfilata di Dior.

Le impeccabili uscite di Marlene-Quince sono rese ancora più affascinanti da efficaci scelte registiche di luci e scenografia che aiutano i comuni mortali a sentirsi parte fondamentale del dietro le quinte di quest’essenza di carisma e bellezza; sono molti gli ammiratori che fotografano in tutte le pose il mito sul palco, ma quando Quince chiede al pubblico di giocare e indovinare a quale film appartengano delle battute da lei dette, Marlene intendo, si stupisce che in pochi le conoscano, ma credo che oramai il folto pubblico che insegue lo spettacolo da diverso tempo (si pensi che proviene da otto mesi di repliche) sia affezionato più alla creatura ibrida che alla generosa maestra di talento.

Marlene Dietrich canta attraverso il corpo di Quince. La sua uscita di scena è centrata tra opere d’arte cantate e abiti portentosi su cui si riflettono gli occhi esterrefatti degli spettatori, grati di aver partecipato all’illusione di vivere quei tempi densi di significati intelligenti e capacità sceniche senza sforzi, tipiche abilità delle dive, una rarità ai giorni nostri.

 

Teatro Greco di Roma

Via Leoncavallo 10, 00199 Roma

Orario spettacoli: feriali ore 21.00 – festivi ore 17.30

Dal 23 al 26 Aprile sono in vigore questi orari: Giovedì e Venerdì ore 21.00 - Sabato e Domenica ore 17.30

Biglietto intero: € 25,00 – biglietto ridotto Cral: € 15,00 – biglietto ridotto giovani, università, scuole: € 15,00 - Per informazioni e prenotazioni: 06.8607513 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Articolo di: Antonella Vercesi

Grazie a: Ufficio Stampa Teatro Greco

Sul web: www.teatrogreco.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP