Madame Cyclette - Teatro Libero (Milano)

Scritto da  Venerdì, 01 Luglio 2016 

Dal 27 al 30 maggio al Teatro Libero è stata rappresentata "Madame Cyclette", commedia surreale sullo scorrere del tempo diretta da Patrizio Belloli e portata in scena dalla compagnia Carolina Reaper.

 

MADAME CYCLETTE
soggetto e regia Patrizio Belloli
con Matteo Barbè, Elena Cleonice Fecit, Paui Galli e Andrea Tibaldi
produzione Carolina Reaper



Quest' opera parla di un tema intramontabile, seppur in realtà si tratti di una questione “irrimediabilmente tramontabile”: lo scorrere degli anni!

Sul palco tre storie al femminile che come denominatore comune hanno proprio la preoccupazione delle rughe che incalzano. Letizia, forse la più assennata e razionale, che desidera tornare nel passato per affrontare i traumi irrisolti e pedala su una cyclette magica che la riporta indietro nel tempo. Non vuole soltanto risolvere i traumi, ma anche cancellare le rughe! Lucrezia, attrice che rinuncia ad ogni emozione per evitare segni sul volto e quindi rughe evidenti. Questo personaggio è talmente ossessionato dal timore di invecchiare che finirà in un museo delle cere, con un viso levigato come la cera, ma senza altro nella vita. Infine c'è Patrizia, la cui principale aspirazione è diventare una figura mitologica del circo, passare alla storia, diventare eterna. Anche lei non può accettare di invecchiare.

Lo spettacolo è surreale, a volte poco intellegibile, ai limiti dell'isteria perché invecchiare ed avere le rughe è davvero un tema che incute orrore nelle protagoniste. Naturalmente è una lotta persa in partenza perché è impossibile fermare il tempo e, se a volte si esplode in una risata collettiva per via delle battute assurde che arrivano dal palco, d'altra parte si riflette anche sull'importanza di accettarsi ogni giorno per poter avere una vita serena.

 

Teatro Libero - via Savona 10, 20144 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/8323126, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: da lunedì a sabato ore 21, domenica ore 16
Biglietti: intero € 21, under 26/over 60 € 15, allievi scuola Teatri Possibili con TPCard € 10 (prime rappresentazioni € 3), studenti universitari con tesserino € 10, prevendita € 1,50

Articolo di: Monica Landro
Grazie a: Clarissa Mambrini, Ufficio stampa Teatro Libero
Sul web: www.teatrolibero.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP