Macbettu - Teatro Argentina (Roma)

Scritto da  Sabato, 19 Maggio 2018 

Preceduto dagli echi del suo successo, arriva in scena, al Teatro Argentina di Roma, “Macbettu”, la versione sarda della celebre opera shakesperiana, curata e diretta da Alessandro Serra, regista e fondatore della compagnia Teatropersona, vincitrice del premio UBU 2017 come miglior spettacolo. Una terra e una cultura, quelle sarde, che, per atmosfere e temperamento, non hanno nulla da invidiare alle alte terre scozzesi. E comunque, in Scozia, delle streghe così se le sognano.

 

Produzione Teatropersona, Sardegna Teatro presenta
con il sostegno di Fondazione Pinuccio Sciola, Cedac Circuito Regionale Sardegna
MACBETTU
di Alessandro Serra
tratto da Macbeth di William Shakespeare
regia, scene, luci, costumi Alessandro Serra
con Fulvio Accogli, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Andrea Carroni, Giovanni Carroni, Maurizio Giordo, Stefano Mereu, Felice Montervino
traduzione in sardo e consulenza linguistica Giovanni Carroni
collaborazione ai movimenti di scena Chiara Michelini
musiche pietre sonore Pinuccio Sciola
composizioni pietre sonore Marcellino Garau

 

Una scenografia leggera, duttile ed efficace ci accoglie nelle fosche atmosfere di una landa ancestrale, primordiale. La “società”, con le sue regole che vincolano solo i “buoni”, ancora non esiste.

Una specie di Lady Macbeth lunghissima svetta e governa fra gli irriverenti lazzi delle fattucchiere. Riempiono il palco la terra e le anime essenziali, selvagge, asciutte ed animali. Voci possenti, corpi abituati all’inverno della Storia, al destino ineluttabile, lo maneggiano con rispettosa risolutezza, con occhi di fuoco, pronti ad offendere e le carni in attesa di essere straziate.

Una tragedia assediata dalle possibilità non colte, la cupidigia di potere che si sgretola, come il pane carasau sotto i piedi del fantasma di Banquo. La dannata consapevolezza di vagar maledetti su questa sospesa e furiosa esistenza.

Porceddu, filu ‘e ferru, Sulcis, tutto esce dalla terra, tutto la terra trattiene, anche l’ambizione umana che, concessa, per poco, ad arte, viene risucchiata, nelle grotte oscure, con le membra che l’hanno cavalcata.

La regina muore. Nel subconscio della grande scacchiera, cade… lenta, inesorabile, fragorosa, si schianta, trascinando con sè tutti i fili dei “pupi” che ha scelleratamente manovrato.

Ma chi cade, come sappiamo, fa ridere; secondo il filosofo francese Henri Bergson ridere è l'atto più rivoluzionario ed efficace per annientare il potere costituito e così, le streghe, con la loro irreprimibile natura ironica e “cialtrona”, annientano il dramma, lo ridicolizzano, lo cancellano, invadendo e soggiogando l’idiozia e la furia umana. D’altronde, una risata ci seppellirà.

Un lavoro intenso e ben oliato che segue le orme di Shakespeare riuscendo ad offrirgli confini e attese propri di un’isola.

La lingua sarda ci cantilena le orecchie, suggerendoci un flusso di vita arcaico, un luogo lontano che ci ammonisce. Immagini e suoni ricordano lavori duri, una miniera, una fonderia e vite essenziali ma anche la creatività, l’unicità e la bellezza di quella terra che si nasconde sotto le lenzuola del suo limpido mare.

Un’opera giustamente premiata che riesce a sottolineare l’essenza umana, ovvero una ridicola tragedia.


Tournée spettacolo:
Ascoli Piceno | Teatro Ventidio Basso | 26 maggio 2018
Forlì | Teatro Diego Fabbri | 27 maggio 2018
Montpellier | Theatre Jean-Claude Carrière | 11-12 giugno 2018
Torino | Fonderie Limone (Sala Grande) | 17-18 giugno 2018
Cagliari | Teatro Massimo | 21 giugno – 1 luglio 2018
Lucca | Teatro del Giglio| 26 Settembre 2018
Sarajevo | Narodno pozorište |3 Ottobre 2018
Pavia | Teatro Fraschini |19-20-21 Ottobre 2018
Avezzano | Teatro dei Marsi | 23-24 Ottobre 2018
Palermo | Teatro Biondo | 27-29 Ottobre 2018
Tblisi | Marjanishvili State Academic Drama Theatre Georgia | 2-3 Novembre 2018
Nuoro | Teatro Eliseo | 7-8-9-10-11 Novembre 2018
Montpellier | Scène Nationale de Sète | 16 Novembre 2018
Belfort | Théâtre Le Granit | 21 Novembre 2018
Belluno | Teatro Comunale | 30 Novembre 2018
Trieste | Teatro Stabile Sloveno| 6-7 Dicembre 2018
Casalmaggiore (CR) | Teatro Comunale | 9 Dicembre 2018
Milano | Teatro dell’Arte – La Triennale | 13-14-15-16 Dicembre 2018

 

Teatro Argentina - Largo di Torre Argentina 52, 00186 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06.684.000.346 (ufficio promozione) - 06.684.000.311 (biglietteria), mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietteria: telefono 06/684000311/314 (ore 10-14/15-19 lunedì riposo), vendita on-line www.vivaticket.it
Orario spettacoli: venerdì ore 21, sabato ore 19, domenica ore 17
Biglietti: intero 40€, ridotto 12€
Durata spettacolo: 90 minuti

Articolo di: Enrico Vulpiani
Grazie a: Amelia Realino, Ufficio stampa Teatro di Roma
Sul web: www.teatrodiroma.net

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP