Le Intellettuali - Teatro Sala Fontana (Milano)

Scritto da  Giovedì, 19 Marzo 2015 

Elsinor, Teatro Stabile d'Innovazione, unico centro interregionale di produzione e programmazione teatrale in Italia (attivo in Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna), presenta dal 12 al 29 marzo nella Sala Fontana di Milano, “Le Intellettuali” di Molière. Lo fa ricostruendo l'universo brulicante del drammaturgo francese, pieno di vivacità popolare, ricchi signori ignoranti e pedanti intellettuali. Sul palco della Sala Fontana, il gioco teatrale rapisce il pubblico numeroso: scene, costumi, luci e bravissimi attori, ci offrono uno spettacolo godibilissimo facendoci sorridere di noi. Monica Conti, con la sua sensibilità per il particolare e l'insieme, cura l'adattamento e la regia.


Elsinor Teatro Stabile d'Innovazione presenta
LE INTELLETTUALI
di Molière
traduzione Cesare Garboli
adattamento e regia Monica Conti
con Maria Ariis, Stefano Braschi, Marco Cacciola, Monica Conti, Federica Fabiani, Miro Landoni, Angelica Leo, Roberto Trifirò, Carlotta Viscovo
scene e costumi Domenico Franchi
disegno luci Antonio Zappalà
musiche Giancarlo Facchinetti

 

Si ride di gusto, con piacere, davanti allo spettacolo di Elsinor, così armonioso, godibile, composto e ricco di piccoli fuochi d'artificio. La regia ripropone, su una scena dai bei cromatismi e dalle armoniose geometrie, lo sguardo divertito ed ironico di Molière, che si poggia con leggerezza sul mondo e sorride, senza cinismo, di tutto e di tutti.

La scena si svolge nella casa del ricco Crisalo, che ha due figlie, Armanda ed Enrichetta, ed una moglie, amante della scienza e della cultura ma non quella che implica apertura, comprensione, approccio alla vita senza stereotipi. Cultura intesa nella sua accezione più limitata, cioè nozionismo, rigidità, potere, giudizio. Anche Amanda segue la mamma e, in questo suo percorso di finta conoscenza, disdegna l'amore di Clitandro, giovane pratico, uomo di corte, capace di muoversi nella vita e di goderne con onestà. Il giovane finisce così per innamorarsi della di lei sorella Enrichetta e, ricambiato, vuole sposarla. Crisalo è d'accordo ma la moglie vuole darla in sposa al pedante Trissotani che, ai suoi occhi, appare come un grande intellettuale, ma che in realtà è uno spirito piatto interessato solo alla dote della figlia. Un piccolo artificio smaschererà il suo vero obiettivo e l'amore tra i due giovani, quello concreto, reale, fisico, trionferà.

Per tanto tempo si è considerato che Molière volesse dimostrare l'inutilità e la pericolosità della cultura per le donne; a ben vedere egli mette in guardia dal pericolo insito nella falsa cultura, sia essa maschile o femminile, che, essendo il contrario della cultura, può sfociare nell'idolatria; questa è evocata dalla discesa di Trissotani sul palco, mentre sullo sfondo si agitano le “intellettuali”, trasformate per un attimo in ardenti vestali. Inoltre, a ben vedere, a parlare della pericolosità della cultura declinata al femminile è Crisalo, che soggiace interamente ai voleri della moglie. Lei è, oltre che colta, folle e ridicola, capace di cacciare una serva perchè le ferisce le orecchie con errori grammaticali; ma è lei a comandare; mentre Crisalo, pieno di buon senso ed ignorante, obbedisce. Non solo, ma la serva cacciata per la sua ignoranza, viene riammessa in casa per il suo buonsenso, quasi che ignoranza e cultura, uomo e donna, poteri dell'uno e dell'altra, giochino a scambiarsi la staffetta in una corsa continua, divertita e divertente.

Spettacolo godibilissimo, adatto anche agli spettatori più giovani che, se non coglieranno tutta l'ironia di Molière, resteranno rapiti dall'azione teatrale, dai bei costumi e dalla scena, semplice ma evocativa di spazi e luoghi lontani.

 

Teatro Sala Fontana - via Boltraffio 21, 20159 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/69015733, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì, mercoledì, giovedì e sabato ore 20.30, venerdì ore 19.30, domenica ore 16
Biglietti: intero € 18, convenzionati e studenti universitari € 14, under 14/over 60/gruppi scuola € 9, promozione speciale mercoledì posto unico € 12

Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Martina Parenti, Ufficio stampa Teatro Sala Fontana
Sul web: www.teatrosalafontana.it

TOP