Le Fuggitive - Teatro dell’Angelo (Roma)

Scritto da  Michela Staderini Venerdì, 14 Dicembre 2012 

Dal 4 al 16 dicembre. Al quarto anno di repliche e successi, Valeria Valeri e Milena Vukotic portano "Le Fuggitive" al Teatro dell'Angelo di Roma. Una commedia deliziosamente lieve, dai toni dolce-amari, che racconta l'improbabile viaggio on-the-road di due donne in fuga dalla propria vita. Due caratteri a confronto e il nascere di un'amicizia in grado di cambiare tutto, descritti in un susseguirsi di ironia e situazioni incredibili e impreziositi dall'interpretazione riuscitissima di due vere Signore del teatro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valeria Valeri e Milena Vukotic in
LE FUGGITIVE
di Pierre Palmade e Christophe Duthuron
regia Nicasio Anzelmo
scene Antonella Luberti
costumi Graziella Pera
musiche Luciano Francisci e Stefano Conti

 

Uscendo dal Teatro dell'Angelo, a fine spettacolo, l'aggettivo più ricorrente sulla bocca di spettatori e addetti ai lavori è: "delizioso". Sì, perché ammirare Valeria Valeri e Milena Vukotic ne "Le Fuggitive" è davvero una delizia per gli occhi e per il cuore di chi ama il teatro. Due vere Attrici, due donne eleganti e discrete, due esempi di professionismo, dotate di grazia e talento. L'affiatamento tra le due è evidente ed è un ulteriore arricchimento per la riuscita di uno spettacolo che sembra scritto appositamente per loro. "Le fuggitive", invece, è un testo francese di Pierre Palmade e Christophe Duthuron che ha avuto enorme successo in Francia (in particolare a Parigi dove ha registrato un continuo tutto esaurito) e che sta riscuotendo lo stesso favore di pubblico anche in Italia: è questo il quarto anno di repliche per la fortunata versione con la Valeri e la Vukotic e la regia di Nicasio Anzelmo. Dopo il debutto nel 2009 al Teatro Ghione e dopo aver toccato molti altri palcoscenici, "Le fuggitive" è approdato ora al Teatro dell'Angelo. Sarà in scena ancora per pochi giorni ma vale davvero la pena affrettarsi per poter assistere a una commedia tanto lieve quanto profonda che combina perfettamente eleganza, ironia e tenerezza.
La trama è semplice: due donne si incontrano di notte sul ciglio della statale mentre fanno l'autostop. Stanno fuggendo. Margot (Milena Vukotic) - abito da sera rosso fuoco e pesanti valigie con i ricordi di un'intera esistenza - fugge da una vita monotona che la opprime, dalla routine, dal ruolo di madre e moglie repressa che le è stato imposto. Claude (Valeria Valeri), anziana ma vitale signora, fugge dalla casa di riposo I gladioli dove il figlio l'ha sistemata, luogo troppo monotono e piatto per chi come lei ha ancora così tanta curiosità e voglia di fare. Alla prima macchina che si ferma, nonostante le battute pungenti e gli screzi iniziali, le due donne decidono di condividere il passaggio. E' l'inizio di un'avventura che le cambierà per sempre. Come una sorta di mature "Thelma e Louise", passando da un bosco minaccioso a un picnic al cimitero, dall'occupazione di un appartamento a una sosta in prigione, Claude e Margot vivranno situazioni improbabili e tappe inimmaginabili. Condivideranno momenti di confidenze e malinconia, rideranno insieme, si incoraggeranno, litigheranno, si avvicineranno profondamente senza neanche rendersene conto. Due caratteri diversi ma complementari, una lezione di vita da imparare, e ad unirle lo stesso forte bisogno di libertà e di andare altrove e ovunque. Alla fine, quando torneranno alla normalità, saranno cambiate e con una nuova coscienza di sè. Pronte per un inaspettato epilogo!
"Le Fuggitive" è una commedia leggera e divertente ma intrisa di spunti, riflessioni e contenuti profondi proposti, tra una risata e l'altra, senza appesantire o banalizzare. Le battute si susseguono per tutto lo spettacolo, come piccoli tasselli per definire la vita e il carattere delle due donne. In sala si ride per l'ironia, gli scambi di battute pungenti o surreali, la simpatia delle due protagoniste. Si sorride nel riconoscersi in stati d'animo comuni a tutte. Ci si commuove davanti alla solitudine della vita di Claude nella casa di riposo o di Margot mentre stringe a sè la tutina di sua figlia da neonata, senza riuscire a liberare la valigia dal peso dei ricordi e del passato. Ci si appassiona chiedendosi in quale altra strana, scomoda situazione andranno a cacciarsi ancora le due. E' un perfetto equilibrio di dolcezza e risate, malinconia e riflessioni.
Lo spettacolo, diretto da Nicasio Anzelmo, si sviluppa in brevi scene autonome, ognuna a rappresentare un ambiente diverso e una nuova avventura. Pochi oggetti in scena completano la situazione mentre un'immagine proiettata sul fondale evoca l'ambiente. E' una scelta semplice, funzionale, poco invasiva che lascia giustamente tutto lo spazio all'interpretazione delle due attrici. Perché, in fondo, quando c'è il talento, c'è bisogno di poco altro. Nessuna delle due protagoniste primeggia, nessuna ruba la scena all'altra (ulteriore dimostrazione di stile), anzi la Vukotic e la Valeri si appoggiano e completano in un'alchimia perfetta.
Insomma, "Le Fuggitive" è uno spettacolo elegante con la leggerezza e la semplicità come cifre distintive, supportato da un testo intelligente e con l'interpretazione di classe di due grandi attrici a renderlo perfetto. Da non perdere.

 

 

Teatro dell'Angelo - via Simone de Saint Bon 19, 00195 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/37513571 – 06/37514258, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietti: poltronissima 23 €, ridotto poltronissima 18 €, poltrona 20 €, ridotto poltrona 16 € (+ 2 € di prevendita). Altre promozioni sui biglietti a questo link:  www.teatrodellangelo.it/biglietti-abb.asp  
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17.30 (lunedì riposo)
Orario botteghino: dal lunedì al venerdì ore 10.00-13.30/15.00-20.00, sabato 10.00-13.30
Parcheggio Mercato Trionfale: via Tunisi telefono 06/39754485
Parcheggio automatizzato, aperto 24 ore su 24

 

 

Articolo di: Michela Staderini
Grazie a: Red Bodò, Ufficio stampa Teatro dell’Angelo
Sul web: www.teatrodellangelo.it

 

TOP