Laika - Auditorium Parco della Musica (Roma)

Scritto da  Giovedì, 07 Luglio 2016 

All'interno della manifestazione Luglio suona bene, presso l'Auditorium Parco della Musica, Ascanio Celestini ha portato in scena Laika, lo scorso giovedì 23 giugno. Uno spettacolo di e con Ascanio Celestini, con Gianluca Casadei alla fisarmonica e la voce fuori campo di Alba Rohrwacher.

 

LAIKA
uno spettacolo di Ascanio Celestini
con Ascanio Celestini
fisarmonica Gianluca Casadei
voce fuori campo di Alba Rohrwacher
una produzione Fabbrica srl
in co-produzione con RomaEuropa Festival 2015 e con il Teatro Stabile dell’Umbria

 

Il protagonista di Laika è un personaggio che guarda: osserva il suo quartiere e lo descrive. Dal suo monolocale di periferia, disegna i contorni del vicinato: l'enorme parcheggio di un supermercato, il bar, i marciapiedi, le fontanelle, il barbone, gli inquilini degli appartamenti adiacenti, i magazzinieri che affrontano ogni giorno turni di lavoro atroci.

Laika è un'inchiesta sociale sulla periferia urbana. È uno spettacolo radicalmente ironico, spesso grottesco, che sa creare un universo credibile e raccapricciante. I protagonisti/narratori del racconto sono gli ultimi, i diseredati, quelli che la fortuna ha omesso di baciare: una donna che ha perso il lume della ragione dopo la perdita del figlio, gli extracomunitari sfruttati e sottopagati che affogano la disperazione in fiumi di birra, la prostituta del quartiere, un senzatetto incolpato del degrado cittadino, la vecchia del palazzo che non crede in Dio.

A fare da collante tra queste figure sgangherate, un Gesù improbabile, un povero cieco che si professa il messia agli avventori del bar. È lui a dare voce alle paure e ai dubbi che affliggono tutti i personaggi. Ogni giorno osserva il parcheggio del supermercato, il barbone che chiede l’elemosina ai passanti e dorme tra i cartoni. Li conosce tutti, ne ha individuato le nevrosi e i punti deboli, e si propone di condurli sulla strada del riscatto.

Al fianco di questa dissacrante figura cristologica, c'è Pietro, il suo aiutante, che invece di osservare il mondo vi si invischia. Pietro passa gran parte del tempo fuori casa; è lui che agisce e inter-agisce con gli altri personaggi. Va a fare la spesa, si muove nel quartiere, tenta di guadagnare qualche soldo facendo lavori saltuari. Pietro non si vede mai in scena: a interpretarlo metonimicamente, la voce fuori campo di Alba Rohrwacher, particolarissima e incantevole. Tutti gli altri personaggi rivivono nel corpo e nella voce di Ascanio Celestini, che senza inutili trasformismi sa ottenere un'autenticità disarmante. Ad accompagnarlo, la fisarmonica di Gianluca Casadei.

Il salvatore che sta al cuore di Laika non è un messia tradizionale: non è finito sulla Terra per redimere l'umanità offrendo se stesso in sacrificio, ma si limita ad osservare i fenomeni che lo circondano, ed incita i suo compagni a rivoltare l'ordine costituito, a ribellarsi ai soprusi e alle ingiustizie, a unirsi e a cooperare per un'esistenza comune migliore, ad amarsi, a rispettarsi, a proteggersi vicendevolmente.

 

Auditorium Parco della Musica - viale Pietro de Coubertin 30, 00196 Roma
Biglietteria: telefono 892.101, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: giovedì 23 giugno, ore 21
Biglietti: posto unico 15 €
Riduzioni: giovani fino a 26 anni, over 65 anni, American Express, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, Arion Card, CTS e cral convenzionati

Articolo di: Cecilia Carponi
Grazie a: Massimo Pasquini, Ufficio stampa Fondazione Musica per Roma
Sul web: www.auditorium.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP