Lago dei cigni - Teatro Brancaccio (Roma)

Scritto da  Giovedì, 18 Gennaio 2018 

È tornato in voga negli ultimi anni grazie, tra gli altri, al capolavoro cinematografico di Darren Aronofsky, "Black Swan", e all'attualizzazione di Matthew Bourne. Ma "Il lago dei cigni" resta soprattutto un classico senza tempo, forse addirittura il Classico con la "C" maiuscola del balletto. Che, in quanto tale, resta immortale e perennemente attuale anche nella sua scrittura originale, proprio quella che è stata presentata sul palco del Teatro Brancaccio il 16 e 17 gennaio, sull'onda ancora avvertibile della poesia delle recenti feste natalizie.

 

Teatro Verdi di Montecatini Terme presenta
Russian Stars in
IL LAGO DEI CIGNI
con il Moscow Classical State Ballet by Liudmila Titova
balletto in due atti su musica di Piotr Ilic Tchaikovsky
coreografia di M. Petipa


Altrettanto classica, del resto, è la tradizione della danza russa, della quale è figlia diretta la compagnia dei Russian Stars (Olga Pavlova, Alexey Konkin, Sergei Skvortsov, Olga Doronina, Sergei Fedorkov), scelti, diretti e capeggiati dalla maestra, étoile e produttrice Liudmila Titova. Provengono da scuole ed accademie del calibro del Teatro Bolshoi, il Teatro Mariinksij e il teatro Stanislavsky and Nemirovich-Danchenko e per la prima volta sono sbarcati in Italia, andando ad impreziosire con la loro partecipazione l'organico del Moscow State Classical Ballet, una delle più prestigiose compagnie di giro di balletto classico di tutta la Russia. In totale, in scena si è così presentato uno staff coreografico di ben trenta artisti.

Con le maestose scenografie e costumi, ma anche con la bellezza, l'eleganza e l'equilibrio dei loro movimenti, i ballerini russi hanno reso onore alla loro fama, nonché alla perfezione dell'opera del compositore loro illustre connazionale. E se forse un po' troppo incline al lato atletico piuttosto che a quello artistico è apparso il protagonista principe Siegfried, applauditissima è stata invece l'interpretazione leggera e sbarazzina di un personaggio apparentemente secondario come il giullare.


Teatro Brancaccio - via Merulana 244, Roma
Prezzi: da euro 28,50 a euro 40
Per informazioni: telefono 06/80687231


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Silvia Signorelli e Monica Menna, Ufficio stampa Teatro Brancaccio
Sul web: www.teatrobrancaccio.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP