La Regina Dada - Teatro Eliseo (Roma)

Scritto da  Sabato, 02 Aprile 2016 

Un mix indistinto tra musica e teatro, tra favola e realtà, quello portato in scena sull’importante palcoscenico del Teatro Eliseo fino al 3 aprile, firmato e interpretato dalla voce e dalle dita di Stefano Bollani e dalla sua regina, nella storia come nella vita, Valentina Cenni.

 

LA REGINA DADA
scritto e interpretato da Valentina Cenni e Stefano Bollani
musiche Stefano Bollani
light design Luigi Biondi
costumi Sandra Cardini
scenografie Studio Anonimo di Max Sturiale
aiuto regia Olivia Manescalchi
regia del suono Marco D’Eramo
direttore di scena Paolo Baldini
elettricista Paolo Meglio
assistente costumista Stefano Ciammitti
fotografie Azzurra Primavera
grazie a Andrea Stanisci, Francesco Canavese/Tempo Reale, Diego Sciurpa /Piano et Forte srl, David Riondino, Roberto Lioli
produzione Stefano Bollani, Pierfrancesco Pisani, ErreTiTeatro30
in collaborazione con Infinito SRL

 

Cosa non si fa per amore. E’ questo il pensiero che sopraggiunge a sipario calato dopo aver assistito a "La Regina Dada". Non tanto per l’interpretazione di Valentina Cenni, che convince senza riserve ed anzi sorprende positivamente nei panni della regina Dada, sovrana esasperata dal peso egoistico del potere e desiderosa di semplicità e di protezione. Nemmeno per la trama della storia, singolare e dolcissima fiaba che racconta di autodeterminazione e propone allo spettatore un improbabile dialogo fatto di poche parole tra una donna di potere ed un semplice maestro di musica, fino a mostrarci come la musica e la gestualità possano essere realmente strumento di comunicazione profonda, abbattendo ogni tipo di barriera e di diversità.

Ad indurre al pensiero critico è piuttosto la scelta di un artista eccelso, acclamato a livello internazionale come Stefano Bollani, pianista jazz di indubitabile bravura e fama, capace di far sognare gli spettatori semplicemente sfiorando il pianoforte con le dita, di mettersi in gioco su un palcoscenico, a tratti anche nell’improbabile ruolo di interprete. Un esperimento, certo, uno dei tanti compiuti da Bollani nel tempo (musica, radio, tv) ma oltremodo rischioso: per fortuna l’artista si esibisce sul palco con un pianoforte a coda e riempie gran parte dello spettacolo, catturando di certo la maggior parte dell’attenzione e dell’entusiasmo degli spettatori. Diviene dunque naturale romanzare su questo progetto costruito a quattro mani con la compagna ed autoprodotto dal musicista come qualcosa di concepito assieme, come esercizio di condivisione ed espressione artistica, ma si incontra forse qualche difficoltà nel pensare allo stesso spettacolo nella sua prima versione, quando le note di Bollani erano semplicemente affidate a delle registrazioni.

La pièce interessante per l’interpretazione della Cenni, accattivante per la trama non banale e sorprendente per la scenografia surreale - uno spazio privo di riferimenti, dove regnano una porta obliqua, una gabbia illuminata e delle luci al neon - e per le maschere e parrucche indossate dagli unici personaggi in scena, pecca però talora in fluidità, non riuscendo a conquistare appieno l'emozione del pubblico.

Ad incantare, per fortuna, ci pensano però ancora una volta le note meravigliose del pianoforte del nostro maestro.

 

TOURNÉE 2016
11 marzo Teatro Comunale Cagli
12 marzo Teatro della Regina Cattolica
16 marzo Teatro Duse Bologna
17 marzo Teatro Giuditta Pasta Saronno
18 marzo Centro Culturale Chiasso Chiasso (Svizzera)
19 marzo Teatro Comunale Odeon Lumezzane
20 marzo Fondazione Teatro Borgatti Cento (Fe)
22 marzo Multisala Boccaccio Certaldo
23 marzo Teatro Toniolo Mestre
29 marzo - 3 aprile Teatro Eliseo Roma
5 aprile - 10 aprile Teatro Elfo Milano
12 aprile Teatro Ariston - Sanremo
13 aprile Teatro Alfieri - Asti
14 aprile Teatro Toselli Cuneo
15 aprile Teatro Colosseo Torino
16 aprile Teatro Bellini Casalbuttano (Cremona)
17 aprile Teatro Poliziano Montepulciano (Siena)
19 – 20 aprile TAU Rende (Cosenza)
21 aprile Teatro Verdi Martina Franca (Ta)
22 aprile Teatro Mercadante Altamura (Ba)
23 aprile Teatro Palazzo Bari
24 aprile Teatro Curci Barletta
27 aprile Teatro Comunale Garibaldi Enna
28 aprile Teatro Bauffremont Caltanisetta


Teatro Eliseo - via Nazionale 183, 00184 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/83510216, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 20, domenica ore 16
Biglietti: platea 34 €, balconata I centrale 29 €, balconata I laterale 23 €, balconata II centrale 22 €, balconata II laterale 17 €, balconata III centrale 15 €, balconata III laterale 13 €
Durata: 1 ore e 20’

Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Maria Letizia Maffei, Ufficio stampa Teatro Eliseo
Sul web: www.teatroeliseo.com - www.stefanobollani.com

TOP