La musica provata - Auditorium Parco della Musica (Roma)

Scritto da  Domenica, 24 Maggio 2015 

Le canzoni come gli odori e più della vista affilano i ricordi”, afferma lo scrittore Erri De Luca. "La musica provata" è un viaggio partito da Napoli, dal giorno in cui per volontà della madre Erri De Luca, "nato stonato", viene educato alla musica, e che arriva fino ad oggi, con le sue esperienze sul palcoscenico e con i racconti di come nasce una sua canzone, di come la musica si inserisca sulle parole delle poesie, che acquistano così un nuovo e più grande respiro. "La musica provata" costituisce una sorta di autobiografia musicale, in cui le musiche di una vita s’intrecciano con i ricordi e con le amicizie: assaporiamo così le nuove canzoni di De Luca, arrangiate da Stefano Di Battista e interpretate da Nicky Nicolai.

 

LA MUSICA PROVATA
di e con Erri De Luca
con Nicky Nicolai e Stefano Di Battista
con Nicky Nicolai (voce), Stefano Di Battista (sax), Roberto Pistolesi (batteria), Daniele Sorrentino (basso), Andrea Rea (pianoforte), Lucio Antonio Bardi (chitarra)
special guest Luca Barbarossa (voce), Luciano Biondini (fisarmonica)

 

Uno scrosciante applauso accoglie Erri De Luca sul palcoscenico. Un applauso ‘sulla fiducia’, come ironizza con la sua innata modestia e semplicità lo scrittore napoletano: ma il pubblico in sala è in fibrillazione nell’attesa di ascoltare le parole sempre emozionanti e ricche di poesia dell’artista, accompagnate questa volta dalla grande voce e forza interpretativa di Nicky Nicolai e dalla maestria dei musicisti sul palco (Stefano Di Battista al sassofono, Luciano Biondini alla fisarmonica, Daniele Sorrentino al contrabbasso, Roberto Pistolesi alla batteria, Lucio Antonio Bardi alla chitarra e Andrea Rea al pianoforte).

Erri è sul palco, discreto come sempre; comodamente seduto in poltrona in ascolto dei musicisti, tiene il tempo battendo il pugno nel palmo della mano: loro sono gli artisti, dice lo scrittore, a lui l’unico compito di raccontatore di storie. Ma, come è facile immaginare, sarà proprio lo scrittore a dirigere l’orchestra, tendendo tutte le corde del complesso musicale che daranno corpo e sostanza alle sue parole e che, così come il profeta Mosé utilizzava la melodia del canto per sconfiggere la balbuzie, aiuteranno lo spettacolo a non ‘incagliarsi’ nei racconti.

Erri ci trasporterà per mano nel suo mondo, con racconti e poesie recitate e cantate, accostati gli uni alle altre per immortalare ricordi, storie antiche, emozioni del presente e del passato. Ci parlerà di Maria, la madre delle madri, colei da cui parte la scintilla dell’accoglienza, e di Giuseppe, colui che aggiunge, che impiega la propria fede, il proprio slancio, il proprio amore ed entusiasmo per credere ad una verità quanto mai difficile. Ci parlerà del primo rapporto di vero amore tra un uomo ed una donna, in cui, seppure di fronte ad un fatto inspiegabile quale l’immacolata concezione, l’affidarsi l’uno nelle mani dell’altra sarà l’unico modo per portare salvezza.

Ci racconterà come sempre un po’ della sua città, Napoli, così piena di contraddizioni da sembrare finta, del suo golfo straripante di bellezza, una bellezza che nasce sempre contrastando la forza di gravità, dal basso verso l’alto, dalla terra tumultuosa al cielo, come una continua eruzione. La stessa splendida energia che sentiremo provenire dalla voce di Nicky Nicolai, in un crescendo di trasporto e di carica emotiva sulle note della rivisitazione fatta da Erri de Luca di uno dei classici della canzone napoletana, “Je te vurria vasà”.

Ci parlerà della sua carriera di scrittore, iniziata grazie all’invenzione della penna biro con un discutibile componimento di esordio sulla vita di un pesce che non voleva insegnare nulla agli uomini, reazione avversa alle favole di Esopo.

Ci parlerà di questo e di molto altro ancora.

Due ore di poesia, di incanto, di dolcezza, di energia. Un sorriso ed una lacrima.

 

Auditorium Parco della Musica (Sala Petrassi) - viale Pietro de Coubertin 30, 00196 Roma
Biglietteria: telefono 892982 (servizio a pagamento)
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/80241281, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacolo: giovedì 21 maggio, ore 21.00
Biglietti: posto unico € 25 (riduzioni: Parco della Musica Card, giovani fino a 26 anni, over 65 anni, American Express, Carta Per Due, Interclub, ACI, Bibliocard, Carta Giovani, Arion Card, CTS e cral convenzionati)

Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Massimo Pasquini, Ufficio Stampa Musica per Roma
Sul web: www.auditorium.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP