La libertà passa da qui - Accento Teatro (Roma)

Scritto da  Martedì, 13 Dicembre 2011 
La libertà passa da qui

Dal 17 novembre all’11 dicembre. Stefano Mondini, scrittore, regista e doppiatore, torna al suo grande amore, il teatro, con una storia tutta al femminile, ambientata a Los Angeles, in un carcere femminile di minima sicurezza.

 

 

Accento Teatro presenta

LA LIBERTA’ PASSA DA QUI

scritto e diretto da Stefano Mondini

con Sabrina Duranti, Maria Teresa Pintus, Martina Barone, Francesca Caracci,

Mara De Sanctis, Martina Giometto, Carlotta Guido, Francesca Lastella

luci e fonica Marco Fumarola

musiche Angelo Talocci

coreografie Alessio Marchini e Francesca Lastella

costumi Francesca Lastella

 

La storia è molto semplice e al contempo estremamente appassionante; una storia che emoziona e lascia allo stesso tempo un velo di leggerezza e lo spiraglio di una possibilità di rivalsa nella vita.

Jennifer, l’arcigna direttrice del carcere ("la stronza") assume sua cugina Beth, un’insegnante, abituata agli ambienti difficili, per un programma di recupero della durata di sei mesi, al termine dei quali le sei detenute selezionate potrebbero veder ridotta la loro pena. Un lavoro non semplice ma necessario non solo per le ragazze ma per la stessa Beth, vedova da poco tempo, con un grande vuoto da colmare.

Beth combatte la sua lotta, conquistando momento dopo momento, attimo dopo attivo la mente e il cuore delle ragazze, donando di nuovo ad ognuna di loro la dignità negata, la speranza rubata, la possibilità di un futuro diverso dal passato. Lo spettacolo è composto da due livelli e da due gruppi: le due cugine, la loro complicità, le differenze caratteriali, i ricordi e il gruppo delle detenute unite dall’hip-hop; e sarà proprio la danza il filo che permetterà a Beth di comprendere il percorso da seguire, che invertirà la freddezza in apertura.

La trama del lavoro teatrale rievoca quella di film come “Dangerous Minds” ed in particolare quella del meno conosciuto “Freedom Writers” diretto da Richard LaGravenese, tratto dal libro “The Freedom Writers Diary”; di quest’ultimo mantiene anche le scene più belle come quella della riga o dei quaderni ma, soprattutto, mantiene la purezza; una purezza che permette la commozione, l’empatia dello spettatore.

Una scena neutra, vuota e un attento gioco di luce fanno da cornice a sentimenti, preoccupazioni, sogni, racconti, aperture e chiusure che si susseguono una dietro l’altra per un’ora.

Non è uno spettacolo di denuncia, ma un dono per combattere l’ignoranza, la chiusura mentale di coloro che si trovano a lavorare con “categorie a rischio”, e l’imbarbarimento civico e civile che ancora oggi esiste.

Un lavoro che sotto un’apparenza di semplicità è ricco di livelli e soprattutto viene sorretto da uno spessore artistico molto alto (Beth e la direttrice del carcere sono credibilissime nei rispettivi ruoli; le sei attrici-ballerine sono (sembrano veramente) sei detenute; puntuali, taglienti e profonde in ogni sfumatura; belle e comunicative nei momenti di danza; emozionanti nella scena finale dei monologhi). Curati e ben realizzati i balli hip-hop coreografati da Alessio Marchini.

Un lavoro da non perdere, grazie al quale è possibile vedere del buon teatro, non chiuso nella tecnica e autoreferenziale ma che ha molto da dire, su cui far riflettere e molto da regalare.

Tema centrale e costante è la Libertà; una libertà che parte dalla conoscenza, dalla lotta contro l’ignoranza; una libertà che ognuno ha diritto di avere nella vita e per la quale è necessario lottare sempre e comunque. Quella conoscenza che permette di prendere una posizione e di motivarla, che permette di essere e di non lasciare che l’altro scelga cosa fare di noi.

 

Accento Teatro - via Gustavo Bianchi 12 a, Roma

Per informazioni: telefono 06/57289812, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biglietti: intero 12 €, ridotto 10 €

 

Articolo di: Laura Sales

Grazie a: Rocchina Ceglia, Ufficio Stampa MixTape

Sul web: www.accentoteatro.com

 

TOP