La cena delle belve - Teatro Carcano (Milano)

Scritto da  Sabato, 18 Gennaio 2020 

Scritta da Vahè Katchà, autore francese di origine armena, la commedia “La cena delle belve (Le repas des fauves)” - in scena al Teatro Carcano di Milano fino al 19 gennaio - nasce da un magnifico testo in cui ironia e dramma dialogano senza sosta. Uno dei maggiori successi delle ultime cinque stagioni parigine, vincitrice anche di tre Premi Molière per il miglior spettacolo, miglior adattamento e migliore regia, in Italia arriva diretta da Julien Sibre e Virginia Acqua e si avvale della traduzione e dell’adattamento di Vincenzo Cerami, scrittore, sceneggiatore e drammaturgo di fama internazionale.

 

Produzione Gianluca Ramazzotti per Ginevra Media Production Srl | Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano presenta
in collaborazione con 51mo Festival di Borgio Verezzi
LA CENA DELLE BELVE (Le repas des fauves)
di Vahè Katchà
elaborazione drammaturgica Julien Sibre
versione italiana Vincenzo Cerami
con (in ordine di apparizione) Marianella Bargilli (Sofia), Emanuele Cerman (Vincenzo), Alessandro D’Ambrosi (Pietro), Maurizio Donadoni (Andrea), Ralph Palka (Herr Komandant Kaubach), Gianluca Ramazzotti (il Dottore), Ruben Rigillo (Vittorio), Silvia Siravo (Francesca)
scene Carlo De Marino
costumi Francesca Brunori
disegno luci Giuseppe Filipponio
regia associata Julien Sibre e Virginia Acqua

 

Italia, 1943, un gruppo di amici si riunisce a casa di Sofia e consorte, per festeggiare il compleanno di lei. Durante la cena, nel quartiere, viene ucciso un ufficiale tedesco. Per rappresaglia, il comandante della Gestapo decide di prendere in ostaggio due persone per ogni appartamento del caseggiato. Ai sette amici però viene concessa la possibilità di scegliere chi di loro sacrificare. E qui la storia si fa interessante…

Condito con una massiccia dose di humor e portato in scena da bravi attori, il testo vale di per sé tutta la pièce, poiché vivo, pulsante e capace di mostrare, senza troppi commenti, le universali contraddizioni della natura umana.

Che fatica essere compassionevoli e valorosi a volte. Com’è più facile esercitare meschinità, indifferenza e sdegno se la circostanza lo richiede. Che prezzo ha la nobiltà? Esiste davvero una ricompensa per chi cerca di essere meno egoista?

Ne “La cena delle belve” le domande si moltiplicano, così come le risposte. Il quadro civile costruito inizialmente dai personaggi finisce presto in mille pezzi per mano degli stessi. Una trasformazione inevitabile? Difficile a dirsi. Solo una sapiente scrittura può rendere superflua la domanda, e poco interessante l’eventuale risposta.

C’è una sorta di fascino dietro la disperazione di situazioni come quella a cui assistiamo. Dove emerge una sorta di motivazione che permette ai personaggi di salpare verso mondi straordinari, magari oscuri, ma possibili. Immersi in paradossi, incoraggiati alla brutalità da una crudele forzatura, ai nostri personaggi viene data la possibilità di essere eroi o disperati salvatori di se stessi, poco valorosi è vero, ma liberi dal peso del giudizio degli altri. Una serie di scenari, dunque, degni di nota. Davanti allo spettatore scorre così una variegata galleria di caratteri che reagiscono ad uno sfida creando un climax in cui le carte sul tavolo si mescolano in maniera non scontata, al netto di un fittizio buonismo.

Una divertente sobrietà portata sul palcoscenico anche grazie ad un cast che esplica la storia dosando giustamente presenza scenica, energia e tecnica. Curioso anche l’adattamento, per i richiami di contemporaneità affidati ad una serie di video animati che alternano ritmicamente il discorso narrativo.

 

Teatro Carcano - Corso di Porta Romana 63, 20122 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/55181377 - 02/55181362, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì e venerdì ore 19.30; mercoledì, giovedì e sabato ore 20.30; domenica ore 16
Biglietti: poltronissima €38, poltrona/balconata €27.50, over 65 €20/€16, under 26 €17/€15
Durata spettacolo: 1 ora e 45 minuti + intervallo

Articolo di: Alessandra Quintavalla
Grazie a: Brunella Portoghese, Ufficio stampa Teatro Carcano
Sul web: www.teatrocarcano.com

TOP