La badante - Teatro Valle (Roma)

Scritto da  Laura Branchini Sabato, 04 Aprile 2009 
la badante

Dal 31 marzo al 9 aprile 2009. Un’anziana signora, affidata dai figli alle cure di una badante, si ribella all’idea di dover essere accudita e ancor meno accetta la presenza di un’estranea in casa. Non riuscendo a imporre la propria volontà sulla decisone dei figli, la testarda signora troverà il modo di farsi giustizia da sola. Un testo commovente, attuale e ironico, per cui Cesare Lievi è stato premiato come migliore autore di novità italiana.

 

Roma, Teatro Valle

dal 31 Marzo al 9 aprile 2009

CBT Teatro Stabile di Brescia presenta

Ludovica Modugno in

LA BADANTE

Testo e Regia di  Cesare Lievi

con  Emanuele Carucci Viterbi, Leonardo De Colle, Paola Di Meglio, Giuseppina Turra

Scene: Josef Frommwieser

Costumi: Marina Luxardo

Luci: Gigi Saccomandi

“La badante” è un titolo che immediatamente ci riporta a una tematica fortemente contemporanea. Le circostanze sono, infatti, quelle di un’anziana signora affidata dai figli alle cure di una badante ucraina. I due uomini sono irrimediabilmente troppo presi dalla propria vita e dal proprio lavoro per occuparsi di lei. La donna, dal carattere forte e ostinato, mal sopporta di esser considerata ormai non autosufficiente e ancor meno accetta l’idea di essere affidata all’assistenza di un’estranea.

Poste queste premesse, la vicenda si lascerà osservare nei suoi prosiegui cinicamente realistici. Soprattutto si lascerà ascoltare…

Ludovica Modugno, quale anziana madre e protagonista, ha uno spazio e un tempo tutto suo per farci intendere il suo disappunto, la rabbia e i vari e mutevoli stati d’animo per quel che le accade.

Nel frattempo rivolgerà a Ludmila, la badante, occhiate di sospetto e diffidenza. Eppure proprio a lei racconterà i ricordi di una vita.

Inaspettatamente l’anziana madre saprà far valere il suo senso di giustizia. Interessante vedere come.

Insieme a un forte impatto realistico, c’è in tutta la vicenda un’ironia pungente e sprezzante. Un’ironia sottesa agli eventi, ma anche esplicita nei dialoghi. Ludovica Modugno è spesso sotto i riflettori per performance emotivamente toccanti ma sempre spezzate con maestria da una vena leggera . Appropriata, quindi, la scelta di un’interprete facilmente incline a una mimica brillante.

Con la Modugno, il personaggio dell’anziana Signora trova una sublime rappresentazione di madre testarda e allo stesso tempo viscerale. Perfettamente studiata e padroneggiata la gestualità, in un perfetto equilibrio tra aderenza alla realtà e caratterizzazione.

Da menzionare che l’interpretazione di questo ruolo ha valso all’attrice il premio della critica Teatrale 2008.

“La badante” ha visto riconosciuto il suo valore anche col Premio UBU assegnato a Cesare Lievi come miglior autore di Novità italiana 2008.

E’ in effetti un testo che, pur facendo mostra di situazioni quanto mai attuali, tocca al suo interno questioni umane eterne come il rapporto genitori-figli. La delusione dell’anziana madre per i due eredi, non è diversa da quella di re Lear per le due figlie. L’una abbandonata, l’altro tradito. In entrambi i casi sui personaggi ricadono poi crudeli scherzi della vita. E sempre in entrambi i casi, anche fatta giustizia, non ci son né vincitori né vinti. Non credo si tratti di un processo alle parti: genitori o figli.

E’ umanità, umanità pura con le sue fragilità e il cambio continuo e spiazzante dei giochi.

Evidente anche il richiamo alla questione dei nuovi immigrati, tra destabilizzazione e apporto rigenerante per la nostra società.

 

Teatro Valle – Via del Teatro Valle, 21 - 00186 Roma

Telefono 06/ 68 80 37 94

Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 20,45, domenica 5 e mercoledì 8 ore 16,45, martedì 7 ore 19,00, lunedì riposo

Biglietti: intero - € 30,00 € 25,50 € 16,00, ridotto -  €26,00 € 21,50 €14,00

Per informazioni e prenotazioni: biglietteria del Teatro Valle  telefono 06/68803794  (ore 10/19)

 

Articolo di: Laura Branchini

Grazie a: Silvia Taranta, Ufficio Stampa ETI (Ente Teatrale Italiano)

Sul web: www.teatrovalle.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP