King Lear - Teatro di Verdura (Milano)

Scritto da  Viola C. Martedì, 23 Settembre 2008 

King Lear @ Teatro di Verdura, Milano. Atmosfera suggestiva e particolare quella presente il 22 Settembre sera al Teatro di Verdura di Milano in occasione dell’anteprima di “King Lear” di W. Shakespeare, messo in scena dalla compagnia teatrale Puntozero.

 

 

Atmosfera suggestiva e particolare quella presente ieri sera al Teatro di Verdura di Milano in occasione dell’anteprima di “King Lear” di W. Shakespeare messo in scena dalla compagnia teatrale Puntozero. Sia per la location, un teatro allestito nei giardini della Biblioteca di Via Senato, nel cuore della città di Milano, sia per gli attori: infatti, accanto agli attori professionisti della compagnia Puntozero recitano alcuni ragazzi dell’Istituto Penale minorile Cesare Beccaria. Tale collaborazione dura dal 1995 e ha come obiettivo la rieducazione e il reinserimento sociale e lavorativo dei minori detenuti.

Un’iniziativa lodevole, perseguita anche coinvolgendo i ragazzi nei mestieri del teatro come scenotecnica, illuminotecnica, sartoria, fonica, multimedialità, trucco e recitazione, promuovendo socializzazione, aggregazione e crescita professionale, fortemente voluta dal’attore e regista Giuseppe Scutellà e dell’attrice Lisa Mazoni

L’opera messa in scena, nonostante alcune semplificazioni, resta fedele al testo originario, riproponendo il doppio intreccio di questa tragedia, in cui la trama secondaria ovvero la vicenda di Gloucester e dei suoi figli, Edmund (suo figlio illegittimo), il quale è deciso a vendicarsi dell'ingiusta infamia che pesa su di lui dalla nascita comportandosi come se fosse un figlio legittimo contro il suo nobile ma ingenuo fratello Edgard, fa da sfondo e serve a far risaltare intreccio principale ovvero la storia di Lear, re della Britannia, il quale, scacciato dal suo regno per mano delle figlie usurpatrici, ritrova in Cordelia, la sua prediletta, data in sposa al sovrano di Francia, un conforto ai suoi mali. Ma nulla potrà salvarlo dalla follia.

Molti i temi affrontati e sottolineati, in particolare il contrasto generazionale tra vecchi e giovani, tra padri e figli, l’amore filiale e la fedeltà, ma anche la rassegnazione al proprio destino e la pazzia, resa ancora più vivida dalla metafora con la tempesta.

Il risultato di tali sinergie è uno spettacolo di grande impatto emotivo dal quale trapela tutto l’impegno ed entusiasmo profuso dai partecipanti. Il pathos tipico della tragedia shakespeariana è ricreato mediante l’atmosfera soffusa, le musiche incalzanti, le scenografie minimali, essenziali ma suggestive, l’apprezzabile espressività lirica degli attori in scena.

 

Questo il cartellone della prima stagione di Teatro-Carcere minorile in scena al Teatro Puntozero (spettacoli ogni venerdì e sabato alle ore 20.30 e ogni domenica alle ore 16.30):

 

10 ottobre – 2 novembre                     “King Lear” di W.Shakespeare

7 novembre – 30 novembre                “Antigone” di Sofocle

5 dicembre – 28 dicembre                    “Redazione ErasmoAA.VV.

2 gennaio – 25 gennaio                          “Made in Italy” di C. Elevati e G. Scutellà

6 febbraio –  1 marzo                              “Io, presunto terrorista” di L. Bauccio

 

 

Articolo di: Viola C.

Grazie a: Ufficio stampa Parole e Dintorni

Sul web: www.puntozero.info

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP