Ivana Müller, Edges - Short Theatre 11, La Pelanda (Roma)

Scritto da  Lunedì, 12 Settembre 2016 

La coreografa, artista e drammaturga Ivana Müller, ospite all'interno di Short Theatre 11 - Keep The Village Alive, porta in scena Edges, la performance più recente da lei diretta. Si tratta di una riflessione sui concetti di margine e di marginalità, messi in relazione con la totalità e con la complessità del quadro.

 

EDGES
nell’ambito di TransArte
prima nazionale
spettacolo in inglese con soprattitoli in italiano
di Ivana Müller
con Duncan Evennou, Hélène Iratchet, Julien Lacroix, Anne Lenglet, Bahar Temiz, Jean- Baptiste Veyret-Logerias
testo (di) Ivana Müller
in collaborazione con Antoine Cegarra, Hélène Iratchet, Julien Lacroix, Anne Lenglet, Emmilou Rössling, Bahar Temiz, Jean-Baptiste Veyret-Logerias
assistente Emmilou Rössling
consulenza artistica Jonas Rutgeerts
light design Martin Kaffarnik
sound design Nils De Coster
produzione I’M’COMPANY (Matthieu Bajolet & Gerco de Vroeg)
grazie a Gilles Amalvi, Ant Hampton
in coproduzione con Musée de la danse – CCN (FR) / La Villette – Résidences d’artistes 2015, Paris (FR) / Ménagerie de Verre, Paris (FR) / HAU Hebbel am Ufer, Berlin (DE) / BUDA Centre culturel, Courtrai (BE) / fabrik Potsdam, Potsdam (DE) / Pôle Sud, CDC, Strasbourg (FR) / SZENE Salzburg nell’ambito di apap e dell’Unione Europea
con il supporto di DRAC d’Ile-de-France – Ministère de la Culture et de la Communication / Adami (FR) / Fonds Transfabrik – French – German fund for the performing arts (DE/FR), and Ménagerie de Verre / Studiolab, Paris (FR)

 

Ivana Müller, nata a Zagabria e cresciuta tra la Croazia e i Paesi Bassi, vive stabilmente a Parigi dove svolge un'attività di ricerca di impostazione fortemente internazionale. Il suo lavoro tocca campi molto diversi tra loro: performance, installazioni, scrittura, video-letture, lavori sul web. Alla base della sua sperimentazione soggiace l’obiettivo di mettere in discussione l'istanza dello spettacolo e lo statuto dello spettatore, al fine di ripensarli. Indagando la funzione sociale e politica della rappresentazione, Müller si propone non solo di riconsiderare la partecipazione dello spettatore all'opera performativa, ma anche di rinnovare l’immaginario di riferimento del pubblico.

Al centro del lavoro di indagine che muove Edges, Müller pone i dispositivi narrativi e rappresentativi delle arti performative: l'azione del gruppo in scena parte da una riflessione sul ruolo della marginalità rispetto al quadro complessivo, tanto in campo artistico quanto nella società. Infatti gli attori agiscono come un gruppo di comparse al lavoro, in teatro o sul set; queste figure “invisibili”, che riempiono gli sfondi o le scene di massa senza mai essere notate in quanto singoli individui dotati di un'identità e di un'esistenza propria, sono in questo caso interpretati da attori e danzatori professionisti, che seguono le indicazioni inaudibili di un regista o di un direttore di scena.

Edges si propone dunque di esplorare il confine tra il margine e il centro, tra ciò che viene messo in risalto, e ciò che fa da fondale. La performance mette in scena - e in evidenza - un piccolo gruppo di figuranti, in assenza di personaggi principali, che costruiscono immagini solitamente in-guardate. Ci costringono dunque ad assumere prospettive insolite, a spostare lo sguardo verso il dettaglio. Tanto i processi performativi quanto la Storia tendono a queste dinamiche: dare rilevanza da un lato, e spostare al margine dall'altro. Ma anche ciò che viene posto su un piano troppo secondario per destare lo sguardo, resta comunque presente e parte del quadro.

 

Short Theatre 11, La Pelanda Centro di produzione culturale - Piazza Orazio Giustiniani 4, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/44 70 28 23 - facebook: shorttheatre // twitter: SHORTHEATRE // instagram: shortheatre
Orario spettacoli: sabato 10 settembre, ore 21.45
Prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articolo di: Cecilia Carponi
Grazie a: Amelia Realino, Ufficio stampa Short Theatre 2016
Sito web: www.shorttheatre.org/artista/ivana-muller-edges

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP