Il sogno di Nietzsche - Teatro Stanze Segrete (Roma)

Scritto da  Sabato, 10 Marzo 2018 

In occasione del centotrentesimo anniversario di "Ecce homo. Come si diventa ciò che si è", l'autobiografia filosofica di Friedrich Nietzsche, Ennio Coltorti riporta in scena dal 7 al 18 marzo al suo Teatro Stanze Segrete lo spettacolo "Il sogno di Nietzsche", che già un buon successo aveva ottenuto al suo debutto l'anno passato.

 

Logos e Diritto e rovescio presentano
IL SOGNO DI NIETZSCHE
di Maricla Boggio
con Ennio Coltorti, Jesus Emiliano Coltorti, Adriana Ortolani
regia Ennio Coltorti
allestimento scenico Ennio Coltorti
costumi Rita Forzani
selezione musicale a cura di Sergio Pietro
aiuto regia Matteo Fasanella
grafica Marco Animobono
sartoria Farani


La storia di uno dei più grandi pensatori di tutti i tempi, narrata con rigorosa precisione filologica da Maricla Boggio, dimostra come in uno stesso uomo possano convivere un intelletto geniale e una personalità fragile, insicura, bisognosa d'amore. Quell'amore che crede di trovare in Lou Salomè (Adriana Ortolani), una studentessa russa di filosofia presentatale dall'allievo Paul Rée (Jesus Emiliano Coltorti). Il progetto di lei, quello di formare un trio di amici e conviventi che vivono e studiano insieme animati dallo stesso fervore intellettuale, finirà per naufragare proprio per il nascosto innamoramento che entrambi gli uomini sviluppano nei confronti della ragazza, la quale invece mette in chiaro la sua ferma intenzione di non sposarsi. La gelosia eroderà così la stima tra i due amici, la delusione le loro stesse vite.

A tal punto da trasformare, attraverso l'eterno e inesausto scontro tra ragione e sentimento, il pensiero lucido e anticonformista del filosofo tedesco in una sorta di egotistico delirio di onnipotenza sul tramonto della sua vita, pure non privo di intuizioni sulla potenzialità dell'essere umano di essere tutto e niente. Perché in fondo, come afferma la stessa Lou, "è sottile la linea che divide il genio dalla follia". Quella che emerge è una figura comunque maestosa, pur in tutte le sue contraddittorie (e umane, troppo umane) sfaccettature, così come maestoso è il racconto che ne si traccia in quest'opera teatrale.


Teatro Stanze Segrete - via della Penitenza 3, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/6872690 - 338/9246033, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 19
Bigliettoi: 10-15 euro


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Ufficio stampa Marta Volterra
Sul web: www.stanzesegrete.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP