Il cambio dei cavalli - Teatro Argentina (Roma)

Scritto da  Sabato, 06 Giugno 2015 

Dal 3 al 7 giugno il palcoscenico del Teatro Argentina accoglie l’ultimo gioiello drammaturgico di un’artista che ha attraversato la storia dello spettacolo italiano e che rappresenta un caposaldo della cultura italiana, Franca Valeri protagonista del suo "Il cambio dei cavalli".

 

Produzione Società per Attori in collaborazione con Compagnia Urbano Barberini presenta
IL CAMBIO DEI CAVALLI
di Franca Valeri
regia Giuseppe Marini
con Franca Valeri, Urbano Barberini e Alice Torriani
scene Alessandro Chiti
luci Michelangelo Vitullo

 

Nata a Milano ma romana d’adozione Franca Valeri (cognome d’arte scelto in omaggio allo scrittore Paul Valéry) vanta una carriera eccezionale: attrice, sceneggiatrice, regista, autrice. Il teatro e, soprattutto, il cinema l’hanno vista protagonista discreta e arguta: grazie alla sua versatilità e alla strepitosa capacità di osservare e riprodurre espressivamente - in modo impietoso, a volte fino alla crudeltà - i tic più eloquenti del perbenismo borghese, ha saputo ritagliarsi uno spazio personalissimo e stilisticamente inconfondibile, basato su un uso intelligente e sottile dell’ironia.

Un'attenta lettrice della società che ha modernizzato il linguaggio, inventato maschere e coniato autentici prototipi di comicità, pur rimanendo sempre fedele a se stessa e al suo linguaggio colto, raffinato, denso, ma anche incredibilmente popolare.

A conferma della sua inesauribile vitalità artistica, ci regala oggi il suo ultimo gioiello drammaturgico, "Il cambio dei cavalli", nel quale, con grazia ed originalità, riflette e fa riflettere sul problema generazionale, sul peso e l’ingombro dei Padri sulla vita e sul futuro dei Figli, specie se figli maschi.

Il palcoscenico, arricchito da una semplice ed intelligente macchina scenografica, è terra di conquista della Valeri che impersona una vecchia signora ironica e raffinata, regalando una presenza scenica magnetica, il pubblico non ha occhi che per lei. Urbano Barberini è il figlio del suo amante storico ed ormai scomparso, che le è rimasto molto affezionato e che continua a considerarla uno specchio imprescindibile per la verifica delle sue scelte esistenziali. Il cambio dei cavalli, infatti, rappresentava un tempo la nostra moderna sosta ai box, una verifica del percorso e del suo senso, prima di riprendere il viaggio. Alice Torriani, fiamma dell'uomo irrisolto, novella Marilyn, apparirà molto più scaltra ed umana di come la “dipingono” e, a torto o a ragione, riuscirà a farsi sposare.

Un testo piacevole, leggero e profondo al tempo stesso, con personaggi ben definiti e ben resi in scena, impreziosito da dialoghi taglienti e sinceri. Franca Valeri ricama le sue splendide novantaquattro primavere tratteggiando con leziosa sapienza l'arte di saper raccontare, su di un palco, la nostra vita e la nostra società. Una eccellente signora del teatro che ringraziamo di cuore per la sua generosità ed abbracciamo con sentito affetto.


Teatro Argentina - Largo di Torre Argentina 52, 00186 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/684000346, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietteria: telefono 06/684000311 (ore 10-14/15-19 lunedì riposo), vendita on-line www.vivaticket.it
Orario spettacoli: 3 giugno ore 21, giovedì 4 ore 17, venerdì 5 ore 21, sabato 6 ore 19, domenica 7 ore 17
Durata spettacolo: 1 ora e 20 minuti

Articolo di: Enrico Vulpiani
Grazie a: Amelia Realino, Ufficio stampa Teatro di Roma
Sul web: www.teatrodiroma.net

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP