Il bello delle bambole - Teatro Euclide (Roma)

Scritto da  Venerdì, 23 Aprile 2010 
Il bello delle bambole - Teatro Euclide (Roma)Dal 14 al 25 Aprile 2010. Barbie, la Bratz, il Principe Azzurro, Big Jim e Biancaneve immersi in un delirio lucido fatto di tic, nevrosi e psicosi. Le bambole… come non le avete mai viste!

 

 

 

 

 

IL BELLO DELLE BAMBOLE

TEATRO EUCLIDE – ROMA

DAL 14 AL 25 APRILE 2010

una produzione ACCADEMIA PROGETTO UOMO

Testo di Alessandro Trigona

Adattamento e Regia di Pablo Maximo Taddei

Il Principe Azzurro (che crede di essere Amleto): Vincenzo Bocciarelli

Biancaneve: Cecilia Taddei

Barbie: Virginia Taddei

Big Jim: Alessio De Persio

La Bambola di porcellana:Eleonora Baliani

Bratz scarto di magazzino: Silvia Raso

la ballerina Carrilon: Daniela Ricci

Danzatori di Tango: Ilaria D'Emilio, Massimo Carotti

Coreografie di tango: M° Nunzio Mariano (WDC)

Musiche: Andrea Vincenti Mareri

 

 

Immaginate alcuni personaggi che accompagnano l’infanzia di qualsiasi bambino, come Barbie, Biancaneve, Big Jim e il Principe Azzurro. Ma immaginateli “svestiti” del loro candore: immaginateli… “in borghese”.

Sul palco del Teatro Euclide va in scena “Il bello delle bambole”, un delirio lucido che mette in risalto l’altro lato delle medaglia dei giocattoli, dove per una volta, Disney e Mattel, mettono in campo i loro eroi senza questioni di marketing.

In una scarna ed essenziale scenografia, il teatrino delle bambole dà il peggio di se: un Principe Azzurro che crede di essere Amleto, una Barbie piena di tic, nevrotica con coazione a ripetere e una Biancaneve posseduta, adorabile incrocio tra Sbirulino e Regan de “L’esorcista”.

Aggiungeteci la sensualissima bambola Bratz (scarto di magazzino), una grossa grassa bambola di porcellana con il culo a 4 ante, una ballerina di carillon, il Big Jim meno erotico e macho che riuscite a trovare (credo che non esista, ma giuro, sul palco c’è!) e un bel Principe Azzurro.

Bene. Ora immergeteli in un delirio fatto di voci che si sovrappongono, di sussurri, di intercalari al limite dell’ossessivo. Aggiungete una musica di sottofondo che diventa un mantra ipnotico, che abbandona la scena solo per qualche secondo. Aggiungete movimenti fisici, sincronizzati, al limite dello stremo per alcuni attori. Ed il gioco è fatto.

Il bello delle bambole” ha in se un’idea di fondo ottima: far interagire tra loro bambole e giochi di oggi e di sempre, in uno scenario dove il Super-Io è passato solo di striscio. Dove non ci sono né inibizioni né belle intenzioni.

Questo scenario da “favola al contrario” è fatto di frammenti, di scene scollegate tra loro, come a voler sottolineare uno stato mentale dissociato dalla realtà. Lo stato psicotico di una povera pazza incendiaria che si crede Barbie, che rivive un copia e incolla di scene astratte dalla realtà, come in un carillon che viene continuamente ricaricato e che porta con se, ancora una volta, la stessa scena.

E’ la follia.

Un plauso al lavoro e alla performance di tutti gli attori, in primis Virginia Taddei (Barbie) e Vincenzo Bocciarelli (il Principe Azzurro). Lodi anche a Biancaneve Cecilia Taddei, vero fulcro isterico dello spettacolo.

Al limite tra il fiabesco e il grottesco, “Il bello delle bambole” si distingue per l’utilizzo, da parte degli attori, della tecnica degli “psicosuoni”, basata sull'alterazione timbrica e sull'uso di una gestualità che si “accorda” con la vocalità in una sorta di elegante insieme.

Punto a sfavore dello spettacolo: un finale “buttato lì” troppo in fretta che stride con il racconto delirante.

 

 

Info spettacolo: Teatro Euclide – Piazza Euclide 34/A Roma - tel. 06.8082511 (r.a.) - Orario spettacoli: giovedì ore 17.30 - venerdì ore 21.00 - sabato ore 21.00 - domenica e festivi ore 17.00. Prezzo biglietto € 10,00 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a: Bix Promotion sas di Donatella Gimigliano & C.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP