Il Bacio della Fata - Piccolo Teatro Grassi (Milano)

Scritto da  Raffaella Roversi Sabato, 04 Gennaio 2014 

Dal 28 dicembre al 6 gennaio. Una fiaba per grandi e piccini, raccontata da un popolo di legno che si muove, danza, parla sul palco. Omini, donnine e animali di legno; tante marionette, circa settanta, e tanti fili, che le fanno sembrare personaggi veri. “Il bacio della fata” è lo spettacolo prodotto nel 2010 dalla Compagnia Colla, ispirato all’omonimo balletto che debuttò a Parigi nel 1928 con la coreografia di Bronislava Nijinska e le musiche di Stravinskij. Il balletto aveva un drammatico finale. Questo spettacolo, come anche la fiaba di Andersen, "La regina delle nevi", che ne è all’origine, sarà invece una carezza al cuore, anche nel finale.

   

 

 

IL BACIO DELLA FATA
di Eugenio Monti Colla
dal balletto omonimo di Igor Stravinskij
musiche da Igor Stravinskij e Pëtr Il’ic Ciajkovskij
scelte e rielaborate da Danilo Lorenzini e Luca Ciammarughi
scene di Franco Citterio
assistenti alla scenografia Cecilia Di Marco e Debora Coviello
scultura delle nuove marionette di Franco Citterio
costumi su figurini di Cecilia di Marco ed Eugenio Monti Colla
realizzati dalla sartoria della Associazione Grupporiani
luci di Franco Citterio
direzione tecnica di Tiziano Marcolegio
regia di Eugenio Monti Colla
produzione Associazione Grupporiani – Milano
Comune di Milano - Cultura - Teatro Convenzionato
NEXT laboratorio delle idee
un progetto della Regione Lombardia 

i marionettisti
Eugenio Monti Colla, Franco Citterio, Mariagrazia Citterio, Piero Corbella, Debora Coviello, Cecilia Di Marco, Mariapia Lanino, Tiziano Marcolegio, Sheila Perego, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

voci recitanti
Loredana Alfieri, Marco Balbi, Roberto Carusi, Maria Grazia Citterio, Carlo III Colla, Fabrizio De Giovanni, Egon Gorghetto, Lisa Mazzotti, Francesco Orlando, Giuliana Rivera, Franco Sangermano

registrazione musicale
Jacopo Ciammarughi, violino; Luca Ciammarughi e Danilo Lorenzini, pianoforte

 

 

Forse, è davvero tutto una questione di fili. Ce lo scordiamo, nel nostro mondo di telefoni senza fili e WiFi. Lo sapevano bene invece gli antichi greci, che credevano nelle Moire, chiamate poi Parche dai latini. Erano tre: Cloto e Lachesi, le filatrici che filavano il filo della vita e la terza, Atropo, l’irremovibile, quella che lo spezzava.


Senza il filo di Arianna, Teseo non avrebbe mai potuto uccidere il Minotauro e molti di noi si sforzano di cercare “le fil rouge” dell’ esistenza. Ed ogni tanto si perde il filo della stessa o semplicemente del discorso.


E di fili se ne vedono tanti al Piccolo Teatro Grassi di Via Rovello, a Milano, che da sabato 28 dicembre 2013 a lunedì 6 gennaio 2014, propone lo spettacolo di marionette della Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli divenuta ormai, una tradizione per Natale.


La fiaba che le marionette raccontano, con in sottofondo le musiche di Stravinskij e alcuni brani di Ciajkovskij, è quella di una fata cattiva che abita all’interno di una montagna. I suoi occhi sono freddi come il gelo e il suo cuore duro come la pietra. Durante una tempesta di neve, questa algida creatura sente una voce umana. Sdegnata, esce dal suo regno e trova una madre tramortita dal freddo che cerca di proteggere il suo piccolo ancora in fasce. Di fronte ad un esserino così piccolo e puro, la fata prova qualcosa e compie un sortilegio: con un bacio gli salva la vita ma, al contempo, intende legarlo a sé per l’eternità.


Nel frattempo dei pastori li trovano e li traggono in salvo. Si scopre così che la mamma è scappata con il figlio da un paese limitrofo, dove è scoppiata una sanguinosa guerra. L’intero villaggio accoglie entrambi. Il figlio cresce sano e bello ed arriva il giorno del suo matrimonio. Mentre tutti si rallegrano per i festeggiamenti appena iniziati, compare una donna, una zingara, dagli occhi freddi come il ghiaccio. Ella reca in dono alla giovane sposa un velo, che sembra intessuto con filamenti di ghiaccio tanto è luminoso. Ma l’amore, quello vero, gratuito e puro, scioglierà l’incantesimo.


L'Associazione Grupporiani - Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli è un teatro convenzionato con il Comune di Milano e la Regione Lombardia ed è riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. La famiglia Colla vanta infatti una continuità artistica a partire da Giuseppe Colla (1805 - Soresina 1861); già attorno al 1835 si hanno testimonianze di spettacoli rappresentati in Lombardia, Piemonte ed Emilia. Oggi siamo alla sesta generazione.

 

 


Piccolo Teatro Grassi - via Rovello 2, Milano (M1 Cordusio)
Per informazioni e prenotazioni: 848800304
Orario spettacoli: sabato 28 dicembre ore 19.30, dal 29 dicembre al 6 gennaio ore 16 tranne il 1 gennaio riposo
Biglietti: platea intero euro 25,00 / ridotto fino a 25 anni euro 17,00 / ridotto anziani euro 12,50 / ridotto ragazzi fino a 12 anni euro 10,00 // balconata intero euro 22,00 / ridotto fino a 25 anni euro 15,00 / ridotto anziani e ragazzi fino a 12 anni euro 10,00

 


Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Valentina Cravino, Ufficio stampa Piccolo Teatro
Sul web: www.piccoloteatro.org

 

 

 

 

TOP