Gli amici non hanno segreti - Teatro de' Servi (Roma)

Scritto da  Domenica, 21 Dicembre 2014 

Dal 16 dicembre al 4 gennaio. Il titolo traccia lo spirito ironico, pungente e a tratti graffiante di questa commedia, giocosa e con qualche livido ad un tempo: riformulato con una domanda, la risposta sarebbe certamente negativa. I segreti ci sono eccome, soprattutto quelli inconfessabili a noi stessi. Ognuno ne ha, anche con il proprio inconscio e con ogni amore che si rispetti. L’importante è comunque confessarli, prima o poi. Antonello Costa porta in scena - con Gianpiero Perone, Giuseppe Cantore e le tre effervescenti presenze femminili di Laura De Marchi, Claudia Ferri e Annalisa Costa - una commedia goliardica nella quale anche gli attori si divertono, un inno divertito all'amicizia e all’amore, declinati come ‘malattie inguaribilmente umane’.

 

GRPT presenta
Antonello Costa, Gianpiero Perone e Giuseppe Cantore in
GLI AMICI NON HANNO SEGRETI
una commedia di Antonello Costa e Gianluca Irti
con Laura De Marchi, Claudia Ferri e Annalisa Costa
regia di Antonello e Annalisa Costa
foto di scena Fabrizio Frigerio
scenografia Maurizio Stanco e Luna Proietti
audio e luci Martin Taurisano

 

La commedia è un canto all’imperfezione, all’accettazione di sé e soprattutto un invito ad accogliere gli altri con tutti i loro limiti, soprattutto le debolezze che li rendono infedeli, prima di tutto a loro stessi. Una lezione di tolleranza e di allegria, un pensiero all’amicizia che resta il vero valore della vita, non quella ideale ma quella reale. Una storia di tutti i giorni per certi versi strampalata, che proprio per questo è insieme autenticamente ilare e realista.

Questa irreverente commedia, con tutti gli ingredienti classici di un gioco degli equivoci, di un lieto fine, di tradimenti e riappacificazioni, del precariato della vita di oggi, si fonda su una semplice domanda: diciamo tutti la verità? O abbiamo sempre qualche bugia, segreto od omissione da confessare, anche alle persone più importanti?

In scena tre amici. Salvo (Antonello Costa), con il sogno di fare il cantante, tira avanti tra donne e piano-bar, un romantico forse un po’ sbruffone, dal cuore tenero, che per salvare un amico accetterà un compromesso nell’azienda del padre e che si dimostrerà capace di amare e di accogliere la vita insieme alla sua ragazza (Claudia Ferri). Ciro (Giuseppe Cantore) vive di mille espedienti e di troppe bugie alla madre, soprannominato "Il laureato", non riesce a dare esami all’università di medicina, anzi non ci prova neppure; finge di lavorare, commerciando perizomi, un’attività precaria come l’oggetto del quale tratta, appesa a un filo. Uno spirito pigro che vive e lascia vivere. Poi c’è Giuseppe Maria (Gianpiero Perone) che è impiegato alle poste, malato di eccesso di zelo, innamorato di Benedetta (Laura De Marchi), una ragazza tutta casa e chiesa che protegge la sua insicurezza e le sue manie di ordine e salutismo e che forse non è proprio quella che sembra.

Tanti anni di amicizia e di convivenza non facile, tra confidenze, piccole bugie, dispettucci e complicità, che sono l’esercizio della vita quotidiana. Sullo sfondo la scenografia fissa della casa. Il salotto con angolo cottura, tra tavolo e divano che diventano i due elementi attorno ai quali ruotano le avventure dei tre personaggi e delle tre ragazze che girano intorno alla storia con il tempo scandito da un grande orologio a muro e un telefono che squilla nei momenti meno opportuni. Sulla scena si aprono due porte che portano alle tre camere dei protagonisti. Salta all’occhio, in un periodo dove la vita scorre online, che in questa pièce non ci sono telefoni cellulari, né Internet, né tv, solo un computer per collegarsi ad una chat line, ma rimane marginale.

Ben interpretato, in modo credibile e con autentico divertimento anche da parte di chi sta sul palcoscenico. Molta espressività, nella quale il corpo gioca al pari della voce il suo ruolo versatile, che fa perdonare qualche battuta forse un po’ scontata e troppo grossolanamente ammiccante.


Teatro de' Servi - via del Mortaro 22 (angolo via del Tritone), 00187 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/6795130, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietti: platea intero € 20 - ridotto € 16 / galleria intero €17 - ridotto € 14 (riduzioni per giovani under 18 e anziani over 65)
Speciale Capodanno: spettacolo ore 20 + brindisi con rinfresco a fine spettacolo con gli attori - costo 40€
Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21; sabato ore 17.30 e ore 21; domenica ore 17.30; lunedì riposo, 24 dicembre riposo

Articolo di: Ilaria Guidantoni
Grazie a: Carla Fabi & Barbara Ghinfanti Comunicazioni, Ufficio stampa Teatro de' Servi
Sul web: www.teatroservi.it

TOP