Gagmen - Teatro Olimpico (Roma)

Scritto da  Mercoledì, 15 Gennaio 2020 

Lillo&Greg ripropongono a grande richiesta sul palco del Teatro Olimpico, dopo il successo dell'anno scorso, la loro antologia "Gagmen", che racchiude alcuni dei loro sketch più famosi di comicità nonsense.

 

LSD Edizioni Srl presenta
Lillo&Greg in
GAGMEN
scritto da Claudio Greg Gregori e Pasquale Lillo Petrolo
regia Lillo&Greg e Claudio Piccolotto
con Lillo&Greg, Vania Della Bidia, Attilio Di Giovanni, Marco Fiorini
scene Andrea Simonetti
costumi Nc Pop


Li abbiamo visti, nel corso dei loro decenni di carriera, cimentarsi anche con testi lunghi e strutturati, come l'ormai storico "Mistero dell'assassino misterioso". Ma è inutile negare che il duo comico Lillo&Greg dà il suo meglio quando si esprime nella sua dimensione ideale: quella degli sketch. In televisione, alla radio e naturalmente pure a teatro.

"Gagmen", che i due ripropongono anche in questa stagione al Teatro Olimpico, bissando a grande richiesta il successone dell'anno passato, è solo l'ultima, in ordine di tempo, delle antologie di scenette che hanno portato sul palcoscenico. Un vero e proprio distillato di Lillo&Greg allo stato puro, all'insegna di quello stile di comicità dell'assurdo, che più che alla tradizione del cabaret all'italiana si ispira al nonsense anglosassone alla Monty Python.

Rivediamo così Claudio Gregori e Pasquale Petrolo (insieme a Vania Della Bidia e Marco Fiorini, con l'accompagnamento musicale del maestro Attilio Di Giovanni) alle prese con tutti i loro contesti preferiti, dai famigerati provini agli improbabili talk show televisivi, dalla parodia "Che, l'hai visto?" alle loro personalissime versioni dei supereroi del cinema e dei fumetti.

Il rischio, sempre in agguato in questi casi, è di ricadere nel deja vu, di riproporre talmente tante volte il proprio repertorio che il pubblico finisce per conoscerlo a memoria, specialmente quello che segue la coppia in maniera più assidua. Ma Lillo&Greg dimostrano di averlo ben presente, non solo rinnovando costantemente i loro pezzi forti con il ricorso all'improvvisazione, ma anche alternando a questi altri brani del tutto inediti, seppur sulla stessa falsariga.

E poi, in fondo, alcuni dei loro sketch ormai entrati nella storia della comicità nostrana continuano a divertire e a funzionare anche quando li si rivede per la millesima volta. E quando il pubblico in sala si sganascia come accade con questo spettacolo, è difficile trovargli dei difetti.

 


Teatro Olimpico - Piazza Gentile da Fabriano 17, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/32659927, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 18
Biglietti: da 46 a 27,50 euro


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Silvia Signorelli e Monica Menna, Ufficio stampa compagnia
Sul web: www.teatroolimpico.it

TOP