Favola - Teatro Franco Parenti (Milano)

Scritto da  Sabato, 09 Maggio 2015 

Dal 5 al 17 maggio. Dopo il grande successo riportato nel mese di aprile, il Teatro Franco Parenti ripropone a grande richiesta lo spettacolo "Favola" di Filippo Timi, commedia nera ambientata in un’anonima provincia americana degli anni Cinquanta, nella quale si susseguono le vicende di Mrs Fairytale, una donna che sembra apparentemente aver tutto dalla sua vita, ma che nasconde dei retroscena assolutamente tragici. Filippo Timi, forse l’attore più poliedrico del nostro teatro, porta in scena un personaggio assolutamente incredibile, capace di destreggiarsi nelle situazione più improbabili con estrema naturalezza.

 

Produzione Teatro Franco Parenti presenta
FAVOLA
C'era una volta una bambina. e dico c'era perche' ora non c'e' piu'
uno spettacolo di e con Filippo Timi
e con Lucia Mascino e Luca Pignagnoli

Personaggi e interpreti
Filippo Timi: Mrs Fairytale
Lucia Mascino: Mrs Emerald
Luca Pignagnoli: Ted, Tim e Gled Stewart

 

Dopo il tutto esaurito delle rappresentazioni tenutesi nel mese di aprile, il Teatro Franco Parenti di Milano replica a grande richiesta "Favola", spettacolo ideato ed interpretato da Filippo Timi e andato in scena per la prima volta nel 2011.

La scenografia è composta da un sofisticato salotto in stile anni Cinquanta ricco di addobbi natalizi, all'interno del quale si susseguono le vicende di Mrs Fairytale (Filippo Timi), una vanitosa ed eccentrica casalinga di un’anonima provincia americana che sembra apparentemente aver tutto dalla vita: una bella casa, un bimbo in arrivo, un marito con un buon lavoro. La sua è una routine semplice e senza pretese, costellata dai preparativi per il nascituro, dalle chiacchierate con l’ amica Mrs Emerald (Lucia Mascino) e dall’affetto del suo barboncino Lady.

Il quadro idilliaco è però presto distrutto dalla presa di coscienza della falsità di questa quiete familiare: Mrs Fairytale rivela che viene giornalmente picchiata dal marito mentre Mrs Emerald, donna dal carattere ben più duro e deciso rispetto a quello della protagonista, scopre che suo marito la tradisce con un uomo.

La cornice tragica è tuttavia solo uno degli innumerevoli aspetti che caratterizzano "Favola", che si contraddistingue come uno spettacolo capace di una grande comicità, in cui trash, cultura popolare e soap opera si intrecciano in un unico insieme. Vari sketch e situazioni assurde e paradossali si delineano difatti come la vera forza motrice del racconto: dall’irrompere in scena di un imbranato vicino di casa che Mrs Fairytale vorrebbe convincere di essere diventato Elvis Presley, all’arrivo di un insegnante di samba che danza con le due casalinghe (entrambi interpretati da Luca Pignagnoli)

Durante la rappresentazione, le due amiche prendono il coraggio di liberarsi da quell’ambiente oppressivo uccidendo il marito della protagonista con l’intenzione di fuggire insieme per crearsi una nuova vita, ma dopo una serie di imprevisti e colpi di scena la narrazione viene sconvolta, e in qualche modo risolta, dall’arrivo di navicelle spaziali che rapiscono i personaggi. L'epilogo, instradato da questo imprevedibile e improbabile deus ex machina, è segnato da un monologo di Mrs Fairytale, nel frattempo diventata una stella, che grida in faccia al pubblico un messaggio di speranza e amore.

Lo spettacolo, ripreso in quattro anni già in numerose occasioni, continua a confermarsi un grande successo grazie sopratutto al talento istrionico di Filippo Timi, vero animale da palcoscenico, che si muove nelle situazioni più assurde con estrema naturalezza, portando in scena una Mrs. Fairytale sofisticata e snob, talmente caratterizzata da prendere in alcune occasioni addirittura il sopravvento sul suo interprete, confermando Timi un incredibile attore che riesce a prescindere dal proprio corpo e capace di un interpretazione assolutamente unica e autentica.

Degna di lode è anche l’interpretazione di Lucia Mascino, che presta il proprio volto a Mrs. Emerald deliziando il pubblico in sala con un intenso monologo in cui parla della perdita della sua verginità e delle sue inquietudini interiori.

Non è sicuramente facile inquadrare completamente uno spettacolo come "Favola", ma si può tranquillamente affermare che la sua bellezza risieda proprio nella sua semplice poliedricità, in cui non convivono solo comico e tragico ma anche spunti grotteschi, colonne sonore da Miss America e pubblicità del Carosello, il tutto senza perdere mai di credibilità e coerenza.

Filippo Timi, amato per le sue rappresentazioni controcorrente e sopra le righe, non delude le aspettative del pubblico, che accompagna l’intera esibizione con risate sincere e innumerevoli applausi a scena aperta.


Teatro Franco Parenti - via Pier Lombardo 14, 20135 Milano
Per informazioni e prenotazioni:
telefono biglietteria 02/59995206, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì ore 21.15, mercoledì ore 19.30, giovedì ore 21.15, venerdì ore 19.30, sabato ore 20.30, domenica ore 17.30
Biglietti: intero €40/32; over 60 €18, under 26 €15
Durata: 160 minuti

Articolo di: Michela Bottanelli
Grazie a: Francesco Malcangio, Ufficio stampa Teatro Franco Parenti
Sul web: www.teatrofrancoparenti.it

 

TOP