E se il Piccolo... - Teatro Cometa Off (Roma)

Scritto da  Michela Staderini Domenica, 26 Maggio 2013 

Dal 21 al 26 maggio. Arriva anche a Roma “E se il Piccolo...”, uno spettacolo inedito e particolare ispirato al celebre “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupery. Danza, prosa e poesia si fondono per dare vita, attraverso i cinque performers sul palco, a una favola sognante. Ne scaturisce un'originale rilettura di un classico della letteratura, senza però perderne il fascino e snaturarne la vera essenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

  

E SE IL PICCOLO...
con Beatrice Baldaccini, Giorgio Camandona, Massimo Prandelli, Simone Maier, Nicola Trazzi
direzione artistica e coreografie Tony Lofaro
regia e testi Daniele Cauduro
musiche Davide Perra
costumi Cicci Mura
scene “Materico” di Cristiano Mazzarella

 

 

Nell'anno del settantesimo compleanno (il romanzo fu pubblicato per la prima volta il 6 aprile 1943) quando ormai “Il Piccolo Principe”, tradotto in oltre 200 lingue, è un libro “cult” per diverse generazioni e mentre si assiste a un continuo fiorire di riedizioni e merchandising con la celebre immagine del bambino dai capelli d'oro e il lungo mantello, la sua storia magica arriva anche sul palcoscenico di un piccolo teatro romano.
La suggestiva scena, fatta di spazi vuoti, fumo e pianeti sospesi, ci trasporta subito in una galassia misteriosa ed emozionante. Qui prende vita l'originale spettacolo di cui Tony Lofaro e Daniele Cauduro curano rispettivamente direzione artistica e scenografia il primo, regia e testi il secondo e che rilegge in modo poetico e suggestivo una delle storie più celebri in assoluto. Le avventure del piccolo principe proveniente dall'asteroide B612 (il minuscolo pianeta dove vive insieme alla sua rosa e dove guarda malinconico i tramonti) e il suo vagare di pianeta in pianeta incontrando personaggi sempre più strani e assurdi, diventano qui un “viaggio trasognato tra testo e danza, essenziale e simbolico”.
“E se il Piccolo...” è uno spettacolo poetico e onirico, in cui la favola del piccolo Principe si va componendo man mano, attraverso i personaggi che il protagonista incontra durante il suo viaggio. È la storia di un bambino curioso, che gioca e che sogna... ma anche il racconto delle sue paure, dell'inevitabile difficoltà di crescere, dell'acquisizione di una nuova consapevolezza di sé e della realtà. Tutto sempre raccontato con un tocco di poesia.
Rispetto al romanzo di de Saint Exupery, in “E se il Piccolo...”, per cominciare, c'è un nuovo punto di vista. Per la prima volta è un personaggio femminile a far rivivere la storia del piccolo principe, a fare da raccordo alle altre presenze fantastiche e a donare al testo una nuova sensibilità.
Nel corso dei suoi viaggi/sogni, il Piccolo Principe incontra un vecchio re solitario, un vanitoso, un ubriacone, un indaffarato uomo d'affari, un lampionaio, poi un serpente e una volpe. Tutte creature particolari che con i loro comportamenti bizzarri lasciano al Piccolo, oltre a tante lezioni di vita, anche la convinzione che i grandi siano ben strani. A interpretare questa galleria di strampalate creature sono tre danzatori. Tra passi di danza e gestualità, Simone Maier, Massimo Prandelli e Nicola Trazzi si alternano e affiancano sul palco e, dopo un inizio un pò incerto, trovano la giusta sintonia e dimostrano buone capacità tecniche ed espressive.
Giorgio Camandona si cala perfettamente nei panni del piccolo protagonista donandogli quell'innocenza, curiosità e dolce malinconia che lo contraddistinguono, mentre Beatrice Baldaccini, unica donna in scena nel ruolo chiave di Rosa, risulta meno convincente.
L'inedita colonna sonora di Davide Perra, composta da sonorità prevalentemente orchestrali che, per volere dello stesso Perra, non inneggiano al pop tipico di molti musical, ben accompagna i movimenti dei danzatori riuscendo a sottolineare i caratteri degli stravaganti personaggi.
Bellissimi, ora ricchi ora evocativi ma sempre particolarmente curati ed originali, sono i costumi creati da Cicci Mura. L'allestimento scenico, semplice e onirico, è invece affidato a Cristiano Mazzarella, sotto il progetto scenografico di Lucia Franciosa.
“E se il Piccolo...”, prodotto dall'Associazione Culturale “L'Asteroide DanzaTeatro”, ha debuttato in prima nazionale a Milano nel febbraio 2012 raccogliendo buoni riscontri da pubblico e critica. Il tour 2013 lo ha già portato a Novara, Milano e Torino e, dopo la tappa romana, si chiuderà il 31 maggio con un'ultima rappresentazione nuovamente nella provincia milanese.
L'intero tour sostiene il progetto di AMREF (African Medical and Research Foundation) “Stand Up for Africa Mothers” che si propone, attraverso il coinvolgimento attivo delle comunità locali, di formare 15000 ostetriche entro il 2015, per arrivare a ridurre la mortalità materna in Africa del 25%.

 

 

Teatro Cometa Off - via Luca della Robbia 47, Roma (zona Testaccio)
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/57284637, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21, sabato ore 16 e ore 21, domenica ore 16
Biglietti: intero € 18, ridotto € 15

 

Articolo di: Michela Staderini
Foto di: Giovanna Marino
Grazie a: Maya Amenduni, Ufficio stampa Compagnia per Roma
Sul web: www.teatrodellacometa.it/off

 

 

TOP