Ditegli sempre di sì - Teatro Quirino (Roma)

Scritto da  Fabio Sepe Domenica, 29 Marzo 2009 
ditegli sempre di sì

Dal 24 Marzo al 9 aprile. “Ditene male del lavoro mio ma la pazzia non l’ho inventata io…” Eduardo De Filippo

 

 

 

 

Teatro Stabile di Calabria

presenta

Ditegli sempre di sì

Di Eduardo De Filippo

Dal 24 Marzo al 9 aprile 2009

Al “Teatro Quirino - Vittorio Gassman” di Roma

Con Geppy Gleijeses, Gennaro Cannavacciuolo e Lorenzo Gleijeses

con la partecipazione di Gigi De Luca

Regia di Geppy Gleijeses     

Scene di Paolo Calafiore

Costumi di Gabriella Campagna

Luci di Luigi Ascione

Musiche di Matteo D’Amico

Filo conduttore della commedia scritta da Eduardo De Filippo nel 1927 per il fratellastro Vincenzo Scarpetta,  tra i suoi scritti più importanti, è la pazzia. Il protagonista Michele Murri (interpretato da Geppy Gleijeses), uscito dal manicomio dopo un anno di ricovero, sembra essersi perfettamente ristabilito ma il seme della follia è ancora in lui: prende alla lettera tutto quello che gli viene riferito combinando dei pasticci assurdi, arrivando al punto di voler tagliare la testa al poeta Luigi Strada, personaggio fuori le righe la cui pazzia, secondo il protagonista, si trova nella sua testa, cosicchè ne decide la decapitazione. Ma fortunatamente viene bloccato in tempo da sua sorella Teresa la quale, nutrendo profondo affetto per lui, deciderà di prendersene cura, dedicandogli tutte le sue attenzioni e facendosi custode di tutte le sue sofferenze.

In alcuni tratti però il vero matto non sembra essere lui, ma gli altri protagonisti della commedia, e le trovate di Michele hanno anche uno scopo benefico, come ad esempio la rappacificazione tra Vincenzo, amico di famiglia, e il fratello Attilio.

Come disse Eduardo nella presentazione della sua commedia, in questo testo non c’è filosofia, c’è soltanto il vissuto di Michele Murri, fatto di una follia che apparentemente potrebbe sembrare un dramma, ma come continua l’autore: “un dramma non è se non tocca noi, ma semplicemente una farsa”. Si percepisce un’evidente ispirazione derivante dagli archetipi del teatro pirandellianoo, senza dimenticare però le origini paterne delle pochade di Eduardo Scarpetta. Il tema trattato comunque sarà esposto sempre in maniera leggera senza mai esagerare e lo spettacolo scorrerà piacevolmente, lasciando spazio alla riflessione.

Nel ruolo di Michele, Geppy Gleijeses, allievo tanto caro a Eduardo, e reduce da tre anni di successi con “Io, l’erede”, sempre di De Filippo.

Il ruolo della sorella Teresa, che fu di Titina De Filippo prima, e di Regina Bianchi poi, è affidato ora, nella versione di Geppy Gleijeses, ad un en travesti Gennaro Cannavacciuolo.

Infine nel ruolo di Luigi Strada, Lorenzo Gleijeses, figlio di Geppy, premio UBU 2006, più importante riconoscimento teatrale in Italia, nella categoria ”Migliore nuovo attore”.

“Ditegli sempre di Si” è al “Teatro Quirino – Vittorio Gassman” di Roma dal 24 Marzo al 09 aprile 2009.

 

Teatro Quirino Vittorio Gassman - Roma

Via delle Vergini, 7 – 00187 Roma

Telefoni 06/6783042, 06/6783730, 06/6790616 – Contatto mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Botteghino: martedì - sabato ore 10:00/19:00

Biglietti: Platea da € 26,00 a € 30,00

I Balconata da € 23,00 a € 25,50

II Balconata da € 19,00 a € 22,00

Galleria da € 14,00 a € 16,00

Orari spettacoli: Dal martedì al sabato ore 20:45, domenica e mercoledì ore 16:45, ; Il 1 Aprile ore 19:00; lunedì riposo.

 

Articolo di: Fabio Sepe

Grazie a: Silvia Taranta, Ufficio Stampa ETI (Ente Teatrale Italiano)

Sul web: www.teatroquirino.it - www.teatrostabilecalabria.it/DITEGLI_SEMPRE.htm

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP