Coniugi - Teatro Martinitt (Milano)

Scritto da  Martedì, 08 Novembre 2016 

“Coniugi”, scritto da Éric Assous - autore tra i più rappresentati in Francia e vero pilastro della commedia contemporanea francese - e diretto da Giancarlo Fares è una commedia divertente e coinvolgente in cui amore, bugie, segreti, opportunismo e romanticismo stanno tutti sono un unico ombrello, quello del denaro, incontrastato motore di azioni e sentimenti. Lo spettacolo è andato in scena al Teatro Martinitt di Milano ed approda ora al Teatro de’ Servi di Roma dall’8 al 27 novembre.

 

Ge.ser.t.ec. presenta
CONIUGI
di Éric Assous
con Felice Della Corte (Saverio), Roberto D’Alessandro (Berto), Francesca Nunzi (Patrizia), Claudia Vismara (Luana)
musiche Massimiliano Pace
luci Cristian Massimini
costumi Lucia Mirabile
regia Giancarlo Fares



Brillante e divertente commedia con la capacità, l'arte e il genio dell'autore Éric Assous di portare lo spettatore nell'angolo più remoto della sua coscienza a porsi domande alle quali forse pochi sapranno o vorranno rispondere.

La trama è semplice, nonostante gli sbalzi temporali che ci portano avanti ed indietro nel corso della narrazione. Saverio e Patrizia sono una coppia molto affiatata e solida mentre Berto ed Ornella (di cui si parla ma che mai comparirà in scena), con i quali sono molto amici da anni, si sono da poco separati e Berto ha una nuova compagna, Luana.

La narrazione parte proprio da Berto che comunica agli amici di avere vinto una somma incredibilmente alta che potrà cambiare il suo destino. Fin da subito questo personaggio, magnificamente interpretato da Roberto D'Alessandro, appare cinico e sfrontato. Saverio (Felice Della Corte) è il suo migliore amico e cerca di stare nel mezzo dei rapporti, senza grandi prese di posizioni. Patrizia (Francesca Nunzi) è una donna integra, morigerata, razionale e coscienziosa. Luana (Claudia Vismara) è scanzonata, giovane, leggera. Ecco come si presenta la commedia allo spettatore.

Eppure quel denaro vinto da Berto diventa motore di tutte le azioni ed i sentimenti in gioco. Ognuno durante l'incedere della commedia si rivela a se stesso ed agli altri diverso da come appare o addirittura da come credeva di essere. La svolta emotiva per lo spettatore, che all'inizio ride divertito, avviene quando inevitabilmente si deve rendere conto che i temi trattati appartengono a tutti. Non sono né distanti né improbabili. Il tema amore/soldi è noto e trattato da sempre nell'arte ma ogni volta crea dubbi e punti interrogativi sui quali è difficile avere certezze intoccabili. I soldi danno la felicità? L'amore vince su tutto? La sincerità paga sempre? L'amicizia è un tesoro?

Lo spettacolo è davvero comico oppure tragicomico, surreale oppure fin troppo reale. Allo spettatore si lasci il compito di rispondere ma soprattutto rispondersi a certe domande che, come si diceva, mettono la coscienza all'angolo!

 

Teatro Martinitt - via Pitteri 58, 20134 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/36580010, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietteria: da martedì a sabato ore 10-20, domenica ore 15-17.30; lunedì chiuso
Orario spettacoli: da giovedì a sabato ore 21, domenica ore 18, il sabato anche alle 17.30
Biglietti: 22 euro, ridotto 16 euro; abbonamenti a partire da 90 euro per 12 spettacoli

Teatro de' Servi - via del Mortaro 22 (angolo via del Tritone), 00187 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/6795130, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biglietti: platea intero € 22 - ridotto € 16 / galleria intero €18 - ridotto € 14 (riduzioni per giovani under 18 e anziani over 65)
Orario spettacoli: da martedì a venerdì ore 21; sabato ore 17.30 e ore 21; domenica ore 17.30; lunedì riposo

Articolo di: Monica Landro
Grazie a: Federica Zanini, Ufficio stampa Teatro Martinitt
Sul web: www.teatromartinitt.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP