Con le tue labbra senza dirlo - Pacta Salone (Milano)

Scritto da  Sabato, 26 Ottobre 2019 

Quando l'amor cortese incontra Freud, il teatro dell'arte e il teatro per bambini quello che succede è che ne esce “Con le tue labbra senza dirlo”: un monologo brillante, incalzante, che diverte e stimola le sinapsi. Di e con Paolo Faroni fino al 27 ottobre al PACTA di Milano.

 

CON LE TUE LABBRA SENZA DIRLO
prima milanese
di e con Paolo Faroni
scene e luci Massimo Canepa
produzione Compagnia Blusclint

 

Una sedia, una lavagnetta, un attore in scena: che cos'è il teatro? Qualcosa che sicuramente non si può definire in due parole però Paolo Faroni ci suggerisce una via: il teatro è un luogo e un tempo in cui puoi far stare tutti i luoghi e tutti i tempi grazie al potere evocativo delle parole, delle luci, grazie alla bravura dell'attore. Perché solo con questi due oggetti di scena e con la sua presenza esuberante, Faroni riesce a raccontarci una storia che attraversa anni e luoghi lontanissimi; partendo da uno spunto di vita quotidiana, l'attore ritorna poi alla sua infanzia: racconta di come sia stato "condannato" ad avere per anni una visione ossessiva dell'amore e della donna a causa del suo insegnante d'italiano delle medie che lo aveva redarguito per aver disegnato (durante un test di psicologia) un buco in un albero: per il professore è un chiaro rimando all'ossessione per la vagina. Ma, per fortuna, ad aiutarlo a sfuggire alla banale simbologia freudiana, ci pensa il nonno muto, che per comunicare sulla sua lavagnetta non scrive mai più di cinque parole al giorno e mai più lunghe di cinque lettere: anche lui insegna che l'essenziale sta davvero in poche cose, quindi perché essere verbosi, prolissi, ridondanti? E così insegna al nipote a cercare l'amore nelle poesie del dolce stil novo, nella figura della donna angelicata e dell'amor cortese.

Le stesse qualità del nonno le ritroviamo anche nella recitazione dell'attore che non cede mail all'eccesso gratuito e sa destreggiarsi con estrema abilità con i toni della commedia dell'arte - dando vita a tantissimi personaggi variopinti e a volte eccessivi - per poi ritornare, quando necessario, alla sobrietà e delicatezza del racconto intimo; e poi, ancora, sa esplodere in soliloqui velocissimi quando è richiesto il momento da "stream of consciuosness" e sa far ridere di gusto (e con intelligenza) quando c'è bisogno di spezzare la staticità del momento.

 

Pacta Salone - Via Ulisse Dini 7, 20142 Milano
Per informazioni e prenotazioni: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , ufficio scuole Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , telefono 02/36503740
Orari biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli
Biglietti: intero €24, ridotto convenzioni €16, under 25/over 60 €12, CRAL e gruppi €12 (min. 10 persone), gruppi scuola €9, prevendita €1,50
Orario spettacoli: da martedì a sabato ore 20.45, domenica ore 17.30, lunedì riposo
Durata spettacolo: 60 minuti

Articolo di: Emanuela Mugliarisi
Grazie a: Giulia Colombo, Ufficio stampa iagostudio
Sul web: www.pacta.org

TOP