Come vi piace (As you like it) - Teatro Carcano (Milano)

Scritto da  Venerdì, 27 Marzo 2015 

Dal 19 al 22 marzo, al Teatro Carcano di Milano, è andato in scena “Come vi piace”, di William Shakespeare, una commedia scritta nel periodo 1598-99; è definita commedia pastorale, un genere teatrale diffuso tra '500 e ‘600 e così denominato in quanto relativo a temi bucolici e idilliaci. La foresta di Arden infatti, dove si rifugiano i buoni e i valorosi perchè esautorati e offesi a corte, rappresenta la vita semplice, lontano dagli intrighi e la malvagità di corte capace di sovvertire anche gli affetti più cari. Il cast, composto da tredici attori, è accompagnato dalle musiche dal vivo di Ambrogio Sparagna. La regia è di Maurizio Panici.

 

Argot Produzioni - La Versiliana Festival - Orchestra Giovanile di Musica Popolare presentano
COME VI PIACE (As you like it)
di William Shakespeare
commedia con musiche dal vivo
traduzione e adattamento Maurizio Panici e Alice Spisa
musiche dal vivo Ambrogio Sparagna
regia Maurizio Panici
scene Tiziano Fario
progetto visivo Andrea Giansanti
costumi Marta Genovese, Valentina Zucchet
luci Roberto Rocca
con (in ordine alfabetico) Camilla Alisetta, Anna Charlotte Barbera, Sergio Basile, Alessandro Federico, Massimiliano Franciosa, Massimiliano Iacolucci, Leonardo Lidi, Maurizio Panici, Rocco Piciulo, Daniele Pilli, Alessio Renzetti, Rocco Rizzo, Annamaria Troisi
musicisti Sandro Paradisi/fisarmonica, Giuseppe Copia/chitarre, Fabio Soriano/flauti e tamburelli, Alessia Salvucci/tamburelli


Lo spettacolo è stato presentato nell’estate 2013 al Festival della Versiliana di Marina di Pietrasanta. È una rappresentazione vitale che affronta temi cari a Shakespeare: l'amore, la gelosia, la sete di potere, la vendetta. Si discosta però dalle sue tragedie piene di spargimenti di sangue e sete insaziabile di malvagità, tanto che alcuni critici hanno ipotizzato che egli l'avesse scritta solo per compiacere il pubblico; da qui il titolo: “Come vi piace”.

La regia di Maurizio Panici la ripropone come una ballata medievale. I costumi sono un po' stravaganti e non rispettano l'ambientazione e la dimensione temporale. La musica dal vivo, parte integrante dello spettacolo, ne scandisce i vari momenti.

Il pubblico è già seduto, il sipario ancora abbassato. Ma già si sentono sul palco delle urla. Quando si alza il sipario, si vedono uomini di corte che si divertono alla lotta, quasi che, dietro i modi cerimoniosi che la corte richiede, si nascondano istinti bestiali che devono trovare sfogo. Contemporaneamente, scendono sullo sfondo del palco lunghe corde, come liane nella giunga dei sentimenti più oscuri. Sono questi che hanno spinto il Duca Federico ad esiliare il fratello maggiore per prenderne il posto, o il fratello di Orlando a rinchiuderlo in una torre per rubargli gli averi e per l'invidia di vederlo amato. Anche Rosalinda, la bella figlia del duca esiliato, dopo essere stata tenuta a corte, per un capriccio dello zio, viene da questi esiliata. Lascia la corte insieme alla cugina ed al buffone dello zio, un uomo che muove al riso ma che conosce bene il pianto e le amarezze della vita.

Tutti si ritrovano nella foresta di Arden ed è lì, nella purezza della natura, che i tasselli scomposti della commedia si ricompongono magicamente e le identità dei vari personaggi si uniformano. L'amore trionferà e anche i sentimenti pieni di livore verranno stemperati dalla natura, che accoglie e non giudica. Il solo personaggio che resta in parte irrisolto è Jacques, fedele al duca, malinconico e triste: “Tutto il mondo è un palcoscenico. E gli uomini e le donne degli attori che hanno le loro entrate e uscite di scena, e ognuno recita diverse parti nella vita”, dice ad un certo punto, cercando ancora di capire quale sia la sua parte.

 

Teatro Carcano - corso di Porta Romana 63, 20122 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02 55181377 - 02 55181362, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 marzo ore 20,30 – domenica 22 marzo ore 15,30
Biglietti: poltronissima € 34,00 - balconata € 25,00
Durata: 1 ora e 50 minuti + intervallo

Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Brunella Portoghese, Ufficio stampa Teatro Carcano
Sul web: www.teatrocarcano.com

TOP