…Chi mi manca sei tu - Teatro Golden (Roma)

Scritto da  Martedì, 23 Maggio 2017 

Le bellissime canzoni di Rino Gaetano, interpretate da Marco Morandi, sono il perno dello spettacolo «…Chi mi manca sei tu», andato in scena al Teatro Golden. Ad impreziosire la rappresentazione, fra un brano e l’altro, Claudia Campagnola con il racconto di spezzoni di vita dell’indimenticato artista calabrese.

 

CHI MI MANCA SEI TU
Omaggio a Rino Gaetano
di Toni Fornari
con Claudia Campagnola e Marco Morandi
e con Giorgio Amendolara al piano e alle tastiere, Menotti Minervini al basso, Umberto Vitiello alla batteria e alle percussioni
regia di Toni Fornari

Comincia con una dedica d’amore “…mi manchi Rino…” il nuovo lavoro musicale portato in scena in questi giorni al Teatro Golden. A pronunciarla è Claudia Campagnola, voce narrante ed interprete di raccordo fra i brani musicali proposti nel corso di questo spettacolo concepito come una sorta di concerto-recitato. Lei veste i panni di una groupie, una di quelle figure femminili tipiche degli anni ‘70 che accompagnavano il proprio idolo nelle tournée, fortemente affascinate tanto dalla loro musica quanto dal loro carisma. In questo caso, l’artista amato, ammirato e supportato in ogni momento è Rino Gaetano, cantautore scomparso precocemente, che ci ha lasciato un piccolo tesoro di testi, caratterizzati da una sempre rinnovata attualità.

Ma «…Chi mi manca sei tu» è soprattutto un grido di gioia, un inno alla vita portato alla luce con decisione dalla voce di Marco Morandi, che mette cuore ed entusiasmo in questo progetto che lo vede protagonista. Un deciso contributo viene offerto dal trio di musicisti - alcuni dei quali parte del gruppo RinoMinati -, che lo accompagnano: Giorgio Amendolara (piano e tastiere), Menotti Minervini (basso) e Umberto Vitiello (batteria e percussioni).

Che Morandi nutra un forte passione per l’artista calabrese è cosa nota, ed emerge con ancora maggiore chiarezza in questo allestimento nostalgico ideato e diretto da Toni Fornari. Tra un racconto e l’altro, l’autore disegna l’immagine di un uomo ironico, spontaneo, dall’indole proletaria e dalla voce graffiante, anticonformista, problematico e originale oltre ogni dire. «Ahi Maria», «Cogli la mia rosa d’amore», «Escluso il cane», «Aida», «Sfiorivano le viole», «Spendi, spandi, effendi», «Berta filava», «Nel letto di Lucia», «Gianna», «Mio fratello è figlio unico», «Nuntereggae più», «Ma il cielo è sempre più blu», sono alcuni dei brani, a loro modo eterni per l’attinenza con la realtà che continuano ad avere, intonati da Morandi ed anticipati dalla figura interpretata dalla bravissima Claudia Campagnola, che con lo sguardo un po’ incantato e un po’ sognante accarezza il passato con dolcezza e malinconia. Canzoni, aneddoti, episodi di vita vissuta, racconti di ideali: una cavalcata che parte da lontano e segue il sentiero della memoria fino ad arrivare a quel famoso 2 giugno del 1981,quando la vita del giovane se ne è andata seguendo un percorso di dolore anticipato in modo impressionate da «La ballata di Renzo».

“Allora già non c’ero più”, ricorda con emozione la groupie, “ma so che da quel momento il cielo è sempre più blu”.

 

Teatro Golden - via Taranto 36, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/70493826, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17, sabato 1 e 8 novembre ore 17 e ore 21, lunedì e mercoledì riposo
Biglietti: intero € 20, ridotto € 18

Articolo di: Simona Rubeis
Grazie a: Daria Delfino, Ufficio stampa Teatro Golden
Sul web: www.teatrogolden.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP