Casta Diva, omaggio a Maria Callas - Teatro Italia (Roma)

Scritto da  Martedì, 19 Febbraio 2013 

Dal 14 al 17 febbraio. Danza, parole e musica per narrare ed immortalare le vicende e la vita della Callas. Sette sono le attrici-ballerine che si sono alternate sul palcoscenico del Teatro Italia, sotto la direzione di Alessandro Sena, autore e regista del testo che mette in scena la vita di una grande artista firmando un lavoro dalla lettura personalissima, resa attraverso l’unione delle differenti arti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CASTA DIVA (OMAGGIO A MARIA CALLAS)
scritto e diretto da Alessandro Sena
coreografie Andrè De La Roche
con Andrè De La Roche (Destino), Laura Valente (Callas diva), Silvia Morganti (Callas donna), Martina Ubaldi (Callas ragazza), Alessandro Sena (Nipote Meneghini), Antonio Balsamo, Sara Buratti, Cristiana Di Bonito, Katia Del Prete, Nicolas Esposto (Coscienza Callas) e Graziella Spinali (Callas pianista)
assistente alla regia Simonetta Di Coste
trucco Elvira Meola

 

 

Le sette incarnazioni del personaggio (tre ballerine, tre attrici ed una cantante) come pezzi di un puzzle interpretano e si alternano per rendere la complessa personalità e vita della Callas.
La danza ed il canto rappresentano, narrano i diversi stati d’animo, le differenti intenzioni e reazioni dell’artista agli avvenimenti della vita: l’amore, la delusione, il trionfo, il difficile rapporto con il proprio corpo, la delusione, i continui viaggi, i ruoli impersonati sul palcoscenico.
Tutto acquisisce sulla scena il colore del dramma, della difficoltà di gestione. Come se tutto fosse letto partendo dalla sua morte, dal futuro al presente con quel senso di vacuità che lascia una vita spenta. Resta sì l’artista, ma in primo piano si affacciano l’amore, gli amori, Meneghini, Onassis, le difficoltà e la complessità di una bambina prodigio, i rapporti conflittuali con la madre e la sorella, l’affetto del pubblico, le stanze d’albergo, vuote e fredde prima dell’inizio delle prove, le innumerevoli lettere, la solitudine e la disperazione; grande amica degli ultimi anni.
La scenografia quasi inesistente e i costumi sobri della stilista Lucia Palmas e di Davide Giovagnetti sottolineano ancor di più la scelta di lasciare spazio alle parole, alla danza e alla musica, veri protagonisti della scena.
Le coreografie, belle ed emozionanti, sono state create da Andrè De La Roche, interprete anche di molti pezzi. Con lui Sara Buratti, Cristiana Di Bonito e Katia Del Prete. Le arie che hanno reso famosa la Callas sono interpretate da Laura Valente, mentre la Callas ragazza è stata affidata a Martina Ubaldi e la donna a Silvia Morganti. Le musiche eseguite dal vivo sono della pianista Graziella Spinali.
Uno spettacolo-omaggio per una grande artista; una lettura ricca, ben costruita ed articolata. Una lettura moderna di un occhio giovane e ricercato.

 

 

Teatro Italia - via Bari 18, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/44239286
Orario spettacoli: tutte le sere ore 21.00, domenica ore 17.30
Biglietti: intero 15€, ridotto 12€

 

 

Articolo di: Laura Sales
Grazie a: Ufficio stampa Maurizio Quattrini
Sul web: www.teatroitalia.info

 

 

TOP