Carmen che non vede l'ora - Carrozzerie | n.o.t. (Roma)

Scritto da  Sabato, 17 Ottobre 2015 

Il sodalizio Tamara Bartolini/ Michele Baronio porta in scena la storia di una vita vera, verace e vorace, assetata di libertà, di passione, di autodeterminazione, che si conquisterà, nonostante tutto, in un'Italia matriarcale e maschilista, rigida ma fragile, stanca di guerra. La biografia di una donna alla ricerca del suo libero arbitrio, il viaggio di un uomo alla ricerca della sua coscienza.

 

369gradi presenta
Bartolini/Baronio
CARMEN CHE NON VEDE L’ORA
con Tamara Bartolini / Michele Baronio
drammaturgia Tamara Bartolini
musiche originali, canzoni, sonorizzazioni Michele Baronio
canzoni originali Lucilla Galeazzi
disegno luci Davood Kheradmand
suono Michele Boreggi
regia Tamara Bartolini / Michele Baronio
produzione Bartolini/Baronio | 369gradi | Sycamore T Company
co-produzione residenza Carrozzerie | n.o.t
produzione prima fase del progetto Ass.Cantalavita/Lucilla Galeazzi

 

Facciamo che…Tamara ci racconta una storia, che Carmen ci sussurra la sua gloria, che Michele canta l'epopea del “marito”. Zie esotiche ed affascinanti, nonne padrone e profumate di sicurezze costruite sopra il vuoto della Storia. L'ex Jugoslavia ci porta sulla nave fino ad Asmara, ci offre la nobiltà in compagnia e noi, dall'adolescenza non vorremmo più andare via. Salumerie eritree, compagni innamorati, impacciati, promessi, svaniscono dietro le gonne delle convenzioni, delle imposte rassegnazioni, ma un refolo, sottile e penetrante, di indipendenza ci scuote, ci insegna che una storia diversa è possibile...e che da lì inizia il viaggio.

Le foto ingiallite ci offrono sorrisi eterni, malinconie fugaci, sentiamo il sole incompreso dell’Africa, l'umanità, mai troppo scontata, l'odore acre delle seconde macerie mondiali. Si respira l'aroma del caffè marino di Napoli, ci travolgono i colori immaginati degli anni ’60, soffochiamo stretti fra antiche leggi e tabù del piccolo, possente, immutabile Sud, assaporiamo la sfrontatezza, la fuga, ci perdiamo nel mondo sconosciuto, dove possiamo essere chiunque, recitare ogni personaggio, protetti fra gli sguardi e le parole, disincantate e avventurose, di un nonno visionario, quanto sei bella Roma, culla di amori travolgenti, ponte levatoio contro il passato che ci reclama.

Attraversiamo gli anni '70, la rivoluzione pensata, sognata, soffocata nel piombo, continua a covare, da allora, nei nostri cuori. Facciamo che Carmen riesce a tramandare la sua voglia di vita, come maestra, alle nuove ragazze, liberando la loro coscienza, la loro speranza. E poi... c'è un figlio in arrivo, sì, anche di Carmen, ma soprattutto di Tamara. Se n'è stato lì, galleggiando sul palco, riempiendole il sorriso... “non sei mai veramente finito, se hai una storia e qualcuno a cui raccontarla".

 

Carrozzerie | n.o.t. - via Panfilo Castaldi 28/a, 00153 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 347/1891714 - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: 8 e 9 ottobre ore 21
Biglietti: €10.00 + €3.00 (tessera associativa)

Articolo di: Enrico Vulpiani
Grazie a: Francesco Montagna e Maura Teofili, Carrozzerie | n.o.t.
Sul web: www.carrozzerienot.com

TOP