Base per altezza diviso due - Teatro dei Satiri (Roma)

Scritto da  Antonella Vercesi Venerdì, 20 Marzo 2009 

Fino al 22 Marzo 2009. Le incontenibili Katia e Valeria con la loro irresistibile verve creativa, danno vita ai personaggi che le hanno rese note al grande pubblico: dalle minuscole Miss Italia alle corteggiatrici Katiana e Valeriana.

 

 

 

 

 

Il duo comico Katia e Valeria nasce nel 2001, approda al laboratorio Scaldasole in un teatro della periferia Milanese che ai tempi ospitava i Pali e dispari, Gianluca d’Agostino e Gianmarco Pozzoli, Omar Fantini e altri che in seguito hanno trovato fortuna a Colorado Café e Zelig.

Ingresso 3 euro, ogni mercoledì sera era una tappa fissa per il popolo giovane dell’Interland. Accalcati uno sull’altro, posti a sedere sempre occupati, interi spalti in ovazione verso una comicità fatta di improvvisazione e rischio; infatti, se si va a vedere la storia di alcuni di loro, si capisce che non sono finiti su un palco per caso e perché facevano ridere gli amici al bar sport. Molti provengono da una formazione fatta di fatica, sudore, impegno e lavoro, anche con i maestri del teatro di ricerca contemporaneo.

Katia Follesa e Valeria Graci piacciono per questo, sono brave, libere dal cliché di un personaggio. Attrici e autrici di soggetti strampalati che cambiano continuamente, raccontano, tramite espedienti al limite della vergogna. Strisciano e rotolano per terra, si prendono in giro fino a tamburellare sul difetto più terribile per una donna: gli inestetismi cutanei della cellulite!

Il loro è un libero fluire di botta e risposta che non può non farci ridere continuamente, ci si asciuga le lacrime e si prende il respiro quando sembra che anche loro stiano per mollare il colpo, ma niente da fare.

Dalle zitelle single che sparlano ad un tipico matrimonio italiano chiedendosi se è stato San Laurent a vestire la statua di Bernadette, con “mia colpa, mia colpa e sta grandissima colpa” , si passa alle collegiali svolgiate e sproporzionate rispetto al mondo: è la matita con cui scrivono che è enorme o sono loro mini invenzioni di un genio metropolitano?

In questo two women show, come potevano mancare le famigerate corteggiatrici di “Uomini e donne”, Katiana e Valeriana, che si contendono il tronista di turno ammiccando al palinsesto.

E le minuscole miss Italia con tacchi vertiginosi e costumi sgambati, sono davvero convincenti, parlano di pace nel Mondo, hanno letto il piccolo principe e non riescono a rispondere alle domande poste dal presentatore recuperato tra il pubblico.

Se non fosse per le sembianze di donne normali, la Rai comprerebbe il pacchetto completo per la gara di bellezza del prossimo anno.

Si riconosce un’incredibile genuinità nel loro lavoro che le  fa avvicinare ad un folto pubblico eterogeneo, che crede che nella vita siano proprio così. La loro popolarità è davvero meritata.

C’è una forte alchimia, sono una la spalla dell’altra, in un rapporto equilibrato e preciso che lascia libero spazio all’improvvisazione di ognuna; in scena due professioniste che non deludono le aspettative.

 

 

Base per altezza diviso due - Katia e Valeria

Teatro dei Satiri

fino al 22 marzo, tutti i giorni tranne il lunedì

martedì - sabato ore 21, domenica ore 18

via di Grottapinta 18 (centro storico)

 

 

Articolo di: Antonella Vercesi

Sul web: www.teatrodeisatiri.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP