Amor y Tango - Teatro Franco Parenti (Milano)

Scritto da  Lunedì, 03 Agosto 2020 

Giovedì 16 luglio, ai Bagni Misteriosi, è andato in scena “Amor y Tango”: uno spettacolo di Michele Placido, ideato insieme al maestro Davide Cavuti, suo storico collaboratore, che trae ispirazione dai grandi compositori di Tango e dall’omonimo brano dell’argentino Anibal Troilo. Un viaggio tra poesia e musica che attraversa paesaggi inaspettati, e regala un’esperienza romantica.

 

Goldenart Productions presenta
Michele Placido in
AMOR Y TANGO
con Davide Cavuti Ensemble
da un’idea di Michele Placido e Davide Cavuti
regia Michele Placido
musiche originali Davide Cavuti

 

La serata si apre con un omaggio all’amato Maestro Ennio Morricone, che sul palco viene ricordato con alcune delle sue note più celebri. Si prosegue con un Michele Placido dichiaratamente emozionato (bello vederlo così), che interpreta alcuni dei testi più noti dei grandi Poeti senza tempo, come Bertolt Brecht, Eugenio Montale, Edgar Lee Masters, Trilussa, D’annunzio, Gozzano, Neruda ed Eduardo De Filippo.

Erotismo e ironia, amore e malinconia. Placido, in armonia con i versi, restituisce la forza immaginifica della poesia, vera protagonista della scena. L’attore esplora profondamente ogni parola pronunciata dando vita a un’energica onda verbale che trascina lo spettatore dentro magnifici giri di immagini, figure e senso. Sarà il periodo storico, sarà che gran parte del settore artistico sta soffrendo, ma Placido riesce davvero a commuovere, a portare il pubblico all’interno delle sue interpretazioni e lungo interessanti sentieri riflessivi.

La poesia mi ha salvato, la parola più che altro” - rivela Placido. “Il tango mi ricorda la mia infanzia - guardavo i miei genitori ballare”. Due mondi, quelli della Parola e del Tango, che trovano una sintesi poetica in questo spettacolo.

Placido condivide esperienze, ricordi d’infanzia e aneddoti anche molto divertenti, creando con il pubblico una sottile intimità. Si svela con e per mezzo della ‘parola’, indispensabile strumento del lavoro attoriale. Materia da scolpire, scavare. Placido e la dizione, qualcosa che travalica il verbo: una pratica fisica e costante, iniziata da giovane, anche grazie a maestri come Orazio Costa, Giorgio Strehler e Luca Ronconi.

Tra le poesie lette, un’intensa emozione arriva da “La notte nell'isola” di Pablo Neruda, un magico gruppo di parole che ha ispirato l’indimenticabile film di Troisi, “Il postino”.

(...) Forse il tuo sogno
si separò dal mio
e per il mare oscuro
mi cercava,
come prima,
quando ancora non esistevi,
quando senza scorgerti
navigai al tuo fianco
e i tuoi occhi cercavano
ciò che ora
– pane, vino, amore e collera –
ti do a mani piene,
perché tu sei la coppa
che attendeva i doni della mia vita. (...)
“La notte nell’isola” - Pablo Neruda

Un’altra dichiarazione d’amore che lascia senza fiato, soprattutto pensando all'emergenza sanitaria che ha visto scomparire tanti anziani, è la poesia di Eugenio Montale “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale” dedicata all’anziana compagna non vedente.

(...) Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
“Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale” - Eugenio Montale

E ancora, il Canto V dell’Inferno di Dante, con la sublime storia d'amore di Paolo e Francesca o “La pioggia nel pineto” di D’annunzio che Placido dona con grande generosità, restituendo tutta la musicalità e la fisicità delle parole. Testi meravigliosi che tentano di assaporare il mistero della vita, esplicitando con garbo i sentimenti umani, ma soprattutto lasciando grande respiro al non detto.

Amor y Tango” è uno spettacolo tenero e sensuale come un abbraccio, come una parola, appunto, sussurrata all'orecchio durante un passo a due. Lontano dagli artifici scenici, riesce a scaldare con solo corpo e voce dell'attore.

 

Teatro Franco Parenti (Bagni Misteriosi) - Via Pier Lombardo 14, 20135 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/59995206, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: giovedì 16 luglio ore 21.30
Biglietti: intero 25€; ridotto over 60/under 25 15€

Articolo di: Alessandra Quintavalla
Grazie a: Francesco Malcangio, Ufficio stampa Teatro Franco Parenti
Sul web: www.teatrofrancoparenti.it

TOP