Acquasanta - Galleria Toledo (Napoli)

Scritto da  Italia Santocchio Domenica, 13 Gennaio 2013 

Dal 10 al 20 gennaio. Ritorna a Napoli il primo atto della "Trilogia degli occhiali" di Emma Dante, con il mitico O’ Spicchiato, l’uomo del mare e dei sogni, delle stelle a prua , ancora della nave e ormeggiato al cielo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Produzione Sud Costa Occidentale, in coproduzione con Teatro Stabile di Napoli, CRT Milano Centro di Ricerca per il Teatro, con il sostegno di Théâtre du Rond Point – Paris, presenta
ACQUASANTA
testo e regia Emma Dante
scene Emma Dante e Carmine Maringola
con Carmine Maringola
disegno luci Cristina Fresia
foto Giuseppe Di Stefano

 


 
O' Spicchiato, è un marinaio ancorato alla prua di una nave, un uomo ricco di idee e sogni, legato sull'imbarcazione con ben tre ancore sospese in aria, che fanno da contraltare alle sue aspirazioni e all’amore per il mare. Orfano, non riconosce come altro genitore che la propria nave e come primo ed unico amore il mare, di cui spesso sente il desiderio che si traduce nella necessità di tuffarsi, per lanciarsi con esso in un amplesso lungo e profondo.
Tutto inizia con il ticchettio di conchiglie-timer poste sulla sua testa, che scandiscono il tempo e la misura della narrazione, spesso ritmata ed eccentrica, più funzionale all’esibizione attoriale che alla storia stessa che vuole essere raccontata, ovvero quella di uomo che è materia più che ideale, che fa parte delle cose che lo circondano, è un unico amore e una sola cosa con esse; a O' Spicchiato, le donne, la terra, tutto ciò che appartiene alla cose effimere degli uomini non interessano ed anche quando è abbandonato, da solo su un’isola deserta, non sente la necessità di altro bene e di altro affetto che non provenga dal mare, che con le onde sembra dirgli “ti amerò per sempre, io ci sarò”. La bellezza di questo personaggio risiede nella sua ingenuità, nel suo essere ancorato alle passioni.
L'intrinseco valore di questo spettacolo è dunque proprio nella capacità di esprimere quello che succede sulla nave tramite il corpo attoriale, è tramite questo che scopriamo il momento delle tempeste, gli abusi sessuali degli altri marinai, la stupidità del capitano, le onde del mare. Una dimostrazione di intensità recitativa, quella di Carmine Maringola, sempre perfetta e che in due anni non è variata, ha avuto la capacità e la forza di conservarsi e restare sempre fedele a se stessa, accompagnata da una grande regista come Emma Dante, con una scenografia e una selezione musicale eccellenti. Un finale ironico in cui l’attore con un cestino e un cartello con la scritta “grazie” invita gli spettatori a depositare un contributo. Scena che purtroppo esprime il disagio e la condizione di molte compagnie teatrali.
Tema questo infatti ripreso subito dopo lo spettacolo da Emma Dante, all’incontro che la vedeva protagonista presso l’ex asilo Filangieri, luogo da qualche mese autogestito dall’associazione Balena e  la cui sala teatrale è in questi giorni sottoposta ai sigilli dei carabinieri. In quest’occasione la regista ha sottolineato la necessità per i giovani, in un momento di crisi come quello che vive l’Italia, di andare a teatro, specificando quanto sia importante non solo “occupare” (nel senso di prendersi cura)  questi posti di cultura, come l’ex Asilo Filangieri e simili, ma di partecipare a teatro il quale resta pur sempre uno dei luoghi principali per la formazione culturale delle nuove generazioni.  Di fronte alla domanda di una giovane ragazza quale “Emma per te cos’è il futuro?” la regista ha specificato che crede in un futuro immediato, vivendo ogni singolo momento con fiducia e concludendo simpaticamente che per lei “il futuro è una pizza”  che da lì a poco avrebbe gustato nella bellissima Napoli.

 

 

Galleria Toledo - via Concezione a Montecalvario 34a, 80134 Napoli
Per informazioni e prenotazioni: telefono 081/425037, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: feriali ore 21, domenica ore 18
Biglietti: 20 € intero, 15 € ridotto (per convenzionati e over 65), 10 € giovani under30


 
Articolo di: Italia Santocchio
Grazie a: Ufficio stampa Galleria Toledo
Sul web: www.galleriatoledo.org

 

 

TOP