A teatro ogni pensiero vola: Teatro de’ Servi, stagione 2010-2011

Scritto da  Lunedì, 14 Giugno 2010 
assaggi di stagione

Una stagione all’insegna della commedia brillante, intelligente e spassosa quella che il Teatro de’ Servi ha in serbo per il proprio fedelissimo pubblico: dodici spettacoli che, tra ritorni graditissimi e interessanti novità, segnano un sentiero di divertimento e buonumore adatto per spettatori di ogni età. Per ricordare che, a teatro, ogni pensiero vola.

 

 

Come ormai è tradizione piacevolmente consolidata il Teatro de’ Servi, scrigno romano della comicità più ironica, originale ed effervescente, congeda il suo pubblico prima della pausa estiva con una serata stuzzicante ed imperdibile per tutti gli abbonati e per i semplici curiosi estimatori dell’arte teatrale e desiderosi di scoprire le novità in programma per la prossima stagione. La serata degli Assaggi di Stagione, presentata quest’anno dall’irresistibile Francesca Nunzi, propone in una rapida successione dal ritmo al fulmicotone gli appetitosi trailer delle dodici commedie che ci accompagneranno il prossimo anno, brevi episodi di questi spettacoli che inevitabilmente ingolosiscono lo spettatore convincendolo a tornare per gustare le intere pietanze. Dodici spettacoli che segnano il ritorno di alcuni dei protagonisti più apprezzati della scorsa stagione, accanto ad alcune intriganti novità, raccogliendo in un unico ricchissimo cartellone teatrale tutto il meglio della scena comica capitolina ed italiana. Dodici pregiati testi che portano le firme dei più estrosi ed accattivanti autori attualmente in circolazione e che siamo sicuri regaleranno ore di leggerezza, gioia e spensieratezza al numeroso pubblico che consuetamente affolla il delizioso teatro immerso nel cuore di Roma.

Ben due saranno gli appuntamenti con gli amici della compagnia Bonalaprima, garanzia di allegria spensierata e coinvolgente comicità. Incontriamo l’autore e regista Marco Falaguasta, assieme ai suoi fedelissimi compagni di avventura artistica Marco Fiorini e Piero Scornavacchi in apertura di stagione con la commedia “30…senza lode” (dal 21 settembre al 10 ottobre), storia di un architetto che per evadere dalla monotonia di una vita borghese ed agiata si concede un’impetuosa avventura con la stravagante e disinibita pittrice Fiore (interpretata da una sensualissima e provocante Irma Carolina Di Monte); peccato che la divagazione di una notte si trasformerà ben presto in un incubo da cui sarà difficilissimo risvegliarsi, tra battibecchi, situazioni paradossali ed esilaranti colpi di scena. Ritroveremo poi questa talentuosa ed originale combriccola nel primo spettacolo del prossimo anno, ovvero “Pane e Befane” (in scena dal 4 al 23 gennaio), ambientato nella notte dell’Epifania nella camerata di un improbabile centro di sopravvivenza in cui un maresciallo dei Carabinieri, un giovane medico, un nervoso impiegato ed uno stressatissimo fotografo si troveranno forzatamente a convivere e a confrontare le proprie esistenze fin quando non si abbatterà su di loro un inaspettato colpo di scena, ovvero l’arrivo di una donna misteriosa ed estremamente affascinante (ne vestirà i panni la bellissima ed elegante Milena Miconi) di cui i quattro amici cercheranno di scoprire l’identità e soprattutto di conquistare il cuore, tra grotteschi paradossi, situazioni imbarazzanti e risate assicurate.

Una storia d’amore assolutamente insolita ed appassionante è poi quella raccontata dallo spettacolo “Per caso o per amore” (dal 12 al 31 ottobre), scritto e diretto da Benedetta Buccellato: un giovane agente immobiliare inaridito da una vita frustrante e ripetitiva (Marco Cavallaro) ed una conturbante cecena dalle mille identità (Ilaria Di Luca) vedranno i fili delle loro esistenze intrecciarsi in un inestricabile groviglio, tra suspense, ironia ed una divertente ma tutt’altro che superficiale analisi della realtà sociale italiana attuale. L’attenzione si focalizza invece sulle più bizzarre e spassose dinamiche di un nucleo familiare decisamente “sui generis” in “C’è una certa Annalisa per te” (dal 2 al 21 novembre): da un lato la crisi coniugale di due indomabili genitori ex sessantottini, dall’altro le difficoltà amorose della loro unica figlia, conformista, intransigente ed estremamente impacciata nel relazionarsi con gli uomini. Divertimento garantito per questa promettente commedia di Sandra Conti, per la regia di Ennio Coltorti e con protagonisti gli stessi Conti e Coltorti ed una spumeggiante e travolgente Francesca Draghetti.

L’ultimo scorcio dell’autunno sarà poi allietato da “La strana notte di Alice” di Alessandro Betti, con la regia di Roberto Marafante: in una nottata imprevedibile e bislacca la protagonista Alice (interpretata da Ussi Alzati), donna in carriera pragmatica ed energica, rompe la chiave nella serratura del proprio appartamento rimanendo confinata sul suo pianerottolo; ne seguiranno innumerevoli incontri/scontri con gli inquilini del suo condominio, per un susseguirsi scoppiettante di equivoci e colpi di scena. Sarà quindi la volta di due attesi e graditissimi ritorni: dopo lo straordinario successo riscosso quest’anno con la quarta edizione dello spettacolo “Zadriskie Point”, torna al De’ Servi lo straordinario ed eccentrico genio creativo di Marco Zadra che dal 14 dicembre al 2 gennaio proporrà uno dei suoi spettacoli più divertenti ed amati dal pubblico, “Il mistero del calzino bucato”; accompagnato da Marco Morandi e Marco Spampy, l’istrionico attore bresciano porterà in scena un giallo comico e surreale, in cui un ispettore di Scotland Yard si troverà a dover dipanare il fitto intrigo dell’assassinio di uno degli uomini più ricchi e influenti di Londra avendo a disposizione un unico criptico e inquietante indizio, appunto un calzino destro bucato. Ne scaturiranno gag a profusione e una valanga di risate, grazie all’inconfondibile vena comica di Marco Zadra e al suo universo sconfinato e sempre in espansione di personaggi divertentissimi. Altro ritorno d’eccezione è quello di Cinzia Berni che presenterà, dal 25 gennaio al 3 febbraio, la sua nuova commedia scritta a quattro mani con Guido Polito, intitolata “Disposte a tutto”: sta per andare in onda la nuova puntata del seguitissimo talk-show “Abbandonati”, emblema della tv spazzatura in cui si specula sulle disgrazie della povera gente; una presentatrice cinica e senza scrupoli (Francesca Nunzi) per un banale errore organizzativo commesso dal suo goffo assistente di studio (Mauro Serio) si ritrova come ospite una brillante e fascinosa attrice teatrale (Cinzia Berni). Il risultato sarà un faccia a faccia tragicomico e scoppiettante tra queste due donne dalla personalità prorompente, con risvolti imprevisti che regaleranno sicuramente al pubblico gioia e spensieratezza, oltre che la possibilità di riflettere sullo stato degradante in cui versa la tv di oggi, priva di sensibilità, buon gusto e rispetto.

Altra commedia che vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire è “Hai un minuto per me?” (dal 15 febbraio al 6 marzo) di Gianluca Crisafi, per la regia di Davide Lepore. La compagnia di giovani attori che già ci aveva decisamente stupito nello spettacolo “Fa come se fossi a casa mia” presenta un nuovo spettacolo di cui sarà protagonista Elisa (interpretata dalla deliziosa Perla Liberatori), una rampante ed aggressiva direttrice di una rivista glamour che vedrà crollare improvvisamente tutte le sue monolitiche certezze; sarà questa la preziosa opportunità da cogliere per rivoluzionare la propria vita con l’aiuto di una coppia di spassosi amici gay, l’istante da catturare per abbandonare la frenesia dei suoi ritmi di vita e tornare finalmente ad assaporare le piccole gioie di ogni singola giornata. In “Minchia Signor Tenente” (dall’8 al 27 marzo) di Antonio Grosso avremo invece la possibilità di conoscere la quotidianità di una piccola stazione dei Carabinieri di una remota provincia siciliana; le solari e semplici giornate dei cinque appuntati protagonisti della pièce verranno però sconvolte da un evento amaro ed angosciante, in seguito all’arrivo in paese di un latitante mafioso. Questo intreccio narrativo darà vita ad uno spettacolo capace di coniugare ironia e comicità con un delicato affresco di una dolorosa tematica sociale che non mancherà di emozionare in profondità e indurre alla riflessione.

Non può poi assolutamente mancare una commedia declinata interamente “al femminile”, “Addio al nubilato” (dal 29 marzo al 17 aprile), scritta e diretta da Francesco Apolloni: cinque amici trentacinquenni (due delle quali interpretate da Michela Andreozzi e Denny Mendez) si incontrano in una suite di un albergo di lusso per celebrare l’addio al nubilato di un’amica comune; il ritardo della festeggiata offrirà loro il modo di confessare le proprie frustrazioni, le difficoltà incontrate nel rapporto con gli uomini e nel sesso, le delusioni sofferte e la loro incrollabile speranza nel futuro.

La chiusura della stagione sarà infine affidata a “Pericolo di coppia” (dal 19 aprile all’8 maggio) di Marco Cavallaro con la regia di Claudio Insegno, lucida e divertentissima analisi delle gelosie, dei rimpianti e degli inevitabili scontri che si susseguono nel periodo che prelude alla separazione di una coppia di trentenni ormai da lungo tempo in crisi, e alla nuova commedia di Roberto D’Alessandro, uno degli autori che il pubblico del Teatro de’ Servi ha seguito con maggiore interesse e passione nel corso delle ultime stagioni teatrali, che torna in scena con “Un matrimonio all’italiana” (dal 10 al 29 maggio), storia sicuramente irresistibile di un matrimonio per procura tra un vedovo alto borghese napoletano e una biondissima e sensuale moscovita, uno spunto comico ed originale per affrontare il tema dell’immigrazione, fenomeno oggi di attualità quanto mai scottante nel nostro paese.

Una stagione dunque estremamente ricca e variegata, in grado di soddisfare i palati teatrali più esigenti con dodici spettacoli che rifuggono la comicità spicciola e volgare per prediligere invece la commedia brillante d’autore, quella adatta per spettatori di ogni età, che sa regalare ore di colorata spensieratezza e svago dal grigiore quotidiano, prestando al contempo anche attenzione alla realtà sociale e alle dinamiche relazionali. Non lasciatevi pertanto sfuggire questo saporito menù di comicità e ironia, magari approfittando delle numerose e vantaggiose offerte di abbonamento a disposizione. Ricordando che, a teatro, ogni pensiero vola.

 

21 settembre – 10 ottobre

30…SENZA LODE

scritto e diretto da Marco Falaguasta

con Irma Carolina Di Monte, Marco Falaguasta, Marco Fiorini, Shara Guandalini, Vasco Montez, Piero Scornavacchi

12 ottobre – 31 ottobre

PER CASO O PER AMORE

scritto e diretto da Benedetta Buccellato

con Marco Cavallaro, Ilaria Di Luca

2 novembre – 21 novembre

C’E’ UNA CERTA ANNALISA PER TE

di Sandra Conti, regia di Ennio Coltorti

con Ennio Coltorti, Francesca Draghetti, Sandra Conti, Simone Crisari

23 novembre – 12 dicembre

LA STRANA NOTTE DI ALICE

di Alessandro Betti, regia di Roberto Marafante

con Ussi Alzati

14 dicembre – 2 gennaio

IL MISTERO DEL CALZINO BUCATO

scritto e diretto da Marco Zadra

con Marco Morandi, Marco Spampy, Marco Zadra

4 gennaio – 23 gennaio

PANE E BEFANE

scritto e diretto da Marco Falaguasta

con Marco Falaguasta, Marco Fiorini, Piero Scornavacchi, Danilo De Santis, con la partecipazione di Milena Miconi

25 gennaio – 13 febbraio

DISPOSTE A TUTTO

di Cinzia Berni e Guido Polito, regia di Cinzia Berni

con Francesca Nunzi, Cinzia Berni, Mauro Serio

15 febbraio – 6 marzo

HAI UN MINUTO PER ME?

di Gianluca Crisafi, regia di Davie Lepore

con Alessandro Budroni, Gianluca Crisafi, Irma Carolina Di Monte, Davide Lepore, Perla Liberati, Melissa Maccari

8 marzo – 27 marzo

MINCHIA SIGNOR TENENTE

Di Antonio Grasso, regia di Nicola Pistoia

Con Daniele Antonini, Fabrizio D’Alessio, Josefia Forlì, Antonio Grosso, Francesco Nannarelli, Antonello Pascale, Maria Antonietta Tilloca, con la partecipazione di Natale Russo

29 marzo – 17 aprile

ADDIO AL NUBILATO

scritto e diretto da Francesco Apolloni

con Michela Andreozzi, Denny Mendez

19 aprile – 8 maggio

PERICOLO DI COPPIA

di Marco Cavallaro

regia di Claudio Insegno

con Marco Cavallaro, Andrea D’Andreagiovanni, Veronica Pinelli

10 maggio – 29 maggio

UN MATRIMONIO ALL’ITALIANA

scritto e diretto da Roberto D’Alessandro

con Enzo Casertano, Sandra Caruso, Roberto D’Alessandro

 

Articolo di: Andrea Cova

Grazie a: Ufficio Stampa Carla Fabi & Barbara Ghinfanti

Sul web: www.teatroservi.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP