A piedi nudi nel parco - Teatro Parioli Peppino De Filippo (Roma)

Scritto da  Michela Staderini Sabato, 24 Novembre 2012 

Ha debuttato giovedì 22 novembre al Teatro Parioli Peppino De Filippo “A piedi nudi nel parco”, una delle commedie più amate di Neil Simon. Quattro protagonisti, diversi e complementari, in un’opera dalle battute fulminanti e dal ritmo irresistibile. Le riuscite interpretazioni di Gaia De Laurentiis, Valeria Ciangottini e Stefano Artissunch assicurano spensieratezza a uno spettacolo che a cinquant’anni dal debutto conserva ancora intatti ironia e realismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Synergie Teatrali e 46° Festival Teatrale di Borgio Verezzi
in collaborazione con Teatro Ventidio Basso presentano
Valeria Ciangottini, Gaia De Laurentiis e Stefano Artissunch in
A PIEDI NUDI NEL PARCO
di Neil Simon
e con Libero Sansavino e Federico Fioresi
regia Stefano Artissunch
traduzione Maria Teresa Petruzzi

 

 

Dal debutto al Biltmore Theater di Broadway il 21 ottobre 1963, il successo di “A piedi nudi nel parco” non si è mai fermato: repliche ininterrotte fino al 1967, adattamento in 14 lingue, record di 1530 rappresentazioni, consacrazione definitiva con la deliziosa versione cinematografica con Robert Redford e Jane Fonda. Insomma, ecco a voi uno dei maggiori successi di Neil Simon, magnifico autore di commedie perfettamente congegnate e piccoli capolavori brillanti, da “La strana coppia” a “Appartamento al Plaza”.
“A piedi nudi nel parco” è ora in scena a Roma al Teatro Parioli Peppino De Filippo nel nuovo adattamento diretto da Stefano Artissunch. Due ore che scorrono piacevoli mentre assistiamo all’ingresso di Corie e Paul nel loro piccolo, nuovo, ancora spoglio nido d’amore. Certo, le scale per raggiungerlo sembrano sfiancare chiunque, il radiatore non riscalda, il bagno non ha la vasca, il vetro è rotto, lo spazio è quello che è… ma cosa sono questi piccoli dettagli per una coppia entusiasta e innamorata? Corie e Paul, infatti, sono due freschi sposini reduci da una torrida luna di miele all’hotel Plaza di New York e questo è l’inizio del loro idillio matrimoniale. (…Idillio?)
Corie è vitale, iperattiva e romantica. Paul è pacato, rispettoso e riflessivo. Tanto lei è piena di slanci, quanto lui di buon senso; lei imprevedibile, lui prudente, lei entusiasta, lui serio. Insomma, due opposti… ma innamorati! La domanda è: l’amore puo’ bastare quando entrano in gioco i piccoli problemi quotidiani, quando la luna di miele finisce e comincia la vita vera, quando affiorano una dopo l’altra tutte le differenze caratteriali?
A fare da contorno alla giovane coppia ci sono poi due personaggi particolari e irresistibili che fanno da contraltare ai caratteri degli sposi: Ethel, la madre di Corie, (composta e benpensante come Paul) e il signor Victor Velasco, misterioso ed eccentrico inquilino del piano di sopra (istintivo e travolgente come Corie). Due personaggi fondamentali anche ai fini dell’intreccio: è durante un’avventurosa serata a quattro che emergono diversità ed eccentriche alleanze e sono proprio queste affinità e differenze tra caratteri a turbare e poi riequilibrare gli umori. Rapidamente Paul e Corie scivolano addirittura sull’orlo del divorzio prima di provare a trovare il giusto equilibrio.
Il tutto è raccontato con battute incalzanti e pungenti, dialoghi serrati, ritmo sostenuto, scene esilaranti. Sono passati quasi cinquant’ anni da quando Neil Simon scrisse la commedia ma i toni e l’argomento rimangono ancora moderni e attuali. E’ il racconto delle nevrosi della vita moderna, dei turbamenti della coppia, della fragilità dei rapporti, delle paure dell’uomo. E’ semplicemente vita vissuta, è anche la nostra vita. Solo che è alleggerita e raccontata con un’ironia magistrale.
L’interpretazione dei quattro attori è spontanea e veloce. Gaia De Laurentiis è una sorpresa: è leggera, appassionata, sorridente, fresca. Stefano Artissunch, anche regista dello spettacolo, interpreta Paul e deve confrontarsi con l’immagine di un giovane, bellissimo Robert Redford ma il suo Paul, soprattutto andando avanti nello spettacolo, acquista spessore e convince sempre più. Valeria Ciangottini e Libero Sansavini interpretano Ethel e il signor Velasco, splendide spalle che spesso rubano scena e risate ai due protagonisti.
La scenografia è semplice e ben curata: l’arredamento del piccolo appartamentino rispecchia bene la freschezza e modernità della giovane coppia. Alcuni momenti che vorrebbero essere di riflessione e intimità, più raccolti, enfatizzati dalle luci che si abbassano e dalla musica che si fa d’atmosfera, non aggiungono invece molto a uno spettacolo che funziona e convince proprio per il suo essere brillante, ritmato e frizzante.
Lo spettacolo, già presentato in Prima Nazionale lo scorso agosto al XLVI Festival Teatrale di Borgio Verezzi, rimarrà in scena al Teatro Parioli Peppino De Filippo fino al prossimo 2 dicembre.

 

 

Teatro Parioli Peppino De Filippo - via Giosuè Borsi 20, 00197 Roma
Per informazioni e prenotazioni:
telefono 06/8073040, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario botteghino: dal martedì al sabato 10.00-14.00/15.00-22.00, domenica 10.00-14.00/15.00-19.00
Biglietti: platea €25,00 – galleria €20,00

 

 

Articolo di: Michela Staderini
Grazie a: Maurizio Quattrini, Ufficio stampa Teatro Parioli Peppino De Filippo
Sul web: www.teatropariolipeppinodefilippo.it

 

 

TOP