A piedi nudi nel parco - Teatro Carcano (Milano)

Scritto da  Sabato, 10 Maggio 2014 

Il Teatro Carcano di Milano chiude la stagione 2013/2014 con una commedia scritta nel 1963 da Neil Simon, drammaturgo americano, classe 1927: "A piedi nudi nel parco". Lo stesso autore firmò, nel 1967, la sceneggiatura del film dallo stesso titolo, con Robert Redford e Jane Fonda.

 

 

 

 

 

 

 

 

Produzione Synergie Arte Teatro - 46° Festival Teatrale di Borgio Verezzi
in collaborazione con Teatro Ventidio Basso, Ascoli Piceno presenta
Vanessa Gravina, Ludovica Modugno e Stefano Artissunch in
A PIEDI NUDI NEL PARCO
di Neil Simon
traduzione di Maria Teresa Petruzzi
con Stefano De Bernardin e Federico Fioresi
regia di Stefano Artissunch

 

 

La commedia, con la regia di Stefano Artissunch, resta in scena dal 7 al 18 maggio. Racconta di Corie e Paul, da sei giorni sposi, che, dopo una fantastica e lussuosissima luna di miele, iniziano la loro vita coniugale nelle ristrettezze di un piccolo e scomodo bilocale, sito al sesto piano di uno squallido palazzo senza ascensore. Alle difficoltà logistiche delle coppia, se ne aggiungono altre create dalla madre della sposa, un’eccentrica vedova, e da uno stravagante inquilino della mansarda. L’ asimmetrica relazione tra i due sbilancerà per un attimo anche gli equilibri dei giovani sposi, che poi torneranno a ricomporsi.

 

Il titolo è sicuramente evocativo: "A piedi nudi nel parco". Si aggiunga che è pieno inverno e fuori ci sono meno 10 gradi. Andare a piedi nudi con un gelo simile, potrebbe fare pensare ad una liberazione dai propri schemi mentali, alla presa di consapevolezza, alla capacità di andare oltre i propri limiti, spesso imposti da altri o dalle proprie credenze limitanti.

 

Tutto questo, però, resta solo un linguaggio abbozzato, cifrato. Lo spettacolo è stile vaudeville, per alcuni un poco datato e prevedibile, quasi noioso. Per molti, a giudicare dalle risate in sala, ancora fonte di ilarità per “le porte che si aprono e si chiudono”; per la patetica figura della suocera, vedova attempata e compassata, trasformata in un mix di ballerina del can can e vate mistico; per la gestualità meccanica dei personaggi. La scenografia, volutamente scarna inizialmente, pur arricchendosi di alcuni elementi d’arredo, resta priva di carattere.

 

Sul palcoscenico un affiatato gruppo di attori: Vanessa Gravina è la vivace Corie, Ludovica Modugno la giovanile Ethel, Stefano Artissunch (anche regista dello spettacolo) il conformista Paul. Stefano De Bernardin veste i panni del bizzarro Velasco, mentre Federico Fioresi è Henry Pepper/Uomo del Telefono.

 

 


Teatro Carcano - corso di Porta Romana 63, 20122 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02 55181377 – 02 55181362, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: feriali ore 20.30, domenica ore 15.30, lunedì riposo
Biglietti: poltronissima € 34,00 - balconata € 25,00
Durata spettacolo: 1 ora e 50 minuti + intervallo



Articolo di Raffaella Roversi
Grazie a: Brunella Portoghese, Ufficio stampa Teatro Carcano
Sul web: www.teatrocarcano.com

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP