A lume di candela - Teatro Agorà (Roma)

Scritto da  Sabato, 29 Settembre 2018 

“Una nuova commedia sull’Amore": è quella interamente scritta e diretta da Anna Fraioli, con il titolo di “A lume di candela”. Tre parole scaturiscono subito in mente: risata, originalità e spirito di gruppo. Il team degli attori è assolutamente simbiotico, si muove lungo tutto lo spettacolo come un corpo unico. Senza inciampi, senza tempi morti. E’ una fotografia della società moderna che ci fa sicuramente ridere, sorridere e, perché no, pensare. Perché non è vero che non si può riflettere, pur ridendo.

 

A LUME DI CANDELA
con Raffaella Ariganello, Elisabetta Baldi, Alessandro Ciccola, Tiziano D’Adamo, Fabrizio Ferroni, Elisabetta Madau, Claudia Monti, Silvia Organtini, Daniele Pierotti, Eleonora Poggiu
commedia scritta e diretta da Anna Fraioli
scenografie e disegno luci AMBRAMA’
tecnico luci Adalia Caroli
costumi Vita Barbato
fotografia Chiara Abbruzzese

 

“A lume di candela” è portato in scena dalla compagnia teatrale romana “La bottega dell’attore”, e l’affiatamento esistente tra gli attori è sin da subito evidente.

La scena si apre con un momento di gruppo. Ci sembra di entrare in un’ambientazione alla Jane Fonda. E già dal primo minuto si parte con un susseguirsi di risate. Ci sono tutti i caratteri: l’amica nevrotica, sempre ansiosa, alla ricerca di un rilassamento quasi introvabile. C’è poi la giovane mamma che trova sempre un “disagio” in suo figlio ed in se stessa (Non sarà mica tanto normale che a mio figlio piaccia il latino? E’ pur sempre una lingua morta, di una civiltà che è morta; queste alcune delle sue riflessioni, che più di una volta vengono manifestate in modo comico al pubblico). E’ poi il turno dell’amica calabrese, quella con il marito che non parla, ma parla solo per dire che ha fame (Non sarà mica morto, e non se n’è accorta?). Poi c’è l’amica “saggia”, l’idealista, contraria al capitalismo sfrenato, colei che mitizza la forma fisica ed è sempre portatrice dell’idea migliore. Infatti sarà lei ad escogitare una trovata a dir poco geniale! Troverà lei la soluzione per salvare la sua amica dalla disperazione totale, da una sconfitta che per lei si sarebbe potuta rivelare davvero drammatica.

La protagonista della storia, infatti, è una giovane donna che scopre il rientro in città del suo ex fidanzato storico. Lei non ci crede. Non è possibile. Lui ha sicuramente tante storie da raccontare, tanti avvenimenti. E’ un attore, è affascinante e sicuramente ha viaggiato per il mondo. Lei non ha nulla da raccontare. Da quando si sono lasciati, per lei invece è rimasto tutto come allora. E questa cosa davvero non la sopporta. Cosa troveranno come soluzione di emergenza? Troveranno un rimedio, all’apparenza stupido e senza senso, che poi si rivelerà assolutamente naturale. E’ l’Amore la soluzione. Senza troppa retorica, senza frasi scontate, senza grandi romanticismi. E’ l’Amore spontaneo e naturale che emerge e che l’avrà vinta.

La commedia “A lume di candela” può essere assaporata come un antidoto alle sofferenze che le emozioni inevitabilmente portano con sé. Siamo esseri umani, e pertanto siamo complessi, siamo caratterizzati da mille e mille sfaccettature diverse. Ma l’antidoto al dolore e alla frustrazione che a volte può portare con sé l’Amore, è quello di trovare altro Amore.

Lo spettacolo non parla solo di Amore, ma è anche una storia di Donne. Di donne coraggiose, donne mamme, donne mogli e fidanzate, donne che vogliono essere ascoltate, donne a tratti esagerate. Anna Fraioli ha certamente voluto porre al centro le donne e le loro emozioni, offrendo speranza al pubblico ed al mondo di oggi. La regista ci fornisce una chiave di lettura, ci offre un cerotto per sopravvivere, per vivere. E ci è riuscita, lo si può affermare senza riserve. Il pubblico non ha cessato mai di ridere ed il tempo è trascorso velocissimo, grazie a questo spettacolo che permette di staccare dalla frenesia delle nostre giornate, e di addolcire l’amaro che a volte ci porta la vita.

 

Teatro Agorà - Via della Penitenza 33, 00165 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 347/4522827
Orario spettacoli: 13 e 14 settembre ore 21
Biglietti: 12€

Articolo di: Serena Cospito
Grazie a: Ufficio stampa Laura Mauti
Sul web: teatroagora80.org - www.romacomicoff.it

TOP