Teatro Manzoni: 2013/2014 una stagione, più stagioni!

Scritto da  Daniela Cohen Venerdì, 13 Settembre 2013 

Non si spegne l’eco delle lamentele sulla crisi che colpisce ancora duro, specie il settore della cultura, che ecco, i teatri milanesi si esprimono con cartelloni cangianti e meravigliosi. Il primo a esordire con un lussuoso coup de théatre è il Manzoni, nell’omonima strada milanese in pieno centro fashion, quasi dirimpetto al magnifico Palazzo Armani e accanto ai più prestigiosi atélièr italiani di moda e alta moda. Anziché proporre la stagione 2013-2014 agli addetti ai lavori, gli spettacoli che il grande palcoscenico offrirà al pubblico sono presentati al pubblico stesso, ovvero a una selezionata serie di abbonati doc, giornalisti e artisti, amici vicini e lontani, tutti con inviti speciali che includono il seguente ricco buffet, così da proporre ad una sala gremita di pubblico la presentazione delle meraviglie artistiche in serbo per tutti.

 

 

 

Sì, perché ‘stavolta il Teatro Manzoni si ‘moltiplica’, ovvero propone non solo la classica stagione di prosa, arricchita da novità e dall’ormai classico ‘Aperitivo in Concerto’, ovvero le domenica mattina con musica, ma il direttore artistico sorprende i più annunciando una nuova stagione che includerà il Cabaret e il Movimento, che include danza, nouveau cirque, teatro fisico e di figura, oltre a una piccola rassegna intitolata “Ridere alla Grande”, con la presenza di artisti assai noti e di successo per un umorismo teatrale nelle sue forme più brillanti e sofisticate. Vale davvero la pena non tralasciare alcun dettaglio. Ce n’è davvero per tutti!
Il cartellone della prosa vede il suo debutto il 26 settembre con Edoardo Sylos Labini che propone un proprio spettacolo dedicato al grande vate, ‘Gabriele D’Annunzio, tra amori e battaglie’, in cui si rivelano verità tenute celate a lungo ma profondamente importanti per ricordare la storia dell’Italia nel Novecento. Inoltre si celebra il 150° anniversario dalla nascita del poeta, un artista che ha fatto discutere e provocato passioni più di chiunque altro, in tempi non sospetti. Il testo è liberamente tratto da ‘L’amante guerriero’ di Giordano Bruno Guerri, la regia è di Francesco Sala e le repliche terminano il 6 ottobre.
Dal 10 al 27 ottobre arriva una sensazionale opera di Eduardo De Filippo, 'Uomo e Galantuomo', diretta da Alessandro D’Alatri che, per primo, è riuscito a comprare i diritti da Luca De Filippo che ne è sempre stato gelosissimo, avendo egli recitato proprio col grande Eduardo in gioventù e promettendo di mantenere l’opera perfetta.
Dal 31 ottobre fino al 3 novembre arriva una commedia musicale a metà fra la comicità e la tragedia della grande guerra, ‘Risate sotto le bombe’ di Giorgio Umberto Bozzo e Gianni Fantoni con Le Sorelle Marinetti e Gianni Fantoni, due atti con orchestra dal vivo diretta da Christian Schmitz, mentre la regia teatrale è di Simone Nardini.
Dal 7 al 24 novembre è il momento della commedia rosa e Cristina Comencini propone e dirige una sua opera, 'La scena', con Angela Finocchiaro, Maria Amelia Monti e Stefano Annoni.
E’ poi la volta del sempre divertente Vincenzo Salemme che presenta 'Il diavolo custode', da lui scritto, diretto e interpretato assieme a un’ottima compagnia. Questo spettacolo debutta il 10 dicembre e prosegue fino ad accompagnare i milanesi durante le feste natalizie e la notte di capodanno, con doppio spettacolo il 31 per i patiti degli auguri di felicità in un ambiente allegro e amichevole come quello del Teatro Manzoni.
Il 2014 vede la prosa avviarsi con un testo ‘pesante’, il 'Bell’Antonio' di Vitaliano Brancati con due grandi interpreti, Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti, una coppia riunita col benestare del figlio di Giordana, che lo produce, e la regia di Giancarlo Sepe.
Ancora un titolo che fa sorridere, 'Quando la moglie è in vacanza', tratto dal libro originale di George Axelrod più che dal celeberrimo film di Billy Wilder con l’indimenticabile, strepitosa Marylin Monroe. Qui sul palco vedremo Massimo Ghini ed Elena Santarelli con le musiche scritte appositamente per questo show da Renato Zero e la regia di Alessandro D’Alatri dal 30 gennaio fino al 16 febbraio.
Arriva poi la bella compagnia capeggiata da Gianluca Guidi assieme a Gianluca Ramazzotti in 'Boeing Boeing', una commedia pure tratta da un film scritto da Marc Camoletti e con la presenza strepitosa di Ariella Reggio. Restano in scena dal 20 febbraio fino al 9 marzo con la regia di Mark Schneider, che lavora sulla regia originale di Matthew Warchus e se ne vanta parecchio.
E’ la volta di un ritorno molto atteso, gli Oblivion con 'Othello, la H è muta', uno spettacolo di Davide Calabrese e Lorenzo Scuda che vede al piano Denis Biancucci e gli arrangiamenti musicali di Lorenzo Scuda. Il tutto dal 18 marzo al 3 aprile per milioni di risate e idee artistiche e plateali. Il titolo fa riferimento al fatto che lo spettacolo vuole incorporare assieme i contenuti dell’opera di Shakespeare con l’opera lirica di Giuseppe Verdi, per dimostrare che Otello è sempre Otello!
Dall’8 al 25 maggio, chiude questa ricca stagione di prosa un noir molto thriller, 'Trappola mortale', di Ira Levin tradotto da Luigi Lunari, con Corrado Tedeschi, Ettore Bassi e Miriam Mesturino, diretti da Ennio Coltorti che ha provveduto all’adattamento.
Sarò meno prolissa per le altre proposte, in particolare perché avremo modo di riferire tutto volta per volta, ma non si può tacere l’interessante proposta del Cabaret, che entra in questo teatro con un vero laboratorio di comicità, il Manzoni Derby Cabaret a cui saranno dedicate le domeniche sera, con tanto di cena a buffet. Il palco ospiterà nuovi talenti assieme ad attori e autori tra i più affermati e amati dal pubblico milanese. Questa ventina di domeniche avrà inizio alle 19,30 e si concluderà alle 22, permettendo agli spettatori di rientrare a casa senza difficoltà a partire dal 20 ottobre e fino al 23 febbraio.
A questi ‘Dinner & Show’ si aggiungeranno altri quattro appuntamenti comici intitolati 'Ridere alla Grande': 'Il sosia di lui' con Paolo Cevoli diretto da Daniele Sala, dal 27 al 30 novembre, in cui il protagonista si immagina sosia di Mussolini in una pigra, ammiccante e sensuale Riccione fra gli anni Trenta e Quaranta; 'Stasera non escort' con Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni il 10 e 11 marzo; dal 24 al 26 marzo, i 'Prestigi' di Raul Cremona, lunare mago che abbiamo imparato ad amare nel piccolo schermo e in tanti spettacoli teatrali esilaranti; infine 'Donne che corrono dietro ai lupi', con Debora Villa che dal 14 al 16 aprile presenta il punto di vista della donna sulla comicità in un vagabondare tra storia antica e recente.
Un accenno pure al nuovo impegno del Manzoni verso il Movimento, che debutta dal 3 all’8 dicembre con 'BLAM! La rivoluzione parte dal tuo ufficio!' di Neander Teater, primo di una serie di spettacoli quasi tutti offerti da compagnie straniere di grande spessore, interesse e spesso mai viste prima in Italia. Non così per il Black Light Theatre Image di Praga, assai celebre, che dal 2 al 6 gennaio presenta 'The Best of Image', ovvero il meglio del teatro nero, una meraviglia per la fantasia. Nel 2014 sono attesi spettacoli davvero straordinari, di cui parleremo ancora tanto, come danza, mimo, circo-teatro, magnifici esempi di grande danza moderna e curiosità teatrali dove è sempre più il corpo a parlare, perfino quando si indossano maschere. Molte di queste compagnie hanno collezionato premi e riconoscimenti internazionali e davvero verrebbe voglia di non perderne neppure uno, vuoi per le coreografie coraggiose, i costumi sontuosi o le musiche straordinarie.
Se voleva stupire, il Teatro Manzoni c’è riuscito in pieno, lasciando francamente a bocca aperta per un cartellone così ricco di idee fresche, compagnie nuove e proposte giovani. Segno evidente che intende aprirsi alle nuove generazioni, ottima idea in un tempo in cui a loro è affidato il futuro di tanti progetti di vita. Tanto vale sostenere l’arte in tutte le sue forme!

 

 

Teatro Manzoni – via Alessandro Manzoni 42, 20121 Milano
Per informazioni: telefono 02/7636901, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari biglietteria durante la stagione teatrale: lunedì - sabato 10.00 - 19.00 (la biglietteria è aperta anche 45 minuti prima di ogni spettacolo)
Orario spettacoli: feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30

 

 

Articolo di: Daniela Cohen
Grazie a: Rita Cicero Santalena, Ufficio stampa Teatro Manzoni
Sul web: www.teatromanzoni.it

 

 

TOP