Punti di vista - Teatro Petrolini (Roma)

Scritto da  Lunedì, 03 Marzo 2014 

Dal 27 febbraio al 2 marzo al Teatro Petrolini è andato in scena “Punti di Vista”, esilarante quanto astuta rappresentazione della vita di coppia di due giovani sposi, Daniela e Filippo, che all’apice di una crisi matrimoniale saranno costretti a rispondere alle domande incalzanti di un fantomatico commissario ripercorrendo i momenti della propria vita coniugale. Ognuno proporrà la propria versione, che inevitabilmente si dimostrerà in perfetta antitesi ed opposizione a quella dell’altro.

 

 

PUNTI DI VISTA
di Antonello Coggiatti
con Luca Paniconi e Martina Zuccarello
regia Pietro De Silva

 

 

“Punti di vista”, di Antonello Coggiatti per la regia di Pietro De Silva, sin da subito si dimostra una pièce caratterizzata da grande freschezza interpretativa e di grande impatto comico, in cui le tipiche dinamiche di coppia vengono declinate con grande ironia ed intelligenza.


Gli spettatori in sala vengono condotti piacevolmente per mano dai nostri due protagonisti che li rendono parte attiva delle loro vite; sarà facile, così, riconoscersi in quelle tipiche incomprensioni quotidiane che, grazie ad un benefico effetto catartico, verranno rese più sopportabili, nella consapevolezza che nella giostra della vita non si è mai soli e che forse l’unico modo per tentare di arrivare alla fine indenni passa anche attraverso una sana e terapeutica accettazione dei difetti e debolezze del partner.


La pièce, salutata da applausi fragorosi e ripetuti, raggiunge pienamente il suo obiettivo mettendo tutti d’accordo, a conferma che la bellezza di un rapporto affettivo la si modella attraverso una costante ricerca ed accoglimento delle proprie diversità, vissute come fonte di arricchimento di un rapporto di coppia piuttosto che come motivo di allontanamento.


Il tutto viene impreziosito dalle pregevoli interpretazioni di due giovani e talentuosi attori, Luca Paniconi e Martina Zuccarello, che grazie a perfetti tempi comici supportati da una grande sintonia reciproca, riescono, attraverso una straripante ironia, a destreggiarsi magnificamente nelle varie situazioni strappando continue e scroscianti risate dal pubblico.


In particolare Luca Paniconi si dimostra uno di quegli attori che, al di là di una tecnica indiscutibile, riesce, grazie a quella innata dote di simpatia e naturalezza, a stabilire con il pubblico un rapporto di immediata condivisione e partecipazione donandosi con grande generosità. Riesce a passare con estrema disinvoltura, grazie ad una forte componente mimica e vocale, attraverso situazioni emotive differenti caratterizzandole sempre con incredibile verosimiglianza.


Tra gag esilaranti, liti accese ed innocenti bugie, lo spettacolo fila via tutto di un fiato senza interruzioni e senza alcun calo di ritmo; anzi si sviluppa in un perfetto crescendo emotivo che porterà i nostri protagonisti ad urlare il loro amore al mondo intero, portando l’intera platea a condividere senza alcuna riserva l’abbraccio finale decretato, a dispetto di qualsiasi ipotesi di “punti di vista” diversi, da un lungo, spontaneo ed unanime applauso.

 

 

 

Teatro Petrolini - via Rubattino 5, Roma



Articolo di: Dino De Bernardis
Sul web: www.teatropetrolini.com

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP