GIOVANNI CONELLI - S/t EP (Autoproduzione, 2011)

Scritto da  Filippo Magalini Giovedì, 01 Marzo 2012 

GIOVANNI CONELLIInteressante esordio di un giovane cantautore napoletano che si riallaccia alla tradizione cantautorale e folk d’Italia.

 

 

 

 

Genere: Songwriting

Voto: 6.5/10

Ascolta anche: Lucio Battisti – Dente - Tiromancino

 

Un disco molto interessante. Delicato nella musica ma quando meno te lo aspetto pungente e critico nei confronti di quello che succede in Italia e nella vita di tutti i giorni.

Il paragone con Battisti soprattutto nel primo pezzo è d’obbligo.

I testi sono veramente interessanti e in certi passaggi si possono riconoscere dei momenti simili a Fabrizio De André. “Antidoto” è un pezzo bellissimo con un sacco di richiami alla musica del bacino mediterraneo.

Bella anche la grafica.

Si ascolta che è un piacere perché i suoni ci riportano ad un ambiente bucolico e calmo che si fa fatica  ritrovare nella società contemporanea.

Bello, da assaporare con una buona falanghina!

 

 

 

TRACKLIST

1. Giorni di Rivoluzioni (il fuoco)

2. Marie (la terra)

3. Tra le dita (l'acqua)

4. Antidoto (l'aria)

5. Claustrofobia (la quintessenza)

 

Hanno suonato:

Giovanni Conelli: voce/ chitarra classica/ chitarra acustica/ banjo

Valentina Teresa D'Amore: basso elettrico

Alessio Schettino: chitarra elettrica

Viviana Ulisse: violino

Rino Raldo Prevete: flauto traverso

Anna De Angelis: voce in “Antidoto”/ cori in “Giorni di Rivoluzioni”

Carmine De Angelis: flauto dolce in “Antidoto”

Daniele Marrone: contrabbasso in “Tra le dita”

 

Articolo di: Filippo

Grazie a: Giovanni Conelli

Sul web: Facebook

 

 

TOP