il berretto a sonagli

Dal 6 luglio all’8 agosto. L’elegante e suggestiva cornice del Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino, con la sua terrazza dalla vista mozzafiato sul Tevere immersa nella quiete di uno degli angoli più romantici, silenziosi e meditativi di Roma, ospita, come è ormai una piacevolissima consuetudine, la rassegna Pirandelliana 2010, giunta alla dodicesima edizione. La compagnia La Bottega delle Maschere, diretta dal Maestro Marcello Amici, porta in scena con incredibile passione, attenzione filologica ed una sensibilità squisitamente moderna, due delle commedie più pregiate del teatro pirandelliano, “Il piacere dell’onestà” e “Il berretto a sonagli”, ponendo in luce l’estrema attualità del messaggio del drammaturgo agrigentino e delle sue Maschere Nude, paradigmi grotteschi e coraggiosi della strenua lotta combattuta dall’individuo per affermare un bisogno di autenticità e onestà contro l’ipocrisia, il moralismo benpensante e la superstizione della società.

Rotola la vita - Villa Sciarra (Roma)

Scritto da Lunedì, 12 Luglio 2010
rotola la vita

Dal 3 luglio al 22 agosto. Daniele, Pino e Simone, tre amici che si conoscono da sempre e da ragazzi trascorrevano le giornate inseguendo un pallone nel campetto di calcio del loro quartiere con inesauribile entusiasmo ed uno sguardo ottimista rivolto al futuro. Arrivati alla fatidica soglia dei quarant’anni, si ritrovano finalmente tutti e tre di nuovo assieme e colgono l’occasione per confrontare i sentieri sinora percorsi, tra disavventure sentimentali e un desiderio di cambiamento sempre più bruciante ed impetuoso. Sapranno i nostri tre simpaticissimi protagonisti dare una sferzata alla loro esistenza abbandonando le solide e rassicuranti certezze alle quali si erano finora saldamente ancorati? Marco Falaguasta, Piero Scornavacchi, Marco Fiorini e gli altri irresistibili attori della compagnia Bonalaprima ci regalano ancora una volta una serata all’insegna di un divertimento brillante ed intelligente, proponendoci anche originali ed interessanti spunti di riflessione.

giulia innocenti

Nell’ambito della rassegna “Aria nuova: frammenti del teatro dei nostri giorni” prodotta ed andata in scena presso il Teatro Patologico di Roma, con la direzione artistica di Dario D’Ambrosi, abbiamo scoperto una piccola luccicante gemma di originale arte teatrale, lo spettacolo “Io ne so qualcosa”: nell’atmosfera intima e raccolta di un café-chantant pressoché deserto, scocca la scintilla di una sintonia empatica ed affettuosa tra due anime sofferenti e solitarie, quelle di Dario ed Atma, un amore tenero e delicato e proprio per questo fragile e forse destinato a spezzarsi. Cristalli di emozione che penetrano sottopelle regalando brividi persistenti e preziosi.

ciechi

Dal 29 giugno al 4 luglio. Ad una manciata di giorni dalla scomparsa di Josè Saramago, viene presentata in anteprima nazionale sul prestigioso palcoscenico del Piccolo Eliseo Patroni Griffi una dirompente, epica, carnale e drammaticamente emozionante trasposizione del suo romanzo “Cecità”. Un’epidemia misteriosa e terribile, trenta corpi privati di ogni dignità e gettati in un manicomio sordido e maleodorante per tentare di arginare il contagio, i più basilari valori della convivenza civile sopraffatti dalla violenza più bruta e disarmante. Uno spettacolo coraggioso che scava in profondità nei meandri della psiche umana, ne aggredisce le più recondite perversioni e denuncia con sincerità l’assenza di solidarietà tra esseri umani, la barbara filosofia hobbesiana della continua bellum onmium contra omnes. Due atti claustrofobici e struggenti che inducono alla riflessione e lasciano un segno indelebile nello spettatore.

eneide

Dal 20 giugno all’1 agosto. La quattordicesima edizione dell’apprezzatissima rassegna Passaggi Segreti, che negli ultimi anni ha conquistato migliaia di cittadini romani e turisti stranieri portando in scena pregiati spettacoli teatrali nel cuore dei siti archeologici e dei più eleganti palazzi della nobiltà capitolina, propone nell’atmosfera evocativa ed avvolgente del Foro di Augusto una rielaborazione estremamente originale e moderna dell’Eneide. Recitazione, musica e danza si sposano, grazie alla sapiente direzione registica di Roberto Marafante, dando vita ad un’opera teatrale dalle infinite sfumature ed innegabilmente dal grande potere suggestivo, capace di porre in luce l’assoluta attualità del messaggio dell’epica virgiliana. Una notte indimenticabile alla scoperta delle radici della nostra civiltà, tra il fascino della narrazione mitologica e le testimonianze monumentali del nostro glorioso passato.

clio evans

Dal 15 al 18 giugno. In occasione della diciassettesima edizione della rassegna di teatro omosessuale Garofano Verde, il bordello dell’arte più emozionante ed irriverente della drammaturgia italiana invade il Teatro Belli, nel cuore di Trastevere. Una succursale decisamente “diversa” e intrigante della casa d’appuntamenti di “Dignità Autonome di Prostituzione”, lo spettacolo di Luciano Melchionna che nel corso delle ultime stagioni ha conquistato il pubblico grazie all’originalità e alla dirompente carica espressiva dei monologhi portati in scena e all’emozionante e vigoroso talento degli attori protagonisti, prostituti e maitresse simbolo di una strenua lotta a difesa della fin troppo vilipesa dignità dell’arte teatrale.

TOP