La prima romana di "The Speaking Machine", la distopia di Victoria Szpunberg messa in scena dalla Compagnia Ragli, prosegue la terza stagione teatrale, all'insegna della "resistenza", di ÀP, l'accademia popolare dell'antimafia e dei diritti di Cinecittà.

I ragazzi che si amano - Teatro Eliseo (Roma)

Scritto da Domenica, 23 Febbraio 2020

Dal 18 febbraio al 1 marzo. L’amore giovanile e il rapporto degli innamorati con la realtà: Gabriele Lavia dice Jacques Prévert e tocca emotivamente gli animi fin dal primo verso, ne “I ragazzi che si amano” in scena al Teatro Eliseo di Roma.

La storia di un uomo che non ha paura di compiere un viaggio terribile, una spietata indagine poliziesca che, passo dopo passo, guida il protagonista verso un abisso dove ad attenderlo trova l’inesorabile evidenza della sua colpa. Una favola nera, dove un trovatello dai piedi feriti sconfigge un mostro, sposa una regina e diventa re per assistere sgomento allo svelamento degli orrendi delitti di cui si è inconsapevolmente macchiato. “Verso Tebe. Variazioni su Edipo”, uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, è in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano fino al 1 marzo.

"Risonanza 448 Hz" è un teatro concerto che Daniele Casolino ed Elena Lunghi portano sul palco del Teatro Studio Uno, reinterpretando il testo "Psicosi delle 4:48" di Sarah Kane su una base musicale elettronica e martellante.

Sopro - Triennale Teatro (Milano)

Scritto da Domenica, 16 Febbraio 2020

Doppia presenza per il regista lusitano Tiago Rodrigues, che arriva a Triennale Milano Teatro in chiusura di Stagione 19/20 - prima del concerto di David August che chiuderà ufficialmente la programmazione di quest'anno - per presentare due dei suoi lavori di maggior successo. Dopo “By Heart” va in scena “Sopro”, l’ultimo lavoro in ordine di tempo scritto e diretto da Rodrigues, qui presentato in prima italiana.

Dall’ 11 al 16 febbraio. “I fratelli Karamazov”, ultimo romanzo di un gigante della letteratura come Fëdor Dostoevskij, rappresenta, secondo molti critici, tanto il punto più alto della sua produzione quanto una sorta di testamento spirituale. I conflitti dilanianti, l’assassinio del padre, il processo al figlio parricida divampano nel nuovo adattamento teatrale, proposto dalla Compagnia Glauco Mauri Roberto Sturno con la regia di Matteo Tarasco, di un romanzo che tocca i massimi problemi etici.

Pagina 2 di 293
TOP