Dal 10 maggio al 23 giugno. Nel fascino dell'antico Teatro Greco di Siracusa, un bosco con alberi veri, morti, accoglie la tragedia di Euripide, “Le Troiane”, per la regia di Muriel Mayette-Holtz. Un dramma corale segnato dalla condanna indistintamente rivolta ad ogni guerra, da forti eroine tragiche, dalla tenacia delle donne come segno di speranza e da una commossa pietà per i vinti, uomini o alberi che siano, uniti nella morte e nella devastazione.

“PFF - Piano Forte Forte, Trisonata per corpo femminile e pianoforte”, scritto e diretto da Valentino Infuso, con Valentina Cidda Maldesi, dopo Roma, Ancona, Verona, Firenze, Bologna e Napoli arriva a Milano e conclude la tournée 2019 all’ Elfo Puccini; si tratta di un'opera teatrale complessa, molto densa per una voce sola: un’interprete versatile, possente, performer, musicista, cabarettista, attrice drammatica e a suo modo comica. La vita di una donna da prima di nascere alla maturità, sdoppiata con una voce narrante, un escamotage da cinema muto, un incedere per cerchi progressivi con il motivo del refrain che diventa ora ossessione, ora filastrocca. Uno spettacolo singolare, inaspettato, impegnativo: il corpo al centro, prolungamento del pianoforte, che risuona e vibra di una musica interiore. Eppure il corpo è una scatola vuota e la mente un contenitore inutile, semplicemente perché nella vita non c’è nulla da capire.

Spettattori - Teatro Vittoria (Roma)

Scritto da Venerdì, 24 Maggio 2019

Dopo la prima messa in scena avvenuta al Teatro Vittoria, torna dopo circa vent’anni sullo stesso palcoscenico la pièce “SpettAttori” di Michael Frayn (titolo originale in inglese “Look Look”). Una nuova e valida compagnia guidata da Pino Strabioli si misura oggi con questo audace gioco teatrale, come già fece a suo tempo la Compagnia Attori& Tecnici guidata allora da Attilio Corsini.

In scena al Teatro Ghione di Roma, con “Storie Bastarde” di Ariele Vincenti e Fabio Avaro, il racconto della difficile vita, tra gli anni ‘70 e gli anni ‘90, di un gruppo di ragazzini in un'estrema periferia di Roma.

Il celebre film di Pupi Avati arriva a teatro, con l’adattamento di Sergio Pierattini e la regia di Marcello Cotugno, portando in scena una metafora crudele della vita: il poker specchio dell’illusione dell’amicizia. Uno spettacolo che ferisce, anche se ci sono momenti di comicità gustosa, sempre intrecciati con il gusto amaro della vita. Interpretazione corale di profilo, con Gigio Alberti nella parte caricaturale del “pollo da spennare”, in realtà avvocato provetto e di magistrale astuzia. Avvolgenti e coinvolgenti la scenografia e il gioco delle luci con le pareti che cambiano secondo le atmosfere e un’immaginaria parete vetrata sul cortile. Una resa d’effetto e di grande modernità.

Dal 30 aprile al 12 maggio. La AST Company, apprezzata compagnia e scuola di improvvisazione teatrale, porta in scena, al Teatro Stanze Segrete di Roma, la sua ultima fatica, tutt’altro che improvvisata, “La Resilienza”, scaturita dal progetto artistico “Studi nudi di improvvisazione teatrale”. L’ambizione è grande, ovvero quella di verificare, appunto, la capacità di resilienza degli attori e delle persone in genere, ovvero la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici e di riorganizzare positivamente la propria vita.

Pagina 10 di 292
TOP